mercoledì, 12 Maggio 2021

A Cassano la rassegna i “I luoghi dell’Adda”

dav

E’ arrivata alla quindicesima edizione la rassegna teatrale itinerante “I luoghi dell’Adda”, dedicata ai suggestivi spazi dislocati lungo il corso del fiume Adda, con il patrocinio oneroso dal Parco Adda Nord e gratuito di Ecomuseo “Adda Leonardo”. Il primo degli otto appuntamenti, che si terranno dal 27 giugno al 19 luglio, si terrà al Parco Belvedere di Cassano d’Adda Sabato 27 giugno alle 21.15 con lo spettacolo “Carmen” di Bizet, evento tra teatro e musica.

Teatro sul fiume

Il Comune di Cassano d’Adda ha accettato di entrare nella rete dei comuni della valle fluviale del fiume Adda proprio quest’anno e l’evento che inaugurerà la rassegna si svolgerà nel suggestivo Parco Belvedere.
«Passata la fase più acuta dell’emergenza sanitaria, è tempo di tornare a riempire il territorio di cultura e voglia di stare insieme – ha dichiarato l’Amministrazione comunale – Quest’anno l’appuntamento coinvolge anche la nostra città con un evento nella cornice suggestiva del parco Belvedere».
La rassegna “I luoghi dell’Adda” si caratterizza per la collaborazione con le amministrazioni dei comuni aderenti, che offrono luoghi suggestivi e poco noti per godere di spettacoli teatrali e musicali che possano essere forieri di cultura, storia e arte.
«Quest’anno l’immagine della manifestazione utilizza la foto dello scorrere del fiume – ha commentato Elena scolari, direttore artistico della rassegna – a sottolineare lo stretto legame col territorio e l’idea che il teatro dia una vita particolare a luoghi già molto evocativi, come se il programma si srotolasse lungo l’asta dell’Asta».

In caso di maltempo l’evento si svolgerà al TeCa Teatro Cassanese. L’ingresso è gratuito ma la prenotazione è raccomandata.
Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito di Teatroinvito o telefonare ai seguenti numeri 0341/1582439- 346/5781822 o inviare una email all’indirizzo di posta elettronica segreteria@teatroinvito.it

Augusta Brambilla

No Banner to display

Mascherine di Regione Lombardia: a Cassano una per famiglia

I comuni dell’Adda-Martesana stanno adottando modalità differenti per la distribuzione delle mascherine consegnate da regione Lombardia. Alcuni comuni hanno deciso di dare priorità nella distribuzione ai soggetti fragili che più ne hanno bisogno (qui l’articolo), altri, come Cassina dè Pecchi, di distribuirne una per ogni nucleo familiare (qui l’articolo)

A Cassano una mascherina per famiglia

Il Sindaco di Cassano d’Adda, Roberto Maviglia, ha fatto sapere che il Comune ha ricevuto 7000 mascherine da regione Lombardia e la protezione civile ne consegnerà una per ogni nucleo familiare, lasciandola nella casella cassetta postale.

«E’ iniziata oggi pomeriggio la distribuzione delle 7000 mascherine protettive fornite dalla Regione Lombardia – ha scritto il Sindaco -. Si tratta di un numero decisamente insufficiente per i 19.185 cittadini residenti: si è quindi deciso di distribuire una mascherina a ciascun nucleo famigliare, auspicando nuove e successive forniture. I volontari della Protezione civile – ha proseguito – provvederanno alla consegna in ciascuna cassetta postale. E’ occasione per ringraziare di cuore i volontari per il prezioso e non facile lavoro che svolgono in questi giorni decisamente difficili e complessi».

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 13 aprile

Dati del 13 aprile
Bellinzago Lombardo Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato il 14/4
151 (+22) positivi totali (tra cui 14 persone ospiti a Villa Paradiso)
102 (-2) in sorveglianza attiva
2 (+1) decesso
Bussero Aggiornato il 13/4
20 (=) in casa
7 (=) in ospedale
27 (=) in isolamento precauzionale
5 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 9/4
16 (+1) casi
3 guariti
12 (-12) in quarantena domiciliare
1 decesso
Carugate Aggiornato l’11/4
83 (+7) casi positivi di cui
13 (+2) deceduti
10 (=) ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’Adda Aggiornato il 10/4
103 casi totali
24 persone ricoverate
25 quarantena domiciliare
27 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato l’8/4
40 (+6) casi totali di cui
19 (+4) ricoverati
19 in via di guarigione
1 al melograno
1 all’RSA di Pessano con Bornago50 (+40) persone con sintomi non sottoposte a tampone
3 casi di persone non residenti a Cassina
6 (+4) deceduti
Cernusco sul Naviglio Aggiornato il 13/4
100 (+3) positivi
22 (+1) decessi
60 (+13) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 13/4
260 (+1) casi positivi di cui
92 (=) ricoverati
35 (=) persone con sintomi in casa (casi clinici)
53 (=) persone positive in casa
63 (=) deceduti
93 (=) totale persone dimesse
73 in quarantena a casa
Gessate Aggiornato il 13/4
31 (=) attualmente positivi
9 (=) deceduti
1 (=)guarito
Gorgonzola Aggiornato il 13/4
16 (=) positivi ricoverati
59 (+1) positivi in quarantena domiciliare
48 (-8) con contatto stretto di persona positiva
10 (=) decessi
4 dimessi in via di guarigione
Inzago Aggiornato l’11/4
72 (=) casi totali di cui
25 (=) sono ospiti della Casa di riposo Marchesi
22 (=) ricoverati
23 (=) in quarantena domiciliare6 (=) il totale dei decessi
Liscate Aggiornato l’1/4
18 casi totali
4 decessi
Melzo Aggiornato lil 13/4
90 (+6) positivi di cui
24 (+3) ricoverati
81 (+=) in quarantena precauzionale
13 (=) decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 10/4
49 (+4) attualmente contagiate
7 (+1) deceduti
2 (+1) guarito
Pioltello Aggiornato il 9/4
198 contagi
550 in quarantena
33 deceduti
8 guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 10/4
38 (=) positivi di cui
10 (=) ricoverati
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato l’11/4
200 (+19) casi
8 (=) dimessi in via di guarigione
24 (+6) decessi
Vignate Aggiornato il 13/4
47 (+10) casi
5 (+3) deceduti
Vimodrone Aggiornato il 9/4
74 (+15) casi
15 (+3) deceduti
10 persone con sintomi
Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 13 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia:
159.516 (+3.153) i casi totali dall’inizio della pandemia. Le persone attualmente positive sono 103.616 (+1.363), di cui 72.333 (+ 1.270) si trovano in isolamento domiciliare, 28.023 (+176) sono ricoverati con sintomi e 3.260 (-83) si trovano in terapia intensiva. Sono 20.465 (+566) i deceduti e 35.435 (+1.224) i guariti. Il numero totale dei tamponi effettuati è di 1.046.910 (+36.717).

In Lombardia la situazione alle 17.30 del 13 aprile era la seguente: il totale di positivi è di 60.314 (+1.612) di cui 1.143 (-33) si trovano in terapia intensiva e 12.028 (+59) sono ricoverati. Il numero delle persone dimesse dalle strutture ospedaliere è di 36.242 (+956). Il numero dei decessi è di 10.901 (+280). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 14.161 (+481). Il numero totale di tamponi effettuati nella regione è di 211.092 (+205.832).

No Banner to display

Linate: aeroporto chiuso, ma a settembre atterra il tour di Jovanotti

fonte: unimi.it

Milano si lascerà l’estate alle spalle con l’ultima data del Jova Beach Party, il tour estivo di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, che sta portando la sua musica sulle spiagge della penisola. Mancherà il mare, ma per l’ultima delle sue tappe estive l’artista ha scelto l’aeroporto di Linate, chiuso fino al 27 settembre per un’operazione di restyling.

«Non posso resistere, si voooola. 21 settembre #jovabeachparty #milano #linate ULTIMA CHIAMATA VOLO JBP-2019». Con questo post su Facebook è stato lo stesso Jovanotti ad annunciare la data nello scalo milanese. Al concerto potranno partecipare tutte le persone che hanno acquistato il biglietto per la data, poi saltata, di Albenga del 27 luglio, alle quali, si può già dire, se ne aggiungeranno moltissime.

Se ormai l’estate è arrivata circa a metà, per i fan di Jovanotti si annuncia una fine di stagione da sogno.

No Banner to display

Cassano, al via i lavori per il sottopasso della tangenziale

A Cassano d’Adda il tratto di strada verso Albignano sarà chiuso al traffico veicolare. Da lunedì 22 Febbraio fino al 15 Aprile inizieranno i lavori per il completamento del sottopassaggio della tangenziale. Sarà possibile transitare da e per Albignano con i percorsi alternativi.

Ultimo step 

Le opere consistono nella realizzazione di un varco sotto l’esistente viadotto di via Di Vona a Cassano d’Adda in modo da creare la breccia attraverso la quale far passare le poche centinaia di metri mancanti della carreggiata. La struttura in cemento armato, detta “scatolare”, è in corso di realizzazione sull’area adiacente mentre, nelle prossime settimane, dovrà essere effettuato uno scavo sulla strada per posizionare lo scatolare e infine provvedere al ripristino della strada.

Il traffico veicolare subirà delle modifiche e sarà possibile accedere alla stazione sia da nord, attraverso la vecchia strada sche è stata riaperta, sia da sud, attraverso la via “Ferrovia Ferdinandea”. Chi volesse raggiungere Truccazzano dalla provincia di Milano dovrà passare da Inzago e da lì verso Pozzuolo Martesana, mentre chi arriva dalla provincia di Bergamo dovrà dirigersi verso Rivolta d’Adda. Il traffico è interdetto per i mezzi e i trasporti eccezionali. 

«Nelle scorse settimane sono stati spostati i numerosi sottoservizi che passano in quel tratto di strada: i tubi del gas, dell’acqua potabile, del teleriscaldamento, i cavi della fibra ottica e del telefono, i cavi dell’alta tensione e una roggia irrigua e si stanno realizzando dei micro-pali in cemento armato per rinforzare le sponde dello scavo – si legge in una nota del Comune di Cassano d’Adda – Si tratta di un’operazione complessa e delicata che non mancherà di creare disagi ai residenti e al normale flusso veicolare. Si chiedono a tutti pazienza e collaborazione».

Augusta Brambilla

No Banner to display

Servizio Civile, Città Metropolitana seleziona 20 giovani

Uscito il bando per il Servizio Civile Universale 2019 di Città Metropolitana. Sono 20 i volontari ricercati dall’ente che potranno crescere e formarsi per un anno in vari settori, come la rigenerazione urbana, l’ambiente e le politiche giovanili. Le domande vanno presentate entro il 10 ottobre. Qui requisiti necessari e ulteriori info.

L’OFFERTA

Il contributo economico mensile sarà di 433,8 euro per 25 ore di lavoro la settimana. Oltre a questo, però, il Servizio Civile rappresenta un’esperienza concreta di cittadinanza attiva che permetterà ai giovani da un lato di avvicinarsi al mondo del lavoro, dall’altro di conoscere in prima persona il funzionamento della pubblica amministrazione.

GIORGIO MANTOAN: «OPPORTUNITA’ IMPORTANTE»

Un invito alla partecipazione arriva da Giorgio Mantoan, Consigliere con delega alle Politiche Giovanili: «Città Metropolitana – ha detto – organizza il Servizio Civile da diversi anni e quest’anno non si tratta una semplice riconferma: aumentano sia i progetti sia il numero di volontari che cerchiamo. Il Servizio Civile – ha proseguito – è un’opportunità davvero importante per tutti i giovani ed è anche un’occasione interessante per conoscere da vicino una realtà politica e amministrativa complessa come quella della Città metropolitana. Il nuovo servizio “universale” – ha sottolineato – ha introdotto diverse sfide e opportunità; insieme ad Anci Lombardia e ai partner siamo al lavoro per coglierle pienamente»

No Banner to display

Cassano, attivo il portale online per i tributi

biblioteca cologno

L’Amministrazione comunale di Cassano d’Adda ha dato avvio al Portale online per i tributi attraverso il quale, restando comodamente a casa, il cittadino può ricostruire la propria posizione di contribuente.
Il servizio si inserisce nel progetto “Sportello on line”, accessibile dal sito internet del Comune, che permette ai cittadini di presentare online tutte le pratiche, a tutte le ore del giorno, senza recarsi personalmente presso gli Uffici comunali.

L’obiettivo è pagare on line con il sistema pagoPA

L’accesso è possibile dal banner dedicato, che è presente sulla home page del sito del comune, con le credenziali Spid o il Pin della Carta Nazionale dei Servizi.
Una volta entrati nel sistema, è possibile sapere quale è la posizione contributiva, quanto si dovrà pagare e quanto è rimasto in sospeso. È anche possibile effettuare altre operazioni quali, ad esempio, scaricare il modello F24 precompilato, presentare istanze e dichiarazioni e seguire lo stato di avanzamento di una pratica o di una richiesta.
Il sindaco di Cassano d’Adda, Roberto Maviglia, ha dichiarato «Il sistema è in fase di perfezionamento e completamento; l’obiettivo finale è di arrivare alla possibilità di pagare direttamente on line con il sistema pagoPA. È sicuramente comodo poter consultare il proprio fascicolo tributario, potendo anche rilevare eventuali incongruenze ed errori».
Per ottenere il rilascio del codice PIN o l’attivazione di SPID è necessario rivolgersi allo sportello Spazio Città e fissare un appuntamento contattando i numeri di telefono 0363.366226 o 0363.366255.

Augusta Brambilla

No Banner to display

Cassano d’Adda: 33enne trovato con 700 grammi di hashish

Detenzione di sostanze stupefacenti. Questo il reato contestato a un 33enne di Cassano d’Adda arrestato in flagranza di reato dopo essere stato trovato con 700 grammi di hashish in casa.

LA DINAMICA

I carabinieri non hanno bussato alla porta del 33enne per caso. Durante una specifica attività antidroga i militari avevano infatti raccolto informazione sulla presunta attività di spaccio dell’uomo. Così, nel pomeriggio di ieri, Martedì 3 settembre, è scattata la perquisizione personale e dell’appartamento, durante la quale in Nucleo Operativo Radiomobile ha trovato 7 panetti (corrispondenti a 700 grammi) di hashish occultati in una confezione di cibo per animali, oltra a 5 grammi di marijuana e un bilancino di precisione

IL PROCESSO

Visti i precedenti penali e la quantità di droga rinvenuta l’uomo è stato trasferito nel carcere di San Vittore a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

No Banner to display

Arriva “Segrate GO!” l’app cittadina

Novità per tutti i cittadini di Segrate: l’amministrazione comunale ha dato il via alla nuova app Segrate Go!, con l’intento di favorire l’accesso alla cittadinanza in modo veloce alle notizie comunali.

Segrate GO!, la nuova app comunale

Segrate GO! è un progetto ideato e seguito dall’assessorato al Commercio, con il team dell’Ufficio SUAP e Comunicazione e sviluppato dalla società Y-TECH. L’App è stata finanziata attraverso un bando di Regione Lombardia vinto dal Comune, con la collaborazione di Confcommercio Melzo, ed è dedicata ai commercianti e alle associazioni segratesi.

Segrate GO!, una vetrina virtuale per tutti i cittadini

L’app mette nelle mani dei cittadini tutti i negozi e le associazioni della città, attraverso un’esperienza di navigazione facile e immediata. Gli esercizi commerciali e le associazioni avranno a disposizione una vetrina virtuale dove presentarsi, con tutti i contatti disponibili. Il centro dell’App è la homepage dedicata alle novità, agli eventi e alle promozioni, dove sarà possibile trovare i contenuti nuovi, aggiornati settimanalmente, divisi per quartieri e per categorie. Si potrà quindi non solo scoprire cosa succede sotto casa, ma anche rimanere aggiornati su ciò che succede nelle altre frazioni.

Un tour di presentazione in città

Da lunedì 17 febbraio inizierà il tour nei bar dei quartieri per presentare l’App direttamente ai cittadini, con aperitivo offerto dal Comune per chi scarica Segrate GO!

Questo il calendario degli eventi della prima settimana, tutti alle ore 18.30 (più avanti verranno comunicate le successive date): lunedì 17 febbraio al Bar Centrale di Segrate Centro, martedì 18 febbraio al Biba Bar di Redecesio, mercoledì 19 febbraio al Teatro Caffè la Piazzetta del Villaggio Ambrosiano e giovedì 20 febbraio al Garage Beer di San Felice.

L’Amministrazione comunale si riserva di comunicare le successive date degli incontri-aperitivi. Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito del comune.

 

Augusta Brambilla

 

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana. Oggi alle 12 un minuto di silenzio per le vittime

Dati del 30 marzo

Bellinzago Lombardo 6 casi e due deceduti (28 marzo)
Brugherio 101 casi (29 marzo)
Bussero 24 casi e 2 deceduti (30 marzo)
Cambiago 15 casi (27 marzo)
Carugate 53 casi di cui 8 deceduti (30 marzo)
Cassano d’Adda 57 di cui 9 deceduto (26 marzo)
Cassina De’ Pecchi 24 casi un decesso (28 marzo)
Cernusco sul Naviglio 79 casi e 16 decessi (30 marzo)
Cologno Monzese 269 casi e 41 deceduti (30 marzo)
Gessate 20 casi e 6 deceduti (30 marzo)
Gorgonzola 50 casi e 5 deceduti (28 marzo)
Inzago 40 casi e 3 decessi (29 marzo)
Liscate 11 casi e 3 decessi (27 marzo)
Melzo 50 casi e 6 deceduti (27 marzo)
Pessano Con Bornago 25 casi e 4 deceduti (29 marzo)
Pioltello 135 casi e 18 deceduti (30 marzo)
Pozzuolo Martesana 25 casi e  decessi (21 marzo)
Segrate 138 casi e 16 decessi (30 marzo)
Vignate 24 casi e 2 deceduti (26 marzo)
Vimodrone 44 casi e 9 deceduti (28 marzo)

 

Salgono i numeri dei contagi a Bussero, Carugate, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Gorgonzola, Inzago, Pioltello e Segrate

Sale anche il numero di decessi a Gessate, Carugate e Cologno, dove però si registrano anche delle persone dimesse e in via di guarigione, così come a Cernusco.

Italia e Lombardia

Il Ministero della Salute, il 30 marzo alle 18, ha riportato un totale di 75.528 (+1648) di persone attualmente positive, 11.591 (+812) quelle decedute e 14.620 (+1590) guarite. In totale i casi ammontano a 101.739.

In Lombardia la situazione alle 18.30 del 30 marzo era la seguente: totale delle persone risultate positive 42.155 (+1148), totale dei deceduti 6.818 (+458). A Milano, la provincia lombarda in cui si registrano più casi, il totale di persone contagiate è di 8.674 (+345). 

Minuto di silenzio e bandiere a mezz’asta 

Oggi alle 12 in punto, in tutta Italia verrà osservato un minuto di silenzio e le bandiere dei palazzi municipali verranno abbassate a mezz’asta, per ricordare le vittime dell’epidemia.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display