venerdì, 30 Luglio 2021

Ripartenze: viaggio nel mondo dell’entertainment e del retail dopo un anno e mezzo di serrate (VIDEO)

La primavera dopo l’inverno. Per molte attività economiche in tutta Italia è il momento della ripartenza dopo le chiusure forzate e l’attività a singhiozzo imposta dalla pandemia da Covid-19. Tra queste troviamo anche i centri commerciali e i cinema. Shopping, acquisto, cultura e intrattenimento. Attività escluse da quelle di prima necessità, ma che significano lavoro, Pil e svago.

Ricchezza, occupazione e rapporti con il territorio

La redazione di fuoridalcomune.it ha parlato della situazione dei centri commerciali – realtà che in Italia significa 1300 strutture, 35.000 negozi, 750.000 addetti e 140 miliardi di euro di fatturato (pre covid) – con Michele Bragantini, vicepresidente della Corte Lombarda, Amministratore Delegato di uno dei più importanti gruppi operanti nei settori Food e Leisure e membro del Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali. Ed è proprio quest’ultima veste che gli consente di tirare le somme dopo 18 mesi di pandemia, con una riduzione del fatturato per il settore su base nazionale del 40% e il rischio per il 10% (stima ottimistica) di negozi all’interno dei centri commerciali di abbassare la claire.

Attività quella dei centri commerciali che da “nemica” del commercio locale ha saputo integrarsi con il territorio. Basti pensare alla collaborazione tra Corte Lombarda e Bellinzago Lombardo, con interventi nella prima che vanno dal sociale, alla scuola fino alla sicurezza sanitaria dei cittadini.

Arcadia di Melzo: ripartire dalla qualità dell’esperienza

E se i centri commerciali nell’ultimo anno non hanno sorriso, i cinema, come tutte le attività culturali, hanno letteralmente sofferto. Tra loro l’Arcadia di Melzo (presente anche al terzo piano della Corte Lombarda), primo multisala d’Italia aperto nel 1997 che ha dovuto spegnere i proiettori per un lungo periodo. Ora, grazie al decreto riaperture, hanno iniziato a proiettare film, con lo stesso entusiasmo di sempre, come detto da Laura Fumagalli (responsabile marketing e programmazione) grazie alla qualità della loro offerta, che rende la visione di un film nelle loro sale un’esperienza radicalmente differente da quella che si può vivere con altri mezzi di fruizione.

 

La Biblioteca di Melzo torna a proporre gli incontri con gli autori

Sei alla ricerca di nuove letture? Ritornano in presenza gli appuntamenti della Biblioteca Vittorio Sereni di Melzo alla scoperta di nuovi autori. Il primo ciclo di incontri si terranno il 17 e il 24 giugno alle 203.0 al piano -1 della Biblioteca. L’intento del progetto è quello di una ripartenza all’insegna della promozione della lettura per un momento di condivisione e di confronto, aperto a tutti. 

Una ripartenza in presenza

La prima serata, il 17 giugno, è dedicata alla presentazione del libro “La solitudine del catalogatore” (Pequod Edizioni) di Angelo D’Adda, a cura di Valentino Ronchi.  Melzese, per anni ha diretto la Biblioteca, nella sua opera prima traccia uno sguardo curioso sulla realtà quotidiana che va al di là del suo lavoro, ma che osserva il mondo. Un libro di piccoli quadretti, in cui si alternano  aneddoti, emozioni vere e profonde agli incontri della vita quotidiana.

«L’idea è quella di una ripartenza per accogliere di nuovo la cittadinanza in biblioteca e svolgere una delle attività principale che èla promozione alla lettura – si legge in un nota della Biblioteca – Siamo molto contenti di poter ospitare di nuovo il pubblicodal vivo e offrire loro la possibilità di confronto e dialogo con gli autori».

Valentino Ronchi è nato a Milano nel 1976. Nel 2004 ha ricevuto il Premio Montale per l’inedito, per i precedenti libri di poesia ha ricevuto il riconoscimento “Ceppo Opera prima”, il “Baghetta”, il “Fiume Veneto Poesia Giovane” nel 2008 e il “Premio Carducci” nel 2013. Con lo pseudonimo Massimiliano Varnai ha pubblicato Il catalogo è questo. Guida ragionata alle opere prime di poesia uscite negli anni Settanta e Ottanta per l’editore Unicopli (2016). Con nottetempo ha pubblicato L’epoca d’oro del cineromanzo (2016) e Primo e parziale resoconto di una storia d’amore (2017).

Il secondo incontro, il 24 giugno, sarà la presentazione della sua ultima opera “Riviera” (Fazi editore collana Le strade) è un romanzo che narra la vita di una famiglia nella periferia milanese, negli anni 70’, che abita in Riviera, un angolo defilato della città. Un romanzo delicato, costruito con cura attraverso una narrazione ricomposta dei momenti della quotidianità che appaiono come i riflessi della Riviera sulle acque del canale.

L’accesso è su prenotazione per un massimo di 30 posti disponibili in entrambi gli incontri. Per avere maggiori informazioni e per iscrizioni è possibile chiamare il numero 02.95.73.88.56 o scrivere una email a biblioteca.melzo@cubinrete.it.

Augusta Brambilla

Marco Sarrugerio sale sul podio della “World Challenge Cup 2021”

ASD Juventus Nova Melzo/Facebook

Marco Sarrugerio della Asd Juventus Nova Melzo 1960, società melzese di ginnastica artistica maschile e femminile, ha conquistato il terzo gradino del podio alla World Challenge Cup di Ginnastica Artistica Maschile e Femminile che si è tenuta a Varna, in Bulgaria, da 27 al 30 maggio. 

Doppietta azzurra e medaglia di bronzo

Marco Sarrugerio, classe 1996, ginnasta della Nazionale azzurra di Artistica maschile e in forza alla Asd Juventus Nova Melzo, è stato convocato dalla Federazione Ginnastica d’Italia per partecipare alla Coppa del Mondo di Ginnastica Artistica e Femminile in Bulgaria nel Circuito delle Gare Internazionali. 

«Gli azzurri che hanno conquistato ben sette finali nei due giorni di qualificazioni – si legge nella nota della Federazione Ginnastica d’Italia – sono entrati in pedana per le sfide a corpo libero, cavallo con maniglie e anelli e non hanno disatteso le loro potenzialità vincendo tre medaglie nella prima giornata: la doppietta azzurra di Salvatore Maresca, argento, e Marco Sarrugerio, bronzo, agli anelli e Edoardo De Rosa argento nella sfida al cavallo con maniglie».

 Marco Sarrugerio, atleta azzurro e capitano della squadra di ginnastica artistica maschile della Asd Juventus Nova Melzo 1960, ha ottenuto la medaglia di bronzo con il punteggio di 14.450, dietro a Salvatore Maresca, salernitano, con il punteggio di 14.700 e Vincenz Hoeck, austriaco, con il punteggio di 14.800.

«A Varna in Coppa del Mondo – si legge sulla pagina Facebook della Asd Juventus Nova Melzo 1960 – una splendida doppietta per gli azzurri agli anelli e il terzo gradino del podio è tutto per il nostro Marco Sarrugerio!».

Augusta Brambilla

A Melzo due panchine rosse per dire “No alla violenza sulle donne”

Il rosso è il colore simbolo dell’impegno contro la violenza sulle donne. L’Amministrazione comunale di Melzo ha comunicato che sono state posizionate due panchine rosse in piazza Vittorio Emanuele. Un’iniziativa sostenuta dal Comune, in collaborazione con la Rete V.I.O.L.A. e realizzata da Varese Risorse A2A. L’obiettivo è quello di ricordare, simbolicamente, il contrasto a ogni forma di violenza di genere e sensibilizzare l’opinione pubblica.

Panchine rosse smart

Alla Rete V.I.O.L.A aderiscono i 28 Comuni dell’Adda-Martesana, di cui quattro capofila, Melzo, Pioltello, Cernusco sul Naviglio e Trezzo sull’Adda. Partners istituzionali e gestionali sono la Fondazione Somaschi e la Dialogica Cooperativa Sociale.

Il Comune di Melzo ha aderito alla Maratona Virtuale #nonchiuderegliocchi che si svolge  dal 2 al 31 maggio con l’intento di contrastare la violenza, in ogni sua forma, e, nello stesso tempo, essere promotrice di una campagna di raccolta fondi per incrementare, migliorare e diffondere i servizi e le attività della Rete Antiviolenza.

«Ciascun Comune della Rete V.I.O.L.A ha lanciato diverse progettualità legate all’iniziativa della Maratona Virtuale – ha dichiarato Valentina Francapi, assessora ai Servizi alla persona e alla famiglia e alle Pari Opportunità – Noi abbiamo scelto di dotare la città di due panchine rosse, quale simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, e le abbiamo ricevute in dono da Varese A2A, società che ha in appalto la riqualificazione dell’illuminazione pubblica, quale bel gesto di adesione a questa campagna».

Le panchine rosse sono “smart”, dotate di cellule fotovoltaiche inserite nella seduta che permettono di collegare smartphone, tablet, bicicletta elettrica e altri device alle porte usb per ricaricarne la batteria. Le panchine smart hanno l’obiettivo di mettere a disposizione degli utenti una molteplicità di servizi e primo tra tutti, la connettività.

«La violenza di genere si sconfigge insieme, e non solo con le donne, ed è un problema di tutti – ha concluso Valentica Francapi – Tutti, infatti, dobbiamo essere ingaggiati e far conoscere che la soluzione c’è esul nostro territorio è la Rete Antiviolenza V.I.O.L.A».

Augusta Brambilla

Marco Sarrugerio convocato in Coppa del Mondo in Bulgaria

Ph: Juventus Nova Melzo/Facebook

La società Asd Juventus Nova Melzo 1960 ha comunicato che il ginnasta Marco Sarrugerio, atleta azzurro e capitano della squadra maschile di ginnastica artistica, è stato convocato per partecipare alla World Challenge Cup di Ginnastica Artistica Maschile e Femminile che si terrà a Varna, in Bulgaria, dal 27 al 30 maggio. 

“Complimenti al nostro capitano”

Marco Sarrugerio, classe 1996, ginnasta della Nazionale azzurra di Artistica maschile e in forza alla Asd Juventus Nova Melzo ha partecipato a diverse competizioni nazionali e internazionali quali, solo per citarne alcune, gli Europei di Stettino e le Universiadi di Napoli nel 2019 e i Giochi del Mediterraneo, la rassegna continentale di Glasgow e il Mondiale di Doha nel 2018. 

L’atleta melzese Marco Sarrugerio con i compagni di squadra Roberto Marzocchi, Leone Airaghi, Federico Caporlingua e Luca Pariani ha partecipato a Napoli, dal 15 al 16 maggio 2021, alla gara di playoff di Serie A nella Final Six di Ginnastica Artistica, l’ultimo atto del Campionato Nazionale denominato quest’anno “Trofeo San Carlo Veggy Good”. 

«Lasciamo Napoli con un po’ di amaro in bocca, la super prestazione di oggi (16 maggio ndr) non basta per conquistare la promozione in serie A1 – si legge nel comunicato sul sito della Asd Juventus Nova Melzo – I nostri ragazzi hanno chiuso in seconda posizione lottando fino all’ultimo attrezzo in una gara combattutissima a soli 2 punti speciali dal gradino più alto del podio! Complimenti al nostro capitano Marco Sarrugerio e a Roberto Marzocchi, Leone Airaghi, Federico Caporlingua e Luca Pariani. Torneremo il prossimo anno più agguerriti che mai!».

La Federazione Ginnasta d’Italia ha fatto sapere i nomi dei convocati che faranno parte della delegazione italiana che parteciperà alla Coppa del Mondo che si disputerà a Varna in Bulgaria nel Circuito delle Gare Internazionali. 

«Non è passata inosservata la bellissima gara di Marco Sarrugerio durante i Playoffa Napoli – si legge nel comunicato della Asd Juventus Nova Melzo – Per il ginnasta di Melzo è arrivata la convocazione alla World Challenge Cup. Complimenti e in bocca al lupo al nostro capitano!».

Augusta Brambilla

Melzo incentiva l’apertura di nuove attività commerciali e artigianali

L’Amministrazione comunale di Melzo ha approvato un Bando per la concessione di contributi a fondo perduto per l’avvio di nuove attività del commercio e dell’artigiano. L’obiettivo è quello di rivitalizzare e rigenerare il territorio e incentivare l’apertura di nuove attività all’interno del territorio melzese, nell’area del centro storico e del Distretto Unico del Commercio.

Sostegno e fidelizzazione sul territorio

Il Bando si rivolge alle imprese del settore del commercio e dell’artigianato che sostengano le spese per l’apertura o il trasferimento di attività che si collochino in spazi sfitti sul territorio, in particolare nel centro storico e in tutta l’area del Distretto Unico del Commercio. 

«L’intento è orientato allo sviluppo delle attività economiche, al loro sostegno e alla fidelizzazione sul territorio – si legge sul sito del Comune – accogliendo i principi guida alla base delle politiche di incentivazione del commercio e in piena sintonia con gli obiettivi dell’Amministrazione comunale».

Il Bando per la concessione di contributi per nuove attività rende disponibili 20.000 euro di risorse per finanziare a fondo perduto chi intende o ha già previsto l’apertura di un’attività economica nel periodo compreso dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021

Il riconoscimento del contributo economico sarà a carattere annuale e in capo a cinque potenziali beneficiari, ai quali verranno erogati, individualmente, una somma pari a 4.000 euro. Le richieste saranno liquidate, se ammissibili, in un’unica soluzione in base all’ordine di presentazione delle domande che dovranno essere presentate a mezzo Posta Elettronica Certificata entro le ore 12.00 del 10 ottobre 2021 all’indirizzo comunemelzo@pec.it.

Augusta Brambilla

“Melzomusica”, tornano i concerti nella chiesa di Sant’Andrea

concerto

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia e delle misure di contenimento torna Melzomusica, un ciclo di concerti che si terranno nella chiesa di Sant’Andrea. Il programma, che prevede esibizioni ogni 15 giorni dal 30 maggio al 27 giugno, è pensato per creare un ponte musicale tra due continenti.

Il programma 

Il 30 maggio il Trio Dafne accompagnerà gli spettatori in un viaggio che spazia dal classicismo viennese, alla scuola russa per arrivare anche oltre l’Atlantico con il Trio di Rebecca Clarke, compositrice britannica che ha svolto tutta la sua attività musicale a New York.

Il 13 giugno è la volta della soprano americana Elisabeth Hertzberg che condurrà il pubblico nella leggera ironia del romantico Heine messo in musica da Castelnuovo-Tedesco e al dramma delle poesie di Langston Hughes che hanno ispirato il compositore contemporaneo John Stone, che ha affidato al duo Hertzberg – Heger la prima esecuzione europea.

Il 27 giugno, ultimo appuntamento della rassegna, sarà celebrato il centenario della nascita di Astor Piazzola, con l’accostamento delle sue “Quattro Estaciones porteñas” alle Quattro stagioni di Vivaldi.

“Premio Città di Melzo 2021”: il riconoscimento delle benemerenze

L’Amministrazione comunale di Melzo ha comunicato che con il “Premio Città di Melzo 2021” sono state assegnate le Civiche Onorificenze ai cittadini e alle associazioni del territorio che si sono distinti con opere e azioni di altro profilo etico.  

Un tributo a chi si impegna per la collettività

Le Civiche Onorificenze della città di Melzo vengono assegnate, annualmente, a coloro che con opere e azioni di alto profilo etico si siano distinti nel campo sociale, culturale, economico, artistico e sportivo, contribuendo in modo significativo alla crescita sociale e civile della città.

Le cinque medaglie commemorative verranno consegnate al Personale dell’Ospedale Santa Maria Delle Stelle, a Don Antonio Mascheroni, alla Caritas Interparrocchiale Onlus, al Gruppo Comunale di Protezione Civile e a Pasquale Ranauro.

Le motivazioni dei conferimenti:  al Personale dell’Ospedale Santa Maria delle Stelle  «per l’infaticabile attività svolta quotidianamente nel corso dell’emergenza pandemica da Covid-19 con generosa professionalità ed umanità», a Don Antonio Mascheroni «per l’opera di cappellano del locale Ospedale, svolta con sensibilità e attenzione a tutte le forme di sofferenza dal 2009», alla Caritas Interparrocchiale Onlus «per l’opera di aiuto, sostegno e supporto alle tante forme di povertà del nostro territorio, incrementate e aggravate dalla pandemia da Covid-19»  e al Gruppo Comunale di Protezione Civile «per l’instancabile presenza e l’efficiente attività di urgenza e necessità del territorio melzese, operosità resa ancora più impellente dalla pandemia da Covid-19».

«L’assegnazione al luogotenente dei Carabinieri, Pasquale Ranauro, punto di riferimento e presidio di giustizia e sicurezza, da oltre trent’anni, per il territorio di Melzo, è avvenuta all’unanimità dai Commissari – si legge nella Delibera della Giunta Comunale – non essendo pervenute segnalazioni alla memoria, e ritenuto opportuno e doveroso, in deroga al Regolamento vigente, concedere la stessa, in vista dell’imminente pensionamento del Luogotenente individuato».

Augusta Brambilla

Melzo, al via l’iniziativa “Rispettiamo insieme l’ambiente”

L’Amministrazione comunale di Melzo ha comunicato che il progetto “Rispettiamo insieme l’ambiente”, nato da un’idea di AIDO Melzo, in collaborazione con il Comune, è stato avviato. Una borraccia in alluminio verrà consegnata agli alunni degli Istituti Comprensivi “Ungaretti”, “Mascagni” e “Casa S. Giuseppe” con l’obiettivo di diminuire il consumo di plastica e favorire buone pratiche a tutela dell’ambiente.

“Un piccolo gesto educativo”

La diffusione di azioni virtuose, sia a livello nazionale che locale, è uno dei passi fondamentali e indispensabili per migliorare l’ambiente e l’ecosistema. Uno degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che ha coinvolto 193 paesi membri dell’Onu che l’hanno sottoscritta nel settembre 2015, è quello di ridurre gli sprechi e tutelare l’ambiente.

La plastica rappresenta una grave minaccia per l’ecosistema marino in quanto una volta in mare non si decompone, ma si frammenta, dando origine alle cosiddette microplastiche, particelle di plastica inferiori ai 5mm. Queste, grazie alle ridotte dimensioni, sono facilmente ingeribili dagli organismi acquatici con conseguente inserimento nella catena alimentare, fino ad arrivare sulle nostre tavole.

«Un’iniziativa in cui siamo stati sollecitati da AIDO e che avevamo già preso in considerazione lo scorso anno ma che, a causa della situazione pandemica, è stata rimandata – ha dichiarato Morena Arfani, assessore alle Attività educative e Cultura – A noi è sembrato un piccolo gesto educativo nei confronti dei bambini di tutti gli ordini di scuola e, nello stesso tempo, una maniera per trasmettere un messaggio positivo di come le buone pratiche quotidiane siano fondamentali per la sostenibilità del pianeta».

Sono coinvolti i 1100 alunni dell’Istituto Comprensivo “G.Ungaretti”, 644 dell’Istituto Comprensivo “P. Mascagni” e 323 della “Casa San Giuseppe”. La distribuzione è iniziata lunedì 10 maggio, proseguirà giovedì 13, lunedì 17, mercoledì 19 e 26 e si concluderà venerdì 28 maggio. Le borracce sono state consegnate anche a tutti i docenti e al personale ATA. 

«Il nostro gesto vuole essere ambasciatore di un messaggio concreto di educazione alla sostenibilità che siamo certi vorrete cogliere e fare vostro – ha dichiarato Valerio Cremonesi presidente di AIDO Melzo – Le borracce in alluminio consentono di ridurre lo spreco delle bottigliette di plastica, che rappresentano una fonte di inquinamento, specialmente se non smaltite correttamente, e incentivano l’utilizzo dell’acqua di rete buona e sicura».

Augusta Brambilla

Melzo, un nuovo bosco grazie al progetto “Forestami”

gorgonzola plastic free

Il Comune di Melzo, grazie all’adesione al progetto Forestami, ha comunicato di dare la disponibilità di un’area tra via Lussemburgo e via Curiel per la realizzazione di un nuovo bosco.  Il Parco Nord Milano realizzerà il primo intervento con la messa a dimora di 1550 tra alberi e arbusti autoctoni e certificati.

Più verde, più vita

Il progetto Forestami è promosso da Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano, ERSAF e Fondazione di Comunità Milano. Al Politecnico di Milano è stato affidato l’incarico di elaborare un progetto di ricerca, sostenuto da Fondazione Falck e FS Sistemi Urbani, sotto la direzione scientifica di Stefano Boeri. 

L’obiettivo è la piantumazione di 3 milioni di alberi nel territorio della Città Metropolitana di Milano, entro il 2030, per pulire l’aria, migliorare il benessere dei cittadini e contrastare gli effetti del cambiamento climatico nella Pianura Padana, una delle aree più inquinate al mondo.

La forestazione urbana implementa il verde nelle sue diverse forme: piantare alberi, costruire boschi, moltiplicare il numero delle piante lungo le strade, nelle piazze, nei cortili, sui tetti e sulle facciate delle nostre città per ridurre l’inquinamento e i consumi energetici, aumentare le aree verdi, riqualificare i quartieri e rendere l’ambiente cittadino più vivibile, verde e attrattivo.  

Un nuovo bosco urbano

Melzo è tra i comuni dell’area della Martesana che ha partecipato e aderito all’iniziativa. 

L’Amministrazione comunale di Melzo ha dato la disponibilità di un’area di 12.300 mq per la messa a dimora di un nuovo bosco, il cui onere sarà a totale carico del Fondo Forestami. Il Parco Nord Milano, oltre a provvedere alla piantumazione, si occuperà, per cinque anni, delle cure colturali. 

Augusta Brambilla