giovedì, 24 Giugno 2021

“LA TUA ESTATE FUORIDALCOMUNE”
ECCO I TRE VINCITORI DEL CONCORSO

In lizza per la categoria: "foto tecnicamente ed esteticamente migliore" - Enrico Morgantini - Per sognare lontano - Bussero

Ebbene, è stata dura ma siamo riusciti a dare un nome ai vincitori del nostro concorso.
Ecco a seguire le foto vincenti e le relative spiegazioni, premettendo che tutti i vostri tramonti e spiagge stupende, erano incredibilmente meritevoli di una vittoria.

Alla fine però, hanno vinto le foto che avevano davvero qualcosa un po’ più… fuoridalcomune !

1 – categoria: “fuoridalcomune perché scattata nel luogo più lontano”

In lizza per la categoria: "foto scattata nel luogo più lontano"  -  Matteo Tacconi - Aloha -Waipi'o valley - Hawaii

La foto è quella di Matteo Tacconi, scattata alle Hawaii, distanti dalla nostra sede ben 12.626 Km circa, decisa mente molto fuori dal suo comune ! La sua è la foto più lontana, e anche la più invidiata dalla redazione !

2 – categoria: “fuoridalcomune perché più strana, pazza, particolare”

In lizza per la categoria: "foto più pazza, matta e divertente"  -  Riccardo Crippa - Cliff of Moher - Irlanda

Riccardo Crippa con la sua Irlanda sferica, si aggiudica il premio per la foto più pazza e particolare. Sfidiamo chiunque a non giudicare questa foto davvero singolare. Il punto di vista è estremo, il gioco dell’inquadratura è affascinante e ribalta ogni prospettiva. Le persone sembrano in precario equilibrio su una sfera. L’effetto “campo da calcio di Holly e Benji” lo troviamo decisamente fuoridalcomune e quindi pienamente nei nostri canoni. Complimenti !

3 – categoria: “fuoridalcomune perché più strana, pazza, particolare”

In lizza per la categoria: "foto tecnicamente ed esteticamente migliore"  -   Enrico Morgantini - Per sognare lontano - Bussero

Dopo un travagliato percorso di giudizio, che vedeva un serrato confronto tra due foto, alla fine l’ha spuntata Enrico Morgantini con la sua immagine del tramonto Busserese “Per sognare lontano”. La motivazione è semplice, la foto è poetica, il controluce è ben fatto e l’inquadratura dal basso è molto interessante. Il sole accanto al campanello ha un effetto maggiore e evidenzia un piccolo dettaglio della bici che rende ancora più forte l’impatto narrativo dell’immagine. Ci è molto piaciuta.

Menzioni speciali:
Francesco Orifici con “the cow, the dog and the Rainbow”, ci ha messo in seria difficoltà sia per la composizione che per la tecnica entrambe ottime, e inoltre per il forte impatto narrativo, che racconta con pochi elementi una grande storia. Complimenti davvero anche a lui, soprattutto per aver saputo cogliere il momento perfetto, fondamentale per un fotografo e le sue immagini !

In lizza per la categoria: "foto tecnicamente ed esteticamente migliore"   -  Francesco Orifici: The cow, the dog and the rainbow - Vercana CO

No Banner to display

Con il naso all’insù. Il cielo di Bussero si riempie di 100 aquiloni

Tornare bambini solo per un giorno e riscoprire il senso di una comunità attraverso la gioia di vedere volare un aquilone: è stato questo il senso della manifestazione organizzata da “Bussero Giovani”, che si è tenuta nel pomeriggio di domenica 22 aprile presso il parco di via Carabinieri Caduti, e a cui hanno partecipato un centinaio di genitori, ragazzi e bambini, tutti insieme con il naso all’insù per ammirare il volo degli aquiloni colorati.

LA BELLEZZA DELLA SEMPLICITÀ

Le cose semplici, si sa, spesso sono quelle più apprezzate. Ed ecco che per rendere unica l’iniziativa è bastato davvero molto poco: bastoncini di legno, carta velina, colla e scotch, anche se il vero valore aggiunto è stato sicuramente l’entusiasmo di un affiatato lavoro di gruppo che ha condiviso l’iniziativa anche con altre organizzazioni come “Legambiente La Poiana Bussero”, “Il Circolo Familiare A. Barzago”, e il comitato genitori “INS Insieme nella scuola”. Al resto ha pensato una fantastica giornata di sole – accompagnata da una leggera brezza che ha permesso il volo degli aquiloni – e un grande prato verde, come scenario perfetto dell’evento.

GIOVANI BUSSERO, PROTAGONISTI DEL LORO FUTURO 

A chi sostiene che a Bussero non si fa mai nulla, che i giovani sono svogliati e inconcludenti, i ragazzi di Bussero hanno risposto per le rime. Attivissimi già dal 2013, i giovani di Bussero si ritrovano ogni settimana al CAG “Geko”, per condividere, progettare e pensare iniziative, eventi, conferenze e tutto ciò che può contribuire anche in piccola misura a migliorare il loro paese e a offrire un’occasione  di protagonismo e aggregazione ai tanti ragazzi e ragazze del paese. Grazie a loro il parco di Villa Casnati prende vita durante la Festa del paese, e tante altre iniziative hanno visto la luce. Un vero e proprio punto di riferimento che connette la realtà giovanile con il territorio e dialoga costantemente con le istituzioni.

GLI AQUILONI A BUSSERO, UNA PIACEVOLE TRADIZIONE

Hanno scelto un luogo simbolo dell’infanzia e dell’aggregazione intergenerazionale: il parco adiacente alla scuola dove ogni giorno centinaia di bambini e genitori si ritrovano al termine  delle lezioni per qualche momento di svago, e proprio in quel parco, anche in passato, sono state organizzate diverse “aquilonate”, tanto che proprio dal ricordo di quelle iniziative è nata la suggestione di ripetere l’evento, destinato a questo punto a tramandarsi a Bussero di generazione in generazione.

 

No Banner to display

BUSSERO
STOP AL PARCHEGGIO SELVAGGIO DELLE BICICLETTE CON UN’ORDINANZA SPECIFICA

Uomo avvisato mezzo salvato. Sembra proprio voler intendere questo l’amministrazione di Bussero con la decisione di affiggere per le vie della città una serie di manifesti, a partire da questo lunedí, per mettere la cittadinanza al corrente di una nuova ordinanza per fermare il parcheggio selvaggio delle biciclette che entrerà in vigore il giorno 30 gennaio.

Secondo questa ordinanza specifica della Polizia Locale, saranno “rimosse e sanzionate tutte le biciclette parcheggiate fuori dagli spazi predisposti” per favorire un maggiore decoro della città e, in particolare modo, dell’area adiacente alla fermata MM2, zona che fra l’altro, come tendono a precisare dal Comune, è stata recentemente risistemata con la creazione di nuove aree destinate appositamente al parcheggio delle biciclette e dei ciclomotori.

Le biciclette “colte sul fatto” verranno rimosse dalla postazione illecita e custodite in un deposito comunale. Per rientrarne in possesso bisognerà recarsi in Comune, dimostrare di esserne i proprietari e pagare una sanzione pecuniaria. Una decisione questa, presa a seguito di ripetute ammonizioni che non hanno mai trovato piena attuazione da parte dei cittadini.

Resta quindi solo poco più di una settimana ai ciclisti indiscreti per perdere questa brutta abitudine di legare il proprio mezzo ai pali dell’illuminazione pubblica o dei cartelli stradali, come spesso accade in paese.

No Banner to display

SPECIALE NATALE 2° SETTIMANA
EVENTI IN MARTESANA DALL’ 11 AL 17 DICEMBRE

Eccoci al secondo appuntamento con la nostra rubrica dedicata agli eventi natalizi dislocati un po’ in tutta la Martesana. Il calendario degli venti inizia ad essere corposo in parecchie città, ecco le principali attrazioni per questa settimana.

DALL’ 11 AL 17 DICEMBRE

BRUGHERIO
Brugherio si avvicina al Natale grazie alla musica, con il concerto “L’incanto di Natale” della IV rassegna Natalizia Usci (Unione Società Corali Italiane), in programma per il 12 dicembre alle ore 19.00 presso l’auditorium di via San Giovanni Bosco 29. L’evento vedrà la partecipazione del Coro Cappella Accademica Brugherio. Sempre sabato 12 dicembre al Tempietto di Moncucco si svolgerà il tradizionale “Concerto per Natale” degli allievi e insegnanti della Scuola Piseri, in collaborazione con l’Associazione Marta Nurizzo. Appuntamento per le ore 21.00.

Domenica 13 dicembre saranno due gli eventi che animeranno la città: dalle ore 9.00 alle ore 19.30 la festa natalizia dedicata ai bambini al Centro Edilnord, curata dall’associazione “Progetto Edilnord Brugherio”; in giornata  Via Italia e Piazza Roma saranno pervase dall’atmosfera dei mercatini di Natale a cura di Hobby&Arte e da “Quando attiva il Natale?” a cura dei commercianti di Via Italia. Lo stesso giorno, presso la Serra de Pisis ci sarà un altro piccolo mercato natalizio dalle ore 10.00 alle 18.30 a cura della Banca del Tempo.

Ricordiamo ancora che alla QVC di via Guzzina, fino al 20 dicembre, ogni venerdì e sabato dalle 10.00 alle 19.00, sarà aperto l’outlet store per gli acquisti natalizi. Inoltre fino al 6 gennaio è possibile visitare la mostra dei presepi a cura degli Amici del Presepio del Gruppo Sant’Albino-San Damiano, presso la biblioteca civica.

BUSSERO
A Bussero si cominciano i festeggiamenti del Natale a partire da domenica 13 dicembre con due appuntamenti imperdibili. Dalle 9.00 alle 17.00 in Piazza Diritti dei Bambini ci saranno le bancarelle di artigiani e hobbisti, stand di associazioni e beneficienza, dove si potranno trovare molte idee regalo, oltre a bevande calde e panettone. Sempre in mattinata, dalle 10.00 alle 13.00 si potrà partecipare alla manifestazione organizzata da “Libriamoci”. La ricetta è semplice: trovare un libro che ci piaccia, incartalo e depositarlo nella cesta per la raccolta. Si potrà a quel punto sceglierne un altro e scoprire un regalo interessante preparato e donato da un’altra persona.

Sempre domenica 13 dicembre si terrà anche il concerto di Natale “A very merry Christmas, Unpluggin’”. L’appuntamento è per le ore 21.00 presso l’auditorium della biblioteca comunale in via Gotiffredo 1, ed è ad entrata libera.

CARUGATE
Da venerdì 11 dicembre a domenica 13 le vie della città di Carugate si animeranno grazie ai giochi per bambini, all’intrattenimento per tutti e alle varie iniziative a sfondo natalizio organizzate dal Comune in collaborazione con l’Associazione Artigiani e Commercianti di Carugate

In settimana attende i cittadini di Carugate il concerto natalizio dei piccoli cantori e orchestra della Scuola Civica cittadina, con la partecipazione del coro dell’istituto comprensivo “Montegrappa” di Bussero, presso l’auditorium della scuola secondaria in Via Fidelina. L’appuntamento è per le ore 20.45 di mercoledì 16 dicembre. L’ingresso è libero.

CASSINA

I più piccoli saranno al centro dell’iniziativa di sabato 12 dicembre a Cassina. A partire dalle ore 15.30 nel parco di via Volta i bambini addobberanno lo spazio comune seguendo solo la propria creatività, utilizzando qualsiasi cosa vorranno portare. Subito dopo insieme ai genitori si sposteranno in Aula Consiliare per addobbare tutti insieme l’albero di Natale. Il pomeriggio di condivisione si concluderà con la merenda e il truccabimbi degli Elfi di Babbo Natale.

Domenica 13 dicembre sarà il turno del mercatino di Natale di “Ti ospito a casa mia” per raccogliere fondi per il progetto. Ci saranno bancarelle di hobbisti, caramelle, libri e molto altro, che contribuiranno a creare la tradizionale atmosfera delle feste.

Giovedì 17 dicembre invece, sarà la musica ad essere protagonista, con il concerto di Natale eseguito dal Trio Elfrida, che porterà al Piccolo Teatro della Martesana alle ore 21.00, le magiche musiche dei fratelli Mendelssohn.

CERNUSCO SUL NAVIGLIO
Anche il prossimo 13 dicembre sarà aperta dalle 9.30 alle 19.00 la mostra missionaria africana, a cura dell’associazione “Africa 80 chiama”, presso la sede in via Videmari, all’angolo Via Don Gnocchi.

Oggi venerdì 11 dicembre sarà la musica della cantante Antonella Savoia a portare l’atmosfera natalizia: appuntamento alle ore 14.30 presso l’Istituto Fatebenefratelli in via Cavour. Oggi pomeriggio invece, al parco Trabattoni dalle 15.00 alle 19.00 la città festeggerà la magia del natale con gli alunni della scuola dell’infanzia di Via Dante con l’iniziativa “Luci di stelle”, a cura dell’Istituto comprensivo piazza Unità d’Italia.

Il 12 dicembre sarà la volta della Pro Loco cittadina, con “Scaldiamo il Natale”, dalle ore 14.00 in Piazza Unità d’Italia. Lo stesso giorno dalle ore 15.30 per le vie e le piazze del centro storico l’allegria e i festeggiamenti saranno portati dall’animazione itinerante di “Rudolph: la renna di Babbo Natale”. Dalle ore 16.00 invece, la Banda de Cernusc porterà la Piva Natalizia per le vie del centro storico. Alle ore 17.00 sarà la volta di “Christmas Carols”, il coro natalizio itinerante arrivato alla terza edizione a cura dell’associazione Ghirigoart con il Comitato Genitori Don Milani, grazie al quale si raccoglieranno fondi da destinarsi al finanziamento dei progetti scolastici.

Domenica 13 dicembre all’istituto L’Aurora di via Buonarroti dalle ore 10.00 si terrà  il “Winter party”, il mercatino di Natale a cura dell’associazione di volontariato “Amici Aurora Bachelet”. Contemporaneamente, a partire dalle ore 11.00 alla Filanda c’è l’appuntamento con “Matinèe musicali: de argentia ao brasil”, musiche di Chico Braque del Hollandia con chitarra, voce e live elettronica, flauto traverso e percussioni. Nel pomeriggio per le vie del centro storico dalle ore 15.30 la parata sui trampoli “La regina dei ghiacci” porterà il divertimento in città. Alle ore 17.30 alla Casa delle Arti, si terrà lo spettacolo “Piccolo principe”, per la regia di Mirko Lanfredini, e con le coreografie di Barbara Melica, in collaborazione con la scuola civica di musica di Cernusco. Biglietto a 10 euro.

Dal 6 al 20 dicembre al bar dell’oratorio Paolo VI via San Francesco 12, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, ci sarà il mercatino natalizio “Oh bej! Oh bej!”, con tante piccole occasioni per i regali di Natale, a cura dell’associazione A.D.S.C. L-A-DANZA.

Fino al 22 dicembre girerà per le vie e piazze della città il carro di Babbo Natale dell’Unità Pastorale Giovanile di Cernusco sul Naviglio (qui il percorso).

COLOGNO
A Cologno si festeggerà Santa Lucia domenica 13 dicembre, con racconti e storie per bambini dai 4 ai 10 anni sul tema della luce, il dono e l’attesa. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici della Biblioteca, appuntamento per le ore 18.00 presso la Sala Pertini di Villa Casati.

Mercoledì 15 dicembre alle ore 21.00 sempre in Sala Pertini, sarà invece il turno della “Magica notte”, con le letture sceniche accompagnate dalla musica del Coro Cida, in collaborazione con gli Amici della Biblioteca.

GORGONZOLA
Anche a Gorgonzola il clima natalizio per i più piccoli si creerà con le letture per i bambini. Alle ore 16.00 di domenica 13 dicembre presso il Parco Sola Cablati si terrà “Un momento speciale…il Natale”, organizzato dall’amministrazione comunale insieme all’associazione “La trama di Penelope”.

MELZO
A Melzo nel fine settima ci saranno i mercatini di Natale, con il villaggio contadino e la casa di Babbo Natale in Piazza Vittorio Emanuele II. Sabato 12 dicembre alle ore 21.00 al Teatro Trivulzio andrà ius cena l’atteso e immancabile concerto di Natale 2015, con la musica della Filarmonica della Città di Melzo.

PIOLTELLO
Anche a Pioltello si festeggerà Santa Lucia, con le bancarelle di commercianti, artigiani e hobbisti. Domenica 13 dicembre dalle ore 9.00 alle ore 21.00 il centro storico si animerà con le musiche e i colori della festa dove non mancherà un tocco di solidarietà. Infatti, oltre ad una mostra di auto e moto d’epoca, grazie all’ Istituto Ottico Contales sarà disponibile un simulatore Ferrari F1-FWA, installato per ricavare fondi da destinare alla Croce Verde.

SEGRATE
Venerdì 11 dicembre alle ore 20.30 arriverà la musica natalizia con il Concerto del Coro “Non solo Angeli” della Scuola Primaria Redecesio, a cura dell’Associazione Musicale Cinque Ottavi. L’ingresso è libero per l’iniziativa che si terrà all’auditorium Centro Verdi.

Sabato 12 e domenica 13 dicembre per tutto il giorno piazza San Francesco sarà animato dal mercatino degli hobbisti.

Sabato 12 dicembre ancora musica, con la rassegna “Concerti Ambrosiani”, il concerto del Coro Parrocchiale Madonna del Rosario di Redecesio, diretto da Mimmo Musarra e del Coro Femminile Philomela diretto da Giorgio Radaelli. Appuntamento alle ore 21.00 alla Chiesa di Sant’Ambrogio a Redecesio, ingresso libero. Sempre sabato sarà inaugurata la mostra di dipinti di Andrea Ferrari Bordogna “La fiaba come Natale” presso lo spazio espositivo della biblioteca del Centro Verdi, alle ore 17.00. Seguirà il concerto dell’Orchestra Rudolf Steiner, diretta da Damiano Di Gangi. La mostra rimarrò aperta fino al 10 gennaio.

Domenica 13 dicembre per la rassegna Vespri d’Avvento è in programma alle ore 16.00 presso la Chiesa Lavanderie“Natale in…Oriente e Occidente”, con il complesso vocale Syntagma, diretto Franco Monego. Lo stesso giorno alle ore 16.00 in Piazza San Francesco arriveranno la musica e la gioia con i Carols Natalizi di “Just sing it choir”, diretto da Laura Sirtori e Cristina Sprela. A partire dalle ore 17.00, al Centro Verdi si terrà il concerto degli allievi e insegnanti dell’Associazione Musica XXI.

Da lunedì 14 a venerdì 18 dicembre nell’area Sportello Servizi al Cittadini del municipio di via I Maggio, ci sarà il mercatino natalizio CRCL, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Mercoledì 16 dicembre ci saranno i biscotti al centro del laboratorio natalizio per bambini dai 5 ai 12 anni, che si terrà dalle ore 16.45 alle ore 18.45 presso la ludoteca Mr. Magorium in via Amendola (info: info.tempoc@gmail.com; telefono: 02.36572992 – 347.9205988).

Giovedì 17 dicembre alla scuola secondaria di Milano 2 musica e festeggiamenti con il concerto della Sezione musicale, con la partecipazione del Coro Polifonico della Biblioteca di Segrate. Appuntamento alle ore 21.00 presso l’Istituto Sabin, ingresso libero.

VIMODRONE
Sabato 12 e domenica 13 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, arrivano in piazza Unità d’Italia molte iniziative, a cura del Gruppo Amici per Vimodrone, con la capanna della natività, la slitta e il trono di Babbo Natale, la casetta dei desideri. Ci saranno anche assaggi gratuiti di panettone e vin brulè, e per i più piccoli il concorso “disegna il tuo natale” per i bambini dai 5 ai 12 anni. Dalle ore 10.00 a Villa Torri aprirà la mostra di presepi artistici a cura dell’ Associazione Italiani Amici del Presepio, sezione di Cinisello Balsamo.

Sabato 12 dicembre alle ore 21.00 presso la Chiesa Parrocchiale San Remigio, si terrà il concerto natalizio con il coro San Remigio e la partecipazione del Coretto dei Bambini, che si esibirà con i più bei brani natalizi della tradizione cristiano latina, anglosassone e classica.

Domenica 13 dicembre sarà il turno dei più piccoli, con “Facciamo insieme il Presepe…e felici tanti bambini”, dalle ore 9.00 presso il Centro Parrocchiale San Remigio. Ad ogni bambino che porterà un giocattolo per farne dono ad altri bambini, verrà offerta una statuina, con il proprio nome, da inserire nel Presepe che verrà allestito insieme nella sala d’ingresso. L’iniziativa, a cura della Pro Loco cittadina e del Circolo Parrocchiale San Remigio, si concluderà con un buffet di panettone e cioccolata.

Sempre domenica 13 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 19.00 in piazza Unità d’Italia ci sarà invece il laboratorio del rame, con il ramaio Luigi Pitzalis, che mostrerà tecniche di lavorazione curiose e interessanti. Dalle ore 15.00 alle ore 17.00, sempre in piazza, ci saranno le prove di canto aperte alla cittadinanza a cura dell’Associazione InCanto di Vimodrone. Alle ore 15.00 si terrà lo spettacolo di burattini “Dov’è finito Babbo Natale?”. Lo stesso giorno alle ore 16.30 per le vie del centro il gruppo musicale “Christmas band” porterà le sue note con i brani della tradizione natalizia e contemporaneamente, presso la sala Luigi Barolo dell’Oratorio Paolo VI sarà proiettato il film per bambini “Mary Poppins”.

Mercoledì 16 dicembre ci sarà il saggio di Natale della classe di pianoforte delle scuole medie dell’istituto comprensivo di Vimodrone. Appuntamento alle ore 17.00 in via Piave.

Infine, giovedì 17 dicembre sarà il turno del concerto di Natale degli alunni delle classi ad indirizzo musicale delle scuole medie dell’istituto comprensivo di Vimodrone.

No Banner to display

BUSSERO
MOSTRE, BANCARELLE, CONCORSI E… IL PERIN D’ OR !

Caravan Orkestar

Nonostante le nuvole grigie in cielo, le varie iniziative della diciannovesima edizione di “Bussero in festa” hanno attirato tanta gente. Sono stati infatti moltissimi i cittadini accorsi a colorare con la propria presenza un felice momento di comunità.

Lungo Viale Europa e il centro storico si sono potute visitare le numerose bancarelle, immersi tra cibo, fiori, artigianato e articoli per bambini.  Tra queste anche gli stand delle associazioni di Bussero, tra le quali c’era anche il circolo busserese di Legambiente “La Poiana”, che è tornato ad affermare il proprio operato concreto sul territorio proponendo ai visitatori di esplorare “La casa di Irene”, struttura che mostra come poter riqulificare la propria casa attraverso degli accorgimenti per il risparmio dell’energia.

Molto interessanti e anche molto visitate le quattro mostre proposte per questa edizione della festa.
In Municipio ve n’erano ben due: la mostra fotografica “I gesti delle donne modi di essere al femminile”, dove era possibile vedere i lavori di tutti i candidati al concorso indetto dal comune all’interno della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, e la mostra di modelli navali “Dal tronco al transatlantico” nella sala consiliare, preannunciata in piazza Diritti dei Bambini dai marinai in divisa dell’Associazione Marinai d’Italia.

A Villa Casnati è stato possibile vedere locandine, cartoline, guide e disegni dell’Expo 1906 tratti dalla collezione di Ampelio Vimercati (di cui vi abbiamo già parlato qui) e non lontano, a Villa Radaelli le figlie di Luigi Albanesi hanno esposto per la comunità le opere del padre mancato lo scorso anno, organizzando in ricordo di questo grande artista di Bussero la mostra di pittura “Dal Po al Naviglio un viaggio lungo ottanta anni”.

Quella di ieri è stata anche una mattinata di premiazioni.
Sul palco allestito in piazza Diritti dei Bambini il Sindaco Rusnati, insieme all’assessore alla cultura e alle politiche sociali Germana Brida e ai giurati, ha premiato le vincitrici del concorso fotografico “I gesti delle donne”. Un podio tutto al femminile, dominato da Alessia Cantatore e dalle altre ragazze del C.A.G. di Vimodrone, che hanno collaborato con lei creando un progetto creativo e dal grande impatto sociale.

In seguito alla premiazione inaspettata dell’Associazione Marinai d’Italia per il grande successo riscosso dalla mostra fra i più giovani, Albalisa Azzariti, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Bussero, è salita sul palco per spiegare la ragione per cui insegnanti e alunni hanno proposto di assegnare alla Protezione Civile il Perin d’Or, l’onorificenza data dal comune ai cittadini che si sono distinti in campo sociale, culturale, artistico e sportivo.
Ricordando le varie iniziative promosse nelle scuole dalla Protezione Civile, il dirigente scolastico ha sottolineato che “la scuola insegna il contrario dell’individualismo e ognuno deve impegnarsi per il bene di tutti così come può. I volontari della protezione civile sono degli eroi in carne ed ossa per i bambini”. E il Sindaco si è dichiarato completamente d’accordo. “Dentro quelle tute ci sono eroi del quotidiano, eroi invisibili di tutti i giorni– ha detto RusnatiSono tanti e diversi ma hanno la grande capacità di guardare avanti costruendo la cultura della prevenzione con bambini e adolescenti; definiscono l’idea che l’unica energia rinnovabile sono le persone del luogo”.

Introducendo il responsabile della Protezione Civile di Bussero Giuseppe Palmiotto, a cui simbolicamente è stato consegnato il Perin d’Or, il Sindaco ha aggiunto: “Nella mia rubrica sotto la P di Problemi ci sono due numeri per poterli risolvere: la Protezione civile e Palmiotto, che da più di 20 anni incarna un progetto e un’idea importanti rappresentando una squadra di persone Presenti, Pronte e Preparate”.

Ritirando il premio, Palmiotto ha ricordato che “la protezione civile siamo tutti noi, nelle azioni quotidiane e nel rispetto del territorio”. Sul palco era presente anche Dario Pasini, coordinatore provinciale della Protezione Civile che ha ricordato i numerosi obiettivi raggiunti del loro lavoro quotidiano .“Piange il cuore nel vedere immagini come quelle di Genova e sentire la gente che dice che non c’è nessuno– ha aggiunto- Il problema è che la regione a dover chiedere aiuto e la Liguria non lo ha fatto, anche se molti volontari erano già pronti a partire”.

Insomma una mattinata di condivisione e sensibilizzazione a temi sociali, seguita da un pomeriggio di giochi e divertimenti per le strade, grazie all’animazione per i bambini, alla musica balcanica ed ebraica della “Caravan Orkestar” e alle tante e interessanti esposizioni, per una giornata ricca e molto partecipata.

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 12 aprile

Dati dell’11 aprile

Bellinzago Lombardo Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato l’8/4
126 (+6) positivi totali
104 (+41) in sorveglianza attiva
1 decesso
Bussero Aggiornato il 12/4
20 (-1) in casa
7 (+1) in ospedale
27 (-1) in isolamento precauzionale
5 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 9/4
16 (+1) casi
3 guariti
12 (-12) in quarantena domiciliare
1 decesso
Carugate Aggiornato l’11/4
83 (+7) casi positivi di cui
13 (+2) deceduti
10 (=) ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’Adda Aggiornato il 10/4
103 casi totali
24 persone ricoverate
25 quarantena domiciliare
27 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato l’8/4
40 (+6) casi totali di cui
19 (+4) ricoverati
19 in via di guarigione
1 al melograno
1 all’RSA di Pessano con Bornago50 (+40) persone con sintomi non sottoposte a tampone
3 casi di persone non residenti a Cassina
6 (+4) deceduti
Cernusco sul Naviglio Aggiornato il 5/4
97 (+16) positivi
21 (+1) decessi
47 (+12) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 12/4
259 (=) casi positivi di cui
92 (=) ricoverati
35 (+2) persone con sintomi in casa (casi clinici)
53 (+1) persone positive in casa
63 (=) deceduti
93 (=) totale persone dimesse
73 in quarantena a casa
Gessate Aggiornato il 12/4
31 (=) attualmente positivi
9 (=) deceduti
1 (=)guarito
Gorgonzola Aggiornato il 10/4
16 (=) positivi ricoverati
58 (=) positivi in quarantena domiciliare
56 (-26) con contatto stretto di persona positiva
10 (=) decessi
4 dimessi in via di guarigione
Inzago Aggiornato l’11/4
72 (+4) casi totali di cui
25 (+3) sono ospiti della Fondazione Ospdale Marchesi appena sottoposti a tampone
22 (=) ricoverati
23 (=) in quarantena domiciliare6 (=) il totale dei decessi
Liscate Aggiornato l’1/4
18 casi totali
4 decessi
Melzo Aggiornato l’8/4
84 (+16) positivi di cui
21 (+9) ricoverati
81 (+24) in quarantena precauzionale
13 (+4) decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 10/4
49 (+4) attualmente contagiate
7 (+1) deceduti
2 (+1) guarito
Pioltello Aggiornato il 9/4
198 contagi
550 in quarantena
33 deceduti
8 guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 10/4
38 (=) positivi di cui
10 (=) ricoverati
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato l’11/4
200 (+19) casi
8 (=) dimessi in via di guarigione
24 (+6) decessi
Vignate Aggiornato il 3/4
37 casi
2 deceduti
Vimodrone Aggiornato il 9/4
74 (+15) casi
15 (+3) deceduti
10 persone con sintomi

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 12 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia: 156.363 (+4.092) i casi totali dall’inizio della pandemia. Le persone attualmente positive sono 102.253 (+1984), di cui 71.063 (+2.319) si trovano in isolamento domiciliare, 27.847 (-297) ricoverati con sintomi, 3.343 in terapia intensiva(-38). Sono 19.899 (+431) i deceduti e 34.211 (+1677) i guariti. Il totale dei tamponi effettuati è di 1.010.193 (+46.720).

In Lombardia la situazione alle 17.00 del 12 aprile era la seguente:
il totale di positivi è di 59.052 (+1.460) di cui 1.17 (+2) si trovano in terapia intensiva e 11.969 (-57) sono ricoverati. Il numero delle persone dimesse dalle strutture ospedaliere è di 35.286 (+1.405). Il numero dei decessi è di 10.621 (+110). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 13.680 (+412). Il numero totale di tamponi effettuati nella regione è di 205.832 (+9.530)

No Banner to display

Il Coronavirus ha raggiunto anche Bussero: due casi

Prosegue senza sosta il contagio in Martesana. Alla lista dei paesi con cittadini risultati positivi si è aggiunto nella giornata di ieri, Giovedì 5 marzo, anche il Comune di Bussero, da cui è giunta questa mattina una comunicazione da parte delle istituzioni, che dà conferma delle notizie, già diffuse a partire da ieri su alcuni canali social.

L’Amministrazione ha pertanto avvisato la cittadinanza che un centro operativo comunale è già stato predisposto e nei prossimi giorni l’Amministrazione incontrerò i medici di base, gli operatori sanitari e i soggetti sociali del territorio per disporre le misure necessarie a salvaguardare le fasce di popolazione più deboli.

No Banner to display

La Giornata della Memoria in RSA: l’esperienza Sodalitas

Non un classico evento in occasione della Giornata del Ricordo, quello del 27 gennaio alla RSA di Bussero Sodalitas: perché parlare della Guerra e dello sterminio di tante persone è semplice quando ad ascoltare sono giovani e meno giovani – lontani, comunque, dal ricordo di un tempo in cui quei tragici eventi sono avvenuti – ma più complesso è parlarne a chi, in un modo o nell’altro, ha ricordi legati a quel tempo. Così, per i responsabili della struttura per anziani – in collaborazione con i gruppo Cerchiovale – è stato necessario trovare un altro modo, un differente mezzo di comunicazione per celebrare una giornata tanto importante: la danza.

LA GIORNATA DEL RICORDO IN RSA

«Organizzare un incontro sulla “Giornata del ricordo” in RSA è una operazione molto più complessa di quanto si pensi – ha sottolineato chi si occupa della casa Famiglia -. Basterebbe elencare i numeri delle vittime della Shoah per sconvolgere; potrebbero essere sufficienti le immagini dei centri di sterminio per riportare alla memoria i tragici eventi della seconda guerra mondiale. Poi riusciremmo a parlarne?»

In alcuni dei residenti in Casa Famiglia è ancora ben vivida la memoria della guerra, così, per la prima volta, si è deciso di affrontare la tematica in collaborazione con il gruppo CerchiOvale, utilizzando la danza come mezzo di comunicazione.

L’incontro sul 27 Gennaio ha visto l’introduzione alla difficile tematica da parte della coordinatrice della struttura Simona Colombo, l’integrazione di documentari creati dagli animatori Andrea ed Eleonora, le letture di pensieri e diari di testimoni dell’olocausto da parte del volontario di Casa Famiglia Camillo Cova e le danze di origine ebraiche.

Il binomio danza e documentari può apparire irragionevole, tuttavia, come ha spiegato Monica, la portavoce del gruppo il CerchiOvale: «La danza è per il popolo ebraico una forma di preghiera».

«Il feedback da parte di volontari, parenti e residenti è stato molto positivo, segno che l’incontro ha toccato le giuste corde e ha passato il messaggio che si desiderava trasmettere: «ricordare e resistere» contro tutte le difficoltà del mondo, magari con un sorriso e in compagnia».

CASA SODALITAS

Sodalitas Onlus a Bussero si occupa di una Casa Famiglia per anziani, accogliendo ospiti autosufficienti e non, e animando le loro giornate con attività e passatempi.

No Banner to display

COLOGNO – BUSSERO
LORENZO BERETTA, 16 ANNI, E’ LA GIOVANE PROMESSA DEL NUOTO ITALIANO

Lorenzo Beretta ha 16 anni, è un bel ragazzo alto e muscoloso, faccia pulita, bel sorriso e fin da bambino gareggia a livello agonistico nel nuoto, da quando cioè la piscina è diventata la sua seconda casa.

L’atleta è una promessa del nuoto italiano, abita a Bussero, ma  si allena a Cologno Monzese per la Gis Milano e nel corso di questi 9 anni si è aggiudicato vari ori ai Campionati Regionali,  sfiorando il podio, per soli 2 centesimi, al suo debutto nei Campionati Nazionali.

Ci riproverà fra un paio di settimane quando allo Stadio dello Sport di Riccione, cercherà di guadagnarsi quella medaglia che gli è sfuggita per un soffio.

“Il mio sogno è infatti quello di continuare a fare questo bellissimo sport divertendomi così come succede da sempre da quando ho iniziato; ma chiaramente voglio entrare a far parte di una squadra di alto prestigio a Roma, magari con le Fiamme Gialle o la Polizia, che mi permetta quindi di gareggiare anche a livello europeo”. Quando Lorenzo descrive i suoi sogni, che accarezzano la Squadra Nazionale e le Olimpiadi, gli occhi brillano e nonostante l’impegno fisico e mentale in uno sport come questo siano grandissimi, non si lascia scoraggiare e anzi continua dritto per la sua strada.

La sua vita non ha pause perchè oltre ad essere un atleta, Lorenzo è prima di tutto un adolescente in piena crescita.

Questo vuol dire andare a scuola, studiare e fare i compiti per diplomarsi in ragioneria, avere una fidanzata con la quale condividere anche l’amore per il nuoto che vede soprattutto durante gli allenamenti e ogni tanto nel weekend e  frequentare gli amici (ma solo il sabato sera e se la domenica non ha gare).

La sua dieta gli impone di assumere circa 3800 calorie al giorno, un quantitativo che farebbe invidia a tutti i suoi coetanei ma che a volte per lui è anche difficile raggiungere perchè troppo stanco, o troppo in tensione per la sua attività agonistica. Quindi tra un’ora di matematica e una di ginnastica capita di vedere Lorenzo mangiasi un hamburger con maionese e insalata!

Le sue bistecche non sono mai inferiori ai 200 g per assicurargli tutte le proteine di cui ha bisogno – così interviene mamma Simona – e non nego che l’impegno è anche economico per tutta la famiglia in quanto siamo in 5 ma mangiamo per 6. Siamo un bel team, composto da me, dal papà Massimo, dalle sorelle Chiara e Ilaria e dai supernonni, che sostiene sempre Lorenzo e lo segue ovunque nelle gare più importanti”.

Nonostante le difficoltà quotidiane nel conciliare scuola e carriera sportiva, Lorenzo è un ragazzo vivace, sereno e felice: felice di avere questa opportunità, felice di oziare sul divano con le cuffie quando ha un minuto libero, felice di avere mille impegni che ad inizio giornata non sa se riuscirà a rispettare, felice di riuscire a rispettarli quasi tutti ma soprattutto felice di fare ciò che fa.

Le sue specialità sono i 200 mt e 400 mt a Stile Libero e nemmeno lui sa da dove possa essere nata questa grande passione: “facevo il classico corso di nuoto e proprio lì hanno intercettato per la prima volta le mie capacità. Così ho iniziato ad allenarmi e sono entrato nella Gis Milano prima negli Esordienti poi nella Categoria; ma mia mamma per esempio non è nemmeno capace di nuotare” – ci confida con un divertito e dolce sorriso diretto alla sua più grande tifosa.

Tra pochi giorni Lorenzo si gioca a Riccione la possibilità di entrare nella squadra della Nazionale Giovanile: emozionato e concentrato, sa che vincere aiuta a vincere e soprattutto sa che quando toccherà il muretto, qualunque sia stato il risultato, sarà stato il migliore. Perchè con i suoi 16 anni, è un bell’esempio per tutti i suoi coetanei.

GABRIELLA FERRARI

 

 

 

No Banner to display

Bussero, premiati medici, negozianti e giovani volontari per l’impegno nell’emergenza

Domenica 11 si è svolta la cerimonia per la consegna del Perit D’Or a Bussero, l’onorificenza che ogni anno premia i cittadini meritevoli. Quest’anno le targhe sono state consegnate a medici, negozi di vicinato, ai giovani volontari e alla Protezione Civile per “il grande lavoro di sostegno alla cittadinanza nel periodo più difficile della pandemia. Per l’impegno, l’abnegazione e la presenza continua a garanzia delle fasce più deboli della popolazione”.

A chi sono andati i riconoscimenti

«Abbiamo voluto premiare la comunità che si è presa cura di se stessa» ha detto il Sindaco Curzio Rusnati, che nel piazzale davanti all’auditorium del centro polifunzionale di via Carabinieri caduti ha consegnato le onorificenze a tutte le persone che durante l’emergenza hanno fatto squadra e hanno impegnato le proprie competenze per mettersi al servizio della comunità.

Premiati 9 medici che operano in paese, impegnati in prima linea alla lotto contro il covid: Ana Louisia Andreescu, Rossana Garavaglia, Giulio Mario Omati, Maurizio Remonti, Monica Alejandra Salinas, Gian Luca Scurati e Anna Taveggia.

Per la continuità dei servizi anche durante il lockdown, il premio è stato consegnato a una delegazione rappresentante dei negozi di vicinato, che hanno garantito il rifornimento di beni di prima necessità in paese.

Anche i giovani volontari si sono dimostrati fondamentali durante i lunghi mesi di chiusura totale, per aver consegnato a casa pacchi alimentari e altri prodotti di prima necessità alle persone più deboli: per questo anche anche a loro è andato l’importante riconoscimento da parte dell’Amministrazione.

Premiati infine anche i volontari della Protezione Civile, rappresentati dal responsabile Marco Provvido. Un Perit D’Or per il sostegno ai cittadini durante la fase peggiore dell’emergenza, che li ha visti costantemente impegnati nell’aiutare la comunità, anche con la consegna dei farmaci a domicilio.

Inaugurazione della scultura a Peppino Impastato e la fontana danzante

La mattinata di Domenica è stata anche l’occasione per inaugurare la nuova statua dedicata a Peppino Impastato, posta proprio nel piazzale dell’auditorium. Il monumento, opera di Diego De Crescenzo, è stata posta a ricordo dell’impegno di Impastato nella lotta alla mafia.

La giornata si è infine conclusa con lo spettacolo della fontana danzante al campo sportivo Carlo Alberto Dalla Chiesa.

No Banner to display

No Banner to display