venerdì, 17 Settembre 2021

Gessate, il SummerForum 2021 si conclude con successo

Ph: Forum Giovani

A Gessate si è conclusa l’iniziativa “SummerForum2021” promossa e organizzata dal ForumGiovani di Gessate, progetto che attiene alle Politiche Giovanili dell’Amministrazione comunale. Dal 21 giugno al 30 luglio 35, tra  ragazzi e ragazze dagli 11 ai 17 anni di età, si sono ritrovati nel Parco di Villa Daccò per trascorrere insieme momenti di condivisione e di intrattenimento con attività e laboratori dedicati alla manutenzione, allo sport, alla musica, al cinema, al teatro, allo spazio compiti e alla Web Radio.

Un’estate insieme

Gli iscritti al SummerForum 2021 hanno dedicato parte del loro tempo a iniziative di riqualificazione del territorio quali, solo per citarne alcune, la tinteggiatura delle panchine del Parco della Villa Daccò e, in particolare, la panchina rossa dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, e la verniciatura della parte interna e esterna del sottopassaggio che porta da Gessate a Bellinzago Lombardo. 

«E’ un’esperienza che ci ha regalato bei momenti con persone speciali – hanno dichiarato i ragazzi e le ragazze del SummerForum – Stare insieme è sempre molto bello e anche i laboratori che abbiamo frequentato ci sono molto piaciuti perché sono stati ricchi di interessanti e nuove attrattive».

Paolo Nicolodi coordinatore del progetto ForumGiovani Gessate è stato affiancato dagli operatori Alice Castiglioni, Fabio Decio e Matteo Galli.

«Tutti hanno partecipato con grande interesse e vivacità – hanno spiegato gli educatori – Hanno dimostrato impegno nel prendersi cura del proprio paese, condividendo un’esperienza formativa sia per noi educatori che per i giovani che è il segno tangibile di bei momenti vissuti insieme».

Sei settimane di passione, di legami, di amicizie vecchie e nuove, di sport, di intrattenimento, di laboratori, di arte, di teatro, di cinema e di radio.

«L’esperienza che abbiamo vissuto in questo periodo è stata anche propedeutica alla nostra crescita personale – hanno concluso i ragazzi e le ragazze del SummerForum – Pur frequentando le diverse attività proposte, ci siamo anche resi disponibili ad aiutare anche chi aveva bisogno e questo ci ha arricchito e ci ha permesso di stringere anche nuove amicizie».

Augusta Brambilla

Gessate, Cologno Monzese e Vimodrone aderiscono al progetto “Garanzia Giovani”

Sei un giovane disoccupato? E non frequenti la scuola? ANCI Lombardia ha attivato il servizio civile regionale con il progetto Garanzia Giovani. L’obiettivo è quello di fornire ai giovani che non studiano e non lavorano l’opportunità di svolgere un’esperienza di cittadinanza attiva e di acquisire competenze professionali in grado di facilitare il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Un anno di impegno

L’iniziativa “Garanzia Giovani” si rivolge ai giovani dai 18 ai 29 anni non compiuti, disoccupati e che non frequentano un percorso di istruzione. L’impiego è garantito per un periodo di un anno con un impegno di 25 ore settimanali. Ai volontari è riconosciuto un contributo mensile di 439,50 euro unitamente a un percorso di accompagnamento al mondo del lavoro, l’attestato di partecipazione e la certificazione delle competenze.

Il Comune di Gessate e il Comune di Cologno Monzese intendono attivare, rispettivamente, un volontario nell’ambito della tutela ambientale e della lotta all’inquinamento. L’intento è di promuovere e incrementare azioni volte alla tutela dell’ambiente e del territorio, garantendo ai cittadini la riduzione dei tempi di risposta dei Comuni, la promozione di un corretto comportamento da parte dei cittadini e delle aziende e servizi più efficienti. 

Il Comune di Vimodrone intende attivare una risorsa per il settore dei Servizi di promozione e di animazione territoriale negli Enti Locali della Lombardia attraverso interventi di promozione e animazione culturale. L’obiettivo del progetto è quello di garantire ai cittadini maggiori attività educative e ludico creative e potenziare e incrementare i servizi rivolti alla educazione e alla legalità.

Per aderire al progetto Garanzia Giovani è possibile visitare il sito www.scanci.it o inviare una email a levacivica@scanci.it o chiamare il numero 02.72629670.

Augusta Brambilla

A Gessate un luogo del ricordo per Elena e Diego

Un angolo della memoria a testimonianza futura. Sabato 3 luglio, a Gessate, si è tenuta l’iniziativa “Elena e Diego…Per non dimenticare-Il diritto di sentirsi al sicuro” a cura del Comitato Genitori di Gessate con la collaborazione di Daniela mamma di Elena e Diego, vittime della tragedia, e con il patrocinio del Comune. L’obiettivo del progetto è quello di dare vita a un percorso di sensibilizzazione, di informazione e di ascolto rivolto ai bambini, agli adolescenti che vivono situazioni di disagio e alle donne in difficoltà.

Un luogo simbolo

Due panchine, una rossa per celebrare l’eliminazione della violenza sulle donne e, per la prima volta, una azzurra per ricordare quanto l’infanzia abbia bisogno di essere protetta, difesa, tutelata da ogni forma d’abuso e di violenze diffuse, messe in atto, spesso da coetanei, da compagni di scuola, ma purtroppo anche da adulti. Uno spazio in cui trovano posto una quercia che simboleggia l’albero della vita e le rose rosse che testimoniano come l’amore vince su tutto ed è in grado di superare anche la morte. Un luogo simbolo e tangibile sul territorio che ricordi i diritti basilari dei bambini, degli adolescenti, delle donne e delle persone. 

«L’idea di questo luogo, di questa immagine che rappresenta il sentirsi al sicuro e amati: seduti su una panchina protetti da una quercia e circondati dall’amore, simboleggiato da queste rose rosse – ha dichiarato Leandro Trombetta presidente del Comitato Genitori di Gessate – L’auspicio è quello di profondere sempre più questa cultura, viverla nella nostra comunità, educare il prossimo con questi principi, da qui l’idea di un luogo reale, pubblico, per tutti, che possa aiutarci a ricordare e a non dimenticare….per Non dimenticare Elena e Diego, ragazzi che vivono nei ricordi di ognuno di noi, che questo ricordo ci porti ad accrescere la cultura del rispetto dell’individuo in ogni sua forma. Grazie a tutti voi che avete permesso la realizzazione di questo progetto per la nostra comunità e per i nostri ragazzi, ai quali chiedo di prendersene cura, difendere questo luogo da qualsiasi eccesso. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto. Un ringraziamento ai genitori del Comitato Genitori che, come sempre, con grande spirito di squadra si prefiggono degli obiettivi e spesso li raggiungono».

“Non dimenticate il loro sorriso”

Celebrare la memoria in un luogo, il parchetto tra la via Glassiate e la via Salvo D’Acquisto, ricco di ricordi, di vita, di sorrisi e di gioia.

«Purtroppo sono tanti i bambini e adolescenti che restano vittime del bullismo, dipendenze patologiche e di violenza in generale: una condizione e un dramma che spesso si subisce in silenzio, che provoca ferite, che tante volte durano tutta la vita. E i bambini sono le prime vittime nel mondo delle violenze dei grandi – ha sottolineato Daniela, la mamma di Elena e Diego – Il progetto vuole contribuire a creare una cultura dei diritti che protegge bambini e adolescenti, che hanno il pieno diritto di vivere e di crescere in una comunità dove vengano rispettati e che rispetti la loro dignità, basandosi sui principi di non discriminazione, di diritto di vita e di educazione, di uguaglianza, di salute, di libertà, di essere protetto e accudito, di non essere maltratto o abbandonato e di far parte di una famiglia. L’idea è quella di poter dare seguito a questa iniziativa anche negli anni successivi “per non dimenticare” il loro sorriso ma soprattutto alimentare e accrescere la cultura dei diritti che protegge bambini e adolescenti».

“Un momento di condivisione di tutta la comunità”

«Oggi siamo qui per condividere un momento importante per tutti noi, in un luogo dove conserviamo un ricordo vivo di Elena e Diego – ha concluso il sindaco Lucia Mantegazza Daniela come questa quercia è il simbolo di forza e tenacia, il Comitato rappresenta il sostegno, l’abbraccio, la coesione che dovrebbe esserci in ogni comunità. Chiedo a tutti, soprattutto ai più giovani, di avere rispetto di questo luogo, di non dimenticare e, ogni volta che passate di qua, ricordate l’importanza della vita e il rispetto di tutte le persone e soprattutto dei diritti. Prendiamoci cura tutti insieme di questo posto e non dimentichiamo, passando, di fare un sorriso per Elena e Diego, conl’augurio chequesto sia l’inizio di un percorso per il rispetto dei diritti delle persone, della vita e per creare una comunità che sia coesa e unita».

Augusta Brambilla

Estate e giovani: a Gessate torna il SummerForum

Avete voglia di estate, di sole e di restare all’aria aperta? Il ForumGiovani di Gessate, progetto che attiene alle Politiche Giovanili dell’Amministrazione comunale, ha dato vita all’iniziativa, gratuita e a iscrizione obbligatoria, “SummerForum 2021” che si terrà dal 21 giugno al 30 luglio nel parco di Villa Daccò. L’obiettivo del progetto è quello di offrire ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 17 anni momenti di condivisione e di intrattenimento con attività che spaziano dallo sport alla musica, dal cinema al teatro, dallo spazio dedicato ai compiti alla Web Radio.

Un’offerta per tutti i gusti

Il programma delle attività è una ricca proposta che spazia dai laboratori dedicati allo sport, alla musica, al rap e al teatro fino ad arrivare allo spazio compiti, al cinema, alla web radio e al laboratorio di manutenzione che è il fiore all’occhiello del progetto. 

«Come l’anno scorso abbiamo deciso di organizzare un campo estivo, in Villa Daccò, con diverse e interessanti proposte, alle quali ci si può iscrivere in base ai propri interessi – si legge in una nota del ForumGiovani – È un momento nato per rispondere al desiderio dei ragazzi di restare insieme e pensare a una nuova ripartenza».

Il “Lab Sport” vedrà impegnati il lunedì e il venerdì mattina dalle 9.00 alle 12.00 i giovani nelle attività legate alle discipline sportive tra le quali anche l’insegnamento delle tecniche di autodifesa. Lunedì, dalle 14.00 alle 16.15, si terrà  il “Lab Rap” che coniuga rima, discorso ritmico e linguaggio di strada e che è eseguita o cantata in diversi modi.

«Lo sport, in termini educativi, è importante per comprendere e conoscere la valenza dello stare insieme e il rispetto delle regole – prosegue la nota – Il genere rap, con la scrittura di testi, rappresenta un modo di espressione e un mezzo di comunicazione molto attuale».

Martedì dalle 9.00 alle 12.15 il laboratorio “Manutenzione” si occuperà di coinvolgere i ragazzi e le ragazze in attività sul territorio mentre alle 14 alle 16.15 andrà in scena il “Lab Arte/Teatro”.

Mercoledì dalle 9.00 alle 12.15 i giovani sono impegnati nello spazio “Compiti”, coadiuvati e assistiti da educatori e volontari. Giovedì dalle 9.00 alle 12.15 l’attività new entry è il laboratorio “Ciak!Si gira!” attraverso il quale saranno coinvolti nella creazione e realizzazione di un video. Dalle 14.00 alle 16.15 si torna a parlare di musica con la “Web Radio”, progetto sostenuto da Spazio Giovani Martesana a cura di Fondazione Comunità di Milano, quale strumento di comunicazione per affrontare i temi che sentono più vicini.

Paolo Nicolodi coordinatore del progetto ForumGiovani Gessate, sarà affiancato dagli operatori Alice Castiglioni, Olga Colombo e Fabio Decio.

Augusta Brambilla

Gessate, al via le opere del primo lotto delle Tangenziali esterne

L’Amministrazione comunale di Gessate ha comunicato che Città Metropolitana ha provveduto all’acquisizione delle aree relative al primo lotto per la realizzazione della tangenziale variante nord SP216 Masate-Gessate-Pessano con Bornago.  Un passo avanti per portare il traffico fuori dal paese.

Primo Lotto

Regione Lombardia ha escluso la Valutazione di impatto ambientale per le tangenziali variante nord SP216 Masate-Gessate-Pessano con Bornago e variante ovest SP176 Gessate-Bellusco. 

Per il primo lotto della variante nord verrà realizzato un collegamento stradale, con una nuova rotatoria, tra via Monza e il casello autostradale della TEEM.

«Città Metropolitana ha acquisito il 12 e il 13 maggio le aree di intervento per la realizzazione del primo lotto e dal 19 maggio ha provveduto a consegnare le aree all’appaltatore – ha dichiarato Sandro Reggiani assessore con deleghe alla Viabilità – L’obiettivo di questa progettualità è quello di avere una decentralizzazione del traffico veicolare e garantire maggiore sicurezza e vivibilità alla cittadinanza». 

Il costo dell’opera complessiva è di 12milioni di euro, dei quali 10 milioni stanziati da Regione Lombardia e 2 milioni da Città metropolitana. Il primo lotto ha un costo di 3 milioni di euro e il secondo lotto di 9 milioni di euro. 

«L’Amministrazione Comunale – si legge in una nota del Comune – è in costante contatto con Città Metropolitana per proporre un opportuno piano del traffico e che, le eventuali scelte di deviazione temporanea della circolazione per lo svolgimento in sicurezza dei lavori, verranno comunicate alla cittadinanza».

Augusta Brambilla

A Gessate l’incontro “Il Mondo in una stanza: Dad e Inclusione”

I Comitati dei Genitori di Gessate e Cambiago, in collaborazione e con il patrocinio dei comuni, propongono l’evento “Il Mondo in una stanza: Dad e Inclusione” che si terrà, online, venerdì 23 Aprile alle 20.45. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di andare incontro alle necessità delle famiglie e fornire strategie e consigli utili per affrontare temi di grande attualità come la Dad e l’Inclusione.

“Un nuovo modo di fare scuola”

L’incontro avrà carattere cognitivo e, durante la serata,  si confronteranno i vissuti e le esperienze degli alunni, delle famiglie, dei docenti e del territorio, che sono stati raccolti precedentemente tramite un sondaggio. 

«L’idea di organizzare questo evento nasce dal bisogno delle famiglie e, in particolare, di quelle fragili, sempre più incalzante, di dover gestire e pianificare la didattica a distanza, in seguito a decretiche hanno favorito sempre più la scuola da casa. Quindi, abbiamo percepito la necessità di un confronto per dare consapevolezza ai genitori, con il supporto di figure specialistiche che lavorano quotidianamente su questo fronte – ha dichiarato Leandro Trombetta, presidente del Comitato Genitori di Gessate – A distanza di un anno dall’inizio della DAD, sarebbe auspicabile vedere oltre agli strumenti, riflettere sulla centralità della stessa e come essa viene percepita dagli alunni. I vissuti delle famiglie ci guidano verso questo “nuovo modo di fare scuola”, partendo da contenuti didattici, modalità, spazi e strumenti, ma soprattutto dagli attori che in essa abitano e crescono assieme: alunni, insegnanti, dirigenti, istituzione e famiglie».

L’importanza del rapporto “alunno-maestro”

Le relatrici dell’evento sono la pediatra Lorenza Crippa, Pediatra e la psicoterapeuta Giulia Cavalli .Le moderatrici sono la psicopedagogista Elena Zanetti e Noemi Colombo, Educatrice Professionale e Pedagogista Clinico.

«La progettualità nasce dal confronto tra le famiglie, tra cui quelle che hanno bambini con bisogni educativi speciali – ha commentato Cristina Brocchetti, presidente del Comitato dei Genitori di Cambiago – I due Comitati si incontrano per interrogarsi sull’argomento, per entrambi caro, che è quello dell’inclusione. Nel frattempo, la Dad e il distanziamento sociale perdurano, portando alla luce fragilità, non soltanto degli studenti Bes, e limiti di questa nuova realtà. Crediamo che il confronto sia importante sempre, quando è costruttivo. Siamo felici della partecipazione di tutta la comunità educante che ci aiuta e ci sostiene in questo momento dove è richiesto grande impegno e consapevolezza. La Dad ha sicuramente i suoi lati negativi e ricadute sugli studenti, ma è anche stata la risorsa per tenere vivo il rapporto alunno-maestro».

Augusta Brambilla

Hai bisogno di un passaggio? A Gessate un servizio di trasporto per chi vuole vaccinarsi

Vaccinazioni e anziani. Spesso molti cittadini over 80 non riescono a raggiungere gli spazi adibiti per le vaccinazioni, perché non hanno parenti o perché quest’ultimi non sono automuniti o si trovano sfortunatamente in isolamento. Il Comune di Gessate, insieme al Gruppo Comunale di Protezione Civile, ha voluto dimostrarsi attento a questo problema e ha deciso di aiutare i cittadini. È stato infatti realizzato un servizio di trasporto per i  residenti che non riescono a farsi accompagnare per ricevere la vaccinazione anti-Covid19. Un’iniziativa, questa, che dimostra un riguardo verso gli anziani in difficoltà che hanno intenzione di vaccinarsi.

Ci si può prenotare chiamando l’ufficio Relazioni con il Pubblico o inviando una mail

Si potrà contattare l’ufficio Relazioni con il Pubblico per ricevere informazioni o per prenotare. Il numero di riferimento è 02 959299262, dal lunedì al venerdì, nella fascia oraria compresa tra le 8.30 e le 12.30. Ci si potrà mettere in contatto con l’ufficio anche scrivendo una mail all’indirizzo di posta elettronica: urp@comune.gessate.mi.it.

Il ForumGiovani Gessate dà vita alla prima edizione di Forum Talk

Il ForumGiovani Gessate, che afferisce alle Politiche Giovanili dell’Amministrazione comunale, ha dato vita alla prima edizione di “Forum Talk” che si terrà, online, il 1° Aprile alle 20.45. Una gara di dibattito su differenti argomenti, scelti dai giovani per i giovani, in cui sarà possibile sfidare sé stessi. L’intento del progetto è quello di mettere al centro i giovani, le loro proposte e i loro interessi.

“Un’agorà virtuale”

La situazione sanitaria da pandemia da Covid-19 ha messo i giovani nell’impossibilità di vedersi ma non ha tolto loro la voglia di continuare a stare insieme e a scambiarsi opinioni in un sano confronto di idee.

«Il Forum Talk è nato proprio da un’analisi e da un bisogno dei giovani che partecipano alle attività del ForumGiovani – ha dichiarato Alice Castiglioni, educatrice presso ForumGiovani Gessate – Hanno provato a immaginare cosa è possibile fare online e hanno pensato alla proposta di una gara di dibattito, tra squadre, come in un’agorà in cui è importante aprirsi alla discussione e al confronto, sostenendo tesi favorevoli o contrarie rispetto all’argomento prescelto».

Per la prima serata del 1° Aprile, si sfideranno due squadre, quella composta da 5 ragazzi del ForumGiovani e quella di 6 amici, tra cui le ragazze della Web Radio. 

«Il filo conduttore sono i giovani – ha sottolineato Alice Castiglioni – Prossimamente ci sarà anche la possibilità del coinvolgimento di altri progetti giovani che aderiscono alla rete Spazio Giovani Martesana».

É possibile seguire la diretta sulla pagina Facebook del ForumGiovani Gessate. 

Tre progetti per la Web Radio

La Web Radio e il Forum Talk fanno capo al progetto Generazioni Cooperative promosso dalla rete Spazio Giovani Martesana.

«L’idea è stata quella di dare voce ai ragazzi, in un momento difficile come quello legato alla situazione sanitaria da Covid-19 – ha spiegato Alice Castiglioni – Attraverso percorsi di apprendimento, hanno appreso le nozioni basilari della web radio e hanno imparato a maneggiare gli strumenti per la registrazione. Sono nate tre redazioni di ragazzi e ragazze che scelgono di volta in volta gli argomenti che a loro interessano maggiormente».

Tre realtà variegate, Five 4 Radio di sole ragazze, Chit Chat Radio e Double-Check, che affrontano diverse problematiche come, solo per fare alcune esempi, la violenza contro le donne, la sostenibilità ambientale, i viaggi, le passioni, la storia. Il tutto condito da una vivacità e da una spontaneità che mira ad allontanare la noia e l’apatia.

«E’ veramente meraviglioso quando diamo spazio di espressione ai ragazzi – ha concluso Alice Castiglioni – Riescono sempre a sorprenderci, con rinnovata meraviglia, che ci ricorda quanto è importante accogliere quello chehanno da dire, senza pregiudizi, e lasciare aperta la loro voglia di sperimentare».

Per seguire le attività della Web Radio il link è http://www.radiolol.it/ dove è anche possibile ascoltare i podcast in qualsiasi momento. 

Augusta Brambilla

Gessate, al via la seconda tranche di opere pubbliche

lavori gessate
Ph: Comune di Gessate

L’Amministrazione comunale di Gessate ha dato avvio alla seconda tranche di opere pubbliche per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali cittadini. A partire da Lunedì 15 Marzo si darà inizio ai lavori che riguarderanno la messa in sicurezza di 3 attraversamenti pedonali che sono ubicati in viale Europa. 

Interventi pubblici 

Le opere interesseranno l’attraversamento pedonale che consente il collegamento della Scuola Primaria con la Scuola Secondaria di Primo grado dell’Istituto Comprensivo “Alda Faipò”, l’attraversamento  in via Papa Giovanni XXXIII e quello in via Como. 

«Gli attraversamenti pedonali verranno realizzati con rialzi sulla sede stradale e avranno il duplice scopo dell’abbattimento della barriera architettonica e della sicurezza stradale – si legge in una nota dell’Amministrazione comunale – I lavori impegneranno una sola corsia alla volta per senso di marcia e potranno quindi esserci disagi dovuti al rallentamento della circolazione».

La circolazione stradale verrà regolata dal senso unico di marcia alternato, con movieri,  in viale Europa incrocio con via Como e via Monte San Michele, in viale Europa incrocio con via Cantù e via Papa Giovanni XXIII e in viale Europa all’altezza dei numeri civici 1 e 2. 

Augusta Brambilla

A Gessate 4 nuove telecamere per la videosorveglianza

L’Amministrazione comunale di Gessate ha dato avvio alle opere per l’installazione di quattro nuove telecamere di videosorveglianza: una sul lato del parco di Villa Daccò, due in Piazza Mercato e una in Viale Europa. L’obiettivo è quello di proseguire con il progetto di aggiornamento dell’impianto per il controllo  del territorio.

Sicurezza del territorio

L’Amministrazione comunale ha provveduto alla sostituzione della maggior parte delle telecamere presenti sul territorio al fine di adeguarle all’evoluzione tecnica nei sistemi di videosorveglianza e, nello stesso tempo, al posizionamento di nuove telecamere.

In Piazza del Mercato è già attiva una telecamera fissa direzionata verso il campetto del Centro Sportivo “Romeo Bertini” mentre in sostituzione della telecamera mobile Domus, sempre in piazza del Mercato, sono state posizionate due nuove telecamere fisse.

Una nuova telecamera è stata installata in Viale Europa in direzione dei Plessi Scolastici delle Scuole Medie e Elementari.

Una nuova telecamera è stata posizionata in Villa Daccò in direzione del parco mentre resta attiva quella installata nell’area giochi dei bambini.

«Gli interventi finora realizzati rientrano nel progetto di controllo e sicurezza del territorio che, iniziato nel 2019, piano piano stiamo andando a completare – ha dichiarato Amos Valvassori, assessore alla sicurezza – Il costo di questo intervento è stimato per circa 5mila euro». 

«Quest’anno abbiamo completato la progettualità anche con l’acquisto di una telecamera foto trappola autoalimentata – ha aggiunto il Comandante della Polizia Locale Walter Frigerio – L’obiettivo è la lotta agli scarichi abusivi dei rifiuti sul nostro territorio».

Augusta Brambilla