La mappa dei contagi in Martesana. A Segrate il primo giorno senza nuovi casi

Dati del 2 aprile

Bellinzago Lombardo Aggiornato il 28/3
6 casi e due deceduti
Brugherio Aggiornato l’1/4
105 positivi totali
136 in sorveglianza attiva
1 decesso
Bussero Aggiornato il 2/4
15 in casa
8 (-1) in ospedale
40 (-8) in isolamento precauzionale
3 (+1) deceduti
Cambiago Aggiornato l’1/4
17 casi totali di cui:
2 guariti
5 ricoverati
4 dimessi in attesa di conferma
6 a casa
Carugate Aggiornato il 3/3
53 casi di cui 8 deceduti
Cassano d’Adda Aggiornato il 2/4
89 casi totali di cui
28 persone ricoverate
26 quarantena domiciliare
20 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato l’1/4
34 casi totali di cui
2 deceduti
2 non residenti a Cassina
14 ricoverati
16 a casa e in fase di miglioramentosi aggiungono 10 persone con sintomi
Cernusco sul Naviglio Aggiornato l’1/4
81 casi totalie
20 (+2) decessi
33 (+3) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 2/4
299 (+19) casi totali di cui
53 (+5) deceduti
61(=) dimessi
Gessate Aggiornato il 2/4
24 (=) attualmente positivi
7 (=) deceduti
Gorgonzola Aggiornato l’1/4
26 (+3) positivi ricoverati
36 (+9) positivi in quarantena domiciliare
100 (-1) con contatto stretto di persona positiva
7 (=) decessi
Inzago Aggiornato il 2/4
41 casi totali di cui
21 (+1) ricoverati
20 (+1) in quarantena domiciliare5 (=) il totale dei decessi
Liscate Aggiornato l’1/4
18 casi totali
4 decessi
Melzo Aggiornato l’1/4
68 positivi di cui
12 ricoverati
57 in quarantena precauzionale
9 decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 31/3
25 casi totali di cui
4 deceduti
Pioltello Aggiornato il 30/3
135 casi
18 deceduti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 2/4
37 positivi di cui
6 ricoverati
2 decessi
Segrate Aggiornato il 2/4
149 (=) casi
18 (=) decessi
Vignate Aggiornato il 31/3
29 casi
2 deceduti
Vimodrone Aggiornato il 28/3
44 casi
9 deceduti

Segrate

Buone notizie da Segrate. Dopo giorni e giorni di sconforto e di post che con dolore e amarezza riportavano i numeri di nuovi contagi e nuovi decessi, il 2 aprile il Sindaco Paolo Micheli ha finalmente potuto annunciare «Zero. Nessun nuovo contagio da segnalare».

Il 7 marzo scorso erano stati segnalati da ATS i primi tre casi nel Comune «Da quel drammatico sabato di ventisei giorni fa, ogni sera vi ho tenuti costantemente aggiornati sul numero di segratesi ammalati e insieme a voi ho pianto chi ha lasciato prematuramente la propria famiglia. – ha continuato il Sindaco, esprimendo il proprio cordoglio per le vittime – Giorno dopo giorno c’è sempre stato un aumento importante di casi e anche di lutti che mi hanno obbligato a telefonate con la voce rotta e la rincorsa ad affiancare e proteggere le famiglie alla quali ho promesso che non ci saremmo dimenticati. Segrate non dimenticherà chi ci ha lasciato. Per settimane ci siamo domandati se questa tragedia umanitaria avrebbe mai avuto fine. Finalmente oggi un piccolo ma significativo spiraglio di luce».

Il Primo Cittadino ha poi però voluto fare un appello «È un flebile segnale, non vuole assolutamente dire che l’emergenza sia finita. Domani probabilmente arriverà una nuova comunicazione di qualche altro caso di contagio a Segrate, ma il rallentamento della diffusione della malattia è evidente anche nella nostra città. Il numero zero registrato oggi significa però che i comportamenti che stiamo tenendo, le rinunce fatte e lo straordinario lavoro degli operatori sanitari stanno iniziando a dare i frutti sperati. Continuiamo a seguire scrupolosamente le indicazioni che ci vengono date, usciamo da casa solo per reali necessità e urgenze e agiamo sempre con responsabilità, tutelando la nostra salute e quella degli altri. L’isolamento non è ancora terminato, queste sono le ore decisive, non facciamo errori che potrebbero costarci caro».

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 2 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati: 115.242 i casi totali, le persone attualmente positive sono 83.049 (+2.477) di cui 4.053 in terapia intensiva, 28.540 ricoverati con sintomi, 50.456 (il 60% del totale) in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi. Il totale dei deceduti è di 13.915 (+760), mentre quello dei guariti è di 18.278 (+1.431).

In Lombardia la situazione alle 18.30 del 2 aprile era la seguente: totale positivi 46.065 (+1292), totale deceduti 7.960 (+366). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 10.003 (+482) casi totali.