mercoledì, 12 Maggio 2021

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 6 aprile

FONTI: siti ufficiali delle Amministrazioni e pagine Facebook ufficiali di Sindaci e Comuni

Dati del 6 aprile

Bellinzago Lombardo Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato il 4/4
120 (+2) positivi totali
145 (+8) in sorveglianza attiva
1 decesso
Bussero Aggiornato il 6/4
25 (=) in casa
8 (=) in ospedale
23 (=) in isolamento precauzionale
4 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 4/4
18 (+1) casi
24 quarantena domiciliare
Carugate Aggiornato il 6/4
74 (+8) casi positivi di cui
11 (=) deceduti
10 ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’Adda Aggiornato il 2/4
89 casi totali di cui
28 persone ricoverate
26 quarantena domiciliare
20 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato l’1/4
34 casi totali di cui
2 deceduti
2 non residenti a Cassina
14 ricoverati
16 a casa e in fase di miglioramentosi aggiungono 10 persone con sintomi
Cernusco sul Naviglio Aggiornato il 5/4
97 (+16) positivi
21 (+1) decessi
47 (+12) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 6/4
246 casi positivi
13 persone con sintomi
52 persone positive
61 (+1) deceduti
Gessate Aggiornato il 6/4
29 (+2) attualmente positivi
8 (=) deceduti
Gorgonzola Aggiornato il 6/4
19 (=) positivi ricoverati
48 (=) positivi in quarantena domiciliare
82 (-9) con contatto stretto di persona positiva
8 (=) decessi
Inzago Aggiornato il 6/4
45 casi totali di cui
22 (+2) ricoverati
23 (-2) in quarantena domiciliare6 (=) il totale dei decessi
Liscate Aggiornato l’1/4
18 casi totali
4 decessi
Melzo Aggiornato l’1/4
68 positivi di cui
12 ricoverati
57 in quarantena precauzionale
9 decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 4/4
40 contagiati o potenziali tali
5 (+1) deceduti
1 guarito
Pioltello Aggiornato il 4/4
(circa) 170 contagi
(circa) 550 in quarantena
28 deceduti
8 guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 6/4
37 (=) positivi di cui
9 (=) ricoverati
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato il 6/4
167 (+11) casi
5 (+1) dimessi in via di guarigione
18 (=) decessi
Vignate Aggiornato il 3/4
37 casi
2 deceduti
Vimodrone Aggiornato il 3/4
59 (+11) casi
12 (+3) deceduti

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 6 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia: 132.547 (+3599) i casi totali, le persone attualmente positive sono 93.187 (+1941), di cui 60.313 (+1993) si trovano in isolamento domiciliare, 28.976 (+27) ricoverati con sintomi e 3.898 in terapia intensiva (-79). Sono 16.523 (+636) i deceduti e 22.837 (+1022) i guariti.

In Lombardia la situazione alle 19.30 del 6 aprile era la seguente: il totale di positivi è di 51.534 (+1089), mentre quello dei deceduti è di 9.202 (+297). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 11.537 (+307) casi totali.

No Banner to display

20 luglio 1969 – 20 luglio 2019: cinquant’anni fa l’uomo sbarcava sulla luna (video)

50 anni fa l'uomo andava sulla luna e voi dove eravate?

Cinquant'anni fa l'uomo sbarcava sulla luna. Dov'eri? Cosa ti ricordi?Ecco cosa hanno risposto i cittadini della martesana

Pubblicato da Fuori dal Comune su Sabato 20 luglio 2019

Esattamente cinquant’anni fa, il 20 luglio 1969, l’uomo metteva per la prima volta piede sulla luna. Protagonisti dell’impresa furono gli astronauti Collins, Aldrin e Amstrong, che, appena sbarcato, pronunciò la celebre frase: «Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità».

La missione Apollo 11, questo il nome dato al programma che portò gli astronauti sulla luna, richiese un’enorme preparazione e durò, nella sua fase conclusiva, otto giorno: La navicella spaziale Apollo fu lanciata da un razzo Saturn V il 16 luglio dal Kennedy Space Center e l’equipaggio ammarò nell’oceano pacifico il 24 dello stesso mese.

La redazione di fuoridalcomune.it ha chiesto a chi, quel 20 luglio di cinquant’anni fa, era bambina, bambino, ragazzo e ragazza come ha vissuto uno degli eventi più incredibili del XX secolo. Dov’era? Con chi era? Quali emozioni ha provato?

No Banner to display

Emergenza alimentare: la mappa dei contributi comune per comune

Sono quattrocento milioni i soldi, spendibili in buoni spesa, che sono stati stanziati con Ordinanza della Protezione Civile per far fronte all’emergenza alimentare e distribuiti tra i Comuni a partire da Martedì 31 marzo (ne avevamo parlato qui).

Nella mappa è possibile visualizzare il contributo assegnato a ciascun Comune, calcolato sulla base della popolazione (per l’80%) e della distanza tra il reddito medio del Comune e quello medio nazionale (per il 20%).

Per i paesi che hanno già attivato la procedura per richiedere i buoni spesa, sulla mappa è stato indicato anche il link al sito di ciascuna Amministrazione con tutti i dettagli per beneficiare del fondo di solidarietà alimentare.

Bellinzago Lombardo NUMERO ABITANTI: 3869
CONTRIBUTO: 20,511.75 €
Info sui buoni spesa qui
Brugherio NUMERO ABITANTI: 35064
CONTRIBUTO: 185,894.04 €
Info sui buoni spesa qui
Bussero NUMERO ABITANTI: 8439
CONTRIBUTO: 44,739.90 €
Info sui buoni spesa qui
Il nostro articolo
Cambiago NUMERO ABITANTI: 7023
CONTRIBUTO: 37,232.88 €
Info sui buoni spesa qui
Carugate NUMERO ABITANTI: 15556
CONTRIBUTO: 82,471.13 €
Cassano d’Adda NUMERO ABITANTI: 19079
CONTRIBUTO: 101,148.54 €
Cassina de’ Pecchi NUMERO ABITANTI: 13891
CONTRIBUTO: 73,644.03 €
Info sui buoni spesa qui
Cernusco sul Naviglio NUMERO ABITANTI: 34604
CONTRIBUTO: 183,455.32 €
Info sui buoni spesa qui
Cologno Monzese NUMERO ABITANTI: 47682
CONTRIBUTO: 257,109.35 €
Gessate NUMERO ABITANTI: 8767
CONTRIBUTO: 46,478.81 €
Info sui buoni spesa qui
Gorgonzola NUMERO ABITANTI: 20741
CONTRIBUTO: 109,959.74 €
Info sui buoni spesa qui
Inzago NUMERO ABITANTI: 10943
CONTRIBUTO: 58,015.02 €
Liscate NUMERO ABITANTI: 4089
CONTRIBUTO: 21,678.10 €
Info sui buoni spesa qui
Melzo NUMERO ABITANTI: 18253
CONTRIBUTO: 96,769.45 €
Pessano Con Bornago NUMERO ABITANTI: 9053
CONTRIBUTO: 47,995.06 €
Pioltello NUMERO ABITANTI: 37002
CONTRIBUTO: 216,857.73 €
Info sui buoni spesa qui
Pozzuolo Martesana NUMERO ABITANTI: 8584
CONTRIBUTO: 45,508.63 €
Info sui buoni spesa qui
Segrate NUMERO ABITANTI: 35935
CONTRIBUTO: 190,511.70 €
Info sui buoni spesa qui
Vignate NUMERO ABITANTI: 9311
CONTRIBUTO: 49,362.86 €
Vimodrone NUMERO ABITANTI: 16997
CONTRIBUTO: 90,110.68 €
Info sui buoni spesa qui
Il nostro articolo

No Banner to display

La Befana arriva a Melzo e Cassano d’Adda

befana epifania 2019

La notte tra il 5 e il 6 Gennaio si celebra una figura folcloristica legata alle festività natalizie, la Befana. Una tradizione diffusa in tutta Italia che narra di una donna molto anziana che vola su una scopa per far visita ai bambini la notte dell’Epifania e riempire le calze di doni o carbone.

Melzo

La Biblioteca Vittorio Sereni ripropone il consueto appuntamento gratuito con la Befana, organizzato dalla Pro Loco e con il contributo e la progettazione dell’Amministrazione comunale.

L’appuntamento per la giornata del 6 Gennaio è dalle 10.30 alle 11.30 con “I dolci per la Befana”, laboratorio di preparazione di gustosi e coloratissimi dolcetti, rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni di età.

Nel pomeriggio dalle 15 alle 16 si terrà il “Grande laboratorio magico” per bambini dai 5 ai 12 anni di età per una Befana in bianco e nero. É richiesta la partecipazione di un adulto. 

La calza per i dolci verrà preparata nel laboratorio che si terrà dalle 16.15 alle 17.15 per bambini dai 4 agli 8 anni di età. Un’esperienza creativa per la realizzazione di una calza personalizzata e unica da riempir con gustose caramelle.

Vuoi essere uno dei protagonisti della caccia al tesoro? Dalle 17.30 alle 18.30 potrai partecipare alla ricerca del dolce perduto, rivolta ai bambini dai 4 ai 9 anni di età.

Per partecipare agli eventi online è necessaria la prenotazione

Cassano d’Adda

L’appuntamento con le storie dedicate alla Befana è per Martedì 5 Gennaio con il “Pigiama Party” alle 20.30 a cura di Alboran.  L’evento organizzato dalla Biblioteca di Cassano d’Adda è rivolto ai bambini dai 5 agli 8 anni. É richiesta la prenotazione, scrivendo una email all’indirizzo m.vergani@cubinrete.it.

Augusta Brambilla

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 16 aprile

Dati del 16 aprile

Bellinzago Lombardo Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato il 16/4
161 (+10) positivi totali (tra cui 14 persone ospiti a Villa Paradiso)
79 (-23) in sorveglianza attiva
2 (=) decesso

altre info:
62 anni è l’età media delle persone positive,
in maggioranza sono donne,
in molti casi sono operatori sanitari e soccorritori

Bussero Aggiornato il 16/4
25 totale dei casi di cui:
19 (=) in casa
6 (=) in ospedale
22 (=) in isolamento precauzionale
5 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 15/4
18 (+2) casi
3 guariti
12 (=) in quarantena domiciliare
1 decesso
Carugate Aggiornato il 15/4
92 (+9) casi positivi di cui
13 (=) deceduti
11 casi clinici
11 (+1) ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’Adda Aggiornato il 10/4
103 casi totali
24 persone ricoverate
25 quarantena domiciliare
27 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato il 15/4
5 persone guarite
14 (-5) ricoverati
19 persone in quarantena domiciliare
1 ricoverata presso RSA il Melograno
1 ricoverata presso RSA Pessano con Bornago
4 casi di persone non residenti a Cassina
4 (=) deceduti
53 (+3) persone con sintomi non sottoposte a tampone
Cernusco sul Naviglio Aggiornato il 15/4
100 (+3) positivi
22 (+1) decessi
64 (+4) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 15/4
281 (+1) casi positivi di cui
96 (+1) ricoverati
41 (+3) persone con sintomi in casa (casi clinici)
51 (+5) persone positive in casa
66 (+2) deceduti
100 (-1) totale persone dimesse
85 (+1) in quarantena a casa
Gessate Aggiornato il 16/4
32 (=) attualmente positivi
11 (+1) deceduti
1 (=)guarito
Gorgonzola Aggiornato il 16/4
19 (+1) positivi ricoverati
58 (-1) positivi in quarantena domiciliare
33 (-1) con contatto stretto di persona positiva
10 (=) decessi
Inzago Aggiornato il 16/4
70 (+1) casi totali di cui
14 (=) in ospedale
34 (+1) in quarantena domiciliare
22 (=) sono ospiti della Casa di riposo Marchesi
8 (=) il totale dei decessi, di cui un ospite dalla casa di riposo Marchesi
Melzo Aggiornato lil 13/4
90 (+6) positivi di cui
24 (+3) ricoverati
81 (+=) in quarantena precauzionale
13 (=) decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 10/4
49 (+4) attualmente contagiate
7 (+1) deceduti
2 (+1) guarito
Pioltello Aggiornato il 9/4
198 contagi
550 in quarantena
33 deceduti
8 guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 14/4
41 (+3) positivi di cui
9 (-1) ricoverati
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato il 14/4
200 (+19) casi
8 (=) dimessi in via di guarigione
25 (+1) decessi
Vignate Aggiornato il 13/4
47 (+10) casi
5 (+3) deceduti
Vimodrone Aggiornato il 9/4
74 (+15) casi
15 (+3) deceduti
10 persone con sintomi

Bussero, il video messaggio del Sindaco Rusnati

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 16 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia: 168.941 (+3.786) i casi totali dall’inizio della pandemia. Le persone attualmente positive sono 106.607 (+1.189), di cui 76.778 (+2.082) si trovano in isolamento domiciliare, 26.893 (-750) sono ricoverati con sintomi e 2.936 (-143) si trovano in terapia intensiva. Sono 22.170 (+525) i deceduti e 40.164 (+2072) i guariti. Il numero totale dei tamponi effettuati è di 1.178.403 (+60.999).

In Lombardia la situazione alle 17.30 del 15 aprile era la seguente: il totale di positivi è di 63.094 (+941) di cui 1.032 (-42) si trovano in terapia intensiva e 11.356 (-687) sono ricoverati. Il numero delle persone dimesse dalle strutture ospedaliere è di 39.098 (+1.439). Il numero dei decessi è di 11.608 (+231). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 14.952 (+277). Il numero totale di tamponi effettuati nella regione è di 232.674 (+10.706).

No Banner to display

Cassano d’Adda: 50enne coltiva marijuana, in manette

Foto di repertorio

Un 50enne di Groppello, frazione di Cassano d’Adda,  è stato arrestato ieri, Giovedì 3 ottobre, per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti dai Carabinieri del nucleo operativo radiomobile. Dopo aver trascorso la notte in casa in regime di arresti domiciliari, l’uomo è stato giudicato per direttissima presso il Tribunale di Milano, che ha stabilito la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

TRE PIANTE DI MARIJUANA

A portare l’uomo in manette è stato l’odore di marijuana che proveniva dal box della sua abitazione. I militari hanno aspettato che il 50enne tornasse dal lavoro e, dopo essersi identificati,  hanno fatto scattare la perquisizione domiciliare che ha portato al recupero, in cantina, di 2 cabine per la coltivazione di stupefacenti attrezzate di impianto di ventilazione e riscaldamento e alla scoperta, sul balcone dell’ appartamento, di 3 piante di marijuana alte all’incirca 150 centimetri. I carabinieri hanno inoltre scoperto anche alcuni barattoli, con all’interno 250 grammi di “erba” essiccata, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione.

No Banner to display

A Cassano D’Adda prende vita il progetto “Solidar Market”

Immagine di repertorio

L’Amministrazione comunale di Cassano d’Adda ha comunicato che nelle prossime settimane verrà inaugurato il “Solidar Market”, una risposta concreta alle necessità delle famiglie bisognose.  Il progetto nasce all’interno del Forum delle Associazioni di Volontariato Sociale di Cassano, con la collaborazione del Comune e il coinvolgimento di tante associazioni del territorio impegnate nella raccolta e distribuzione di alimenti insieme a più di 80 cittadini volontari.

Buone pratiche solidali

Il Solidar Market è il luogo in cui vengono raccolti generi alimentari per ridurre lo spreco alimentare e recuperare le eccedenze a favore di chi ha bisogno e in cui è possibile generare solidarietà attraverso il coinvolgimento delle famiglie beneficiarie, dei cittadini, delle imprese, delle associazioni e delle Istituzioni.

Il progetto cassanese, che ha un finanziamento comunale di 25.000 euro, prevede il recupero del magazzino sottostante il locale mensa della Scuola Prima Guarnazzola dell’Istituto Comprensivo Quintino di Vona, di proprietà comunale e dotato di celle frigorifere, per conservare e distribuire le derrate alimentari raccolte dalle associazioni, grazie anche alle convenzioni con i supermercati per il recupero del cibo in scadenza.

«L’iniziativa vede il coinvolgimento della Scuola in un percorso di educazione sul tema dello spreco alimentare – si legge in un comunicato dell’Amministrazione comunale – È prevista la possibilità, in una logica di cittadinanza attiva, di inserire persone che si trovano in stato di bisogno in un percorso di reciproco aiuto attraverso il volontariato all’interno delle associazioni del Forum, o presso il market stesso, con una presa in carico del nucleo anche per la ricerca del lavoro». 

“Un punto di riferimento per il territorio”

Il progetto si divide in due fasi: nella prima si provvede alla raccolta e distribuzione del cibo e dei beni di prima necessità e nella seconda la consegna di una tessera a punti con un valore definito che permetterà di fissare un appuntamento per la scelta dei beni. 

«Una nuovaassistenza che ha come intento quello di ricostruire l’autonomia recuperando la dignità personale di chi si trova in difficoltà – prosegue il comunicato – Gli orari e le modalità di accesso verranno stabiliti tenendo conto del Protocollo firmato tra la Dirigente Scolastica, Maria Miceli, e la Responsabile del Settore Sociale, Alessandra Moretti».

Questa nuova realtà sociale è una forte risposta del Forum alle necessità crescenti di tante famiglie bisognose, aggravate dall’emergenza sanitaria da Covid-19, compresi quei nuclei che non erano mai entrati in contatto con il servizio sociale e che, invece, a causa della perdita del lavoro si sono trovati in grave difficoltà.

«Il Solidar Market è la risposta concreta ai bisogni primari crescenti della cittadinanza e può diventare un punto di riferimento per il territorio – ha spiegato l’Assessore ai Servizi sociali Arianna Moreschi – Si è perso molto tempo ma ora, finalmente, il percorso di riqualificazione di uno spazio pubblico della città, abbandonato sino ad oggi, può riprendere velocemente e senza indugi nel rispetto degli accordi presi con le varie realtà coinvolte, scuola compresa. Un ringraziamento particolare va alle associazioni del Forum che, pazientemente, hanno atteso questo momento insieme all’Amministrazione Comunale. Il progetto è aperto alla città e al territorio; tutti coloro che vorranno sostenerlo saranno ben accetti, comprese le aziende del territorio alle quali chiediamo di vederlo come una opportunità di sostenere le persone in difficoltà».

Augusta Brambilla

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 7 aprile


FONTI: siti ufficiali delle Amministrazioni e pagine Facebook ufficiali di Sindaci e Comuni

Dati del 7 aprile

Bellinzago Lombardo Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato il 4/4
120 (+2) positivi totali
145 (+8) in sorveglianza attiva
1 decesso
Bussero Aggiornato il 7/4
27 (+2) in casa
8 (=) in ospedale
29 (+6) in isolamento precauzionale
4 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 4/4
18 (+1) casi
24 quarantena domiciliare
Carugate Aggiornato il 6/4
74 (+8) casi positivi di cui
11 (=) deceduti
10 ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’Adda Aggiornato il 2/4
89 casi totali di cui
28 persone ricoverate
26 quarantena domiciliare
20 dimesse
15 decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato l’1/4
34 casi totali di cui
2 deceduti
2 non residenti a Cassina
14 ricoverati
16 a casa e in fase di miglioramentosi aggiungono 10 persone con sintomi
Cernusco sul Naviglio Aggiornato il 5/4
97 (+16) positivi
21 (+1) decessi
47 (+12) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 7/4
245 (-1) casi positivi
21 casi “clinici”
55 (+3) persone positive
61 (+1) deceduti
105 persone in isolamento precauzionale
Gessate Aggiornato il 7/4
29 (=) attualmente positivi
8 (=) deceduti
Gorgonzola Aggiornato il 7/4
18 (-1) positivi ricoverati
48 (=) positivi in quarantena domiciliare
80 (-2) con contatto stretto di persona positiva
9 (+1) decessi
Inzago Aggiornato il 7/4
45 casi totali di cui
22 (=) ricoverati
23 (=) in quarantena domiciliare6 (=) il totale dei decessi
Liscate Aggiornato l’1/4
18 casi totali
4 decessi
Melzo Aggiornato l’1/4
68 positivi di cui
12 ricoverati
57 in quarantena precauzionale
9 decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 7/4
45 (+3) attualmente contagiate
6 (+1) deceduti
1 guarito
Pioltello Aggiornato il 4/4
170 contagi
550 in quarantena
28 deceduti
8 guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato il 7/4
37 (=) positivi di cui
9 (=) ricoverati
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato il 6/4
167 (+11) casi
5 (+1) dimessi in via di guarigione
18 (=) decessi
Vignate Aggiornato il 3/4
37 casi
2 deceduti
Vimodrone Aggiornato il 3/4
59 (+11) casi
12 (+3) deceduti

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 7 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia: 135.586 (+ i casi totali dall’inizio della pandemia. Sono 3039 i nuovi casi registrati, -520 rispetto a ieri. Le persone attualmente positive sono 94.067 (+880), 61.557 (+1.244) si trovano in isolamento domiciliare, 28.718 (-258) ricoverati con sintomi e 3.792 (-106) in terapia intensiva. Sono 17.127 (+604) i deceduti e 24.392 (+1555) i guariti.

In Lombardia la situazione alle 19.30 del 6 aprile era la seguente: il totale di positivi è di 52.325 (+791) mentre quello dei deceduti è di 9.484 (+282). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 11.786 (+249)

No Banner to display

Cassano, pubblicati gli scontrini vincitori della lotteria locale

Pubblicati i numeri di scontrino vincitori della lotteria comunale “Acquista & vinci – Noi compriamo a Cassano!”. Il concorso, organizzato in occasione delle festività natalizie per promuovere e sostenere il commercio cassanese, si è concluso con l’estrazione di diciotto scontrini che partivano da una spesa minima di 5 euro, conferendo dodici premi da 50 euro, cinque da 150 e uno da 500.

Per Vittorio Caglio, assessore al Commercio, il concorso acquisisce un significato ancora più importante in questo periodo. «È evidente il successo di questo esperimento – ha dichiarato  – E’ stata sicuramente una iniziativa utile ad infondere fiducia in un momento veramente critico come quello che stiamo vivendo e che ha contribuito a sostenere gli acquisti in città nel corso delle festività pesantemente compromesse dall’emergenza sanitaria».

Il sindaco: «Spesa giustificata in un momento di grande difficoltà»

«Ci sembra che ci sia stato apprezzamento per questa iniziativa sia da parte dei cittadini che dei commercianti cassanesi; il numero di scontrini giocati ne è la testimonianza – ha commentato il sindaco Roberto Maviglia – Abbiamoinvestito un po’ di risorse del bilancio comunale per organizzare il concorso e per finanziare i premi; sono convinto che sia stata una spesa giustificata in un momento di grande difficoltà per il commercio di vicinato e che abbia contribuito a rendere più concreto il messaggio che abbiamo voluto lanciare per le feste natalizie con lo slogan ‘Noi comperiamo a Cassano’».

Giada Felline

No Banner to display

Lombardia, inquinamento: dal 1° ottobre novità per la circolazione

In un periodo in cui il tema dell’inquinamento globale è al centro del dibattito pubblico gli enti si attrezzano al meglio. Tra loro c’è Regione Lombardia che ha stabilito che da domani, Martedì 1° ottobre, sarà vietata la circolazione a tutti i veicoli euro 3 diesel. Il blocco sarà attivo dal Lunedì al Venerdì, dalle 7.30 alle 19.30.

MONITORAGGIO VEICOLI INQUINANTI

Il 1° ottobre Regione Lombardia farà partire anche un progetto sperimentale, MoVe-in (Monitoraggio Veicoli inquinanti) che permetterà, a chi possiede veicoli benzina euro 0 e diesel euro 0, 1, 2 e 3, di ottenere una deroga  sui blocchi vigenti e poter utilizzare quindi il proprio per percorrere determinate distanze. Tutto questo sarà possibile grazie ad una scatola nera che potrà essere installata sul mezzo in grado di rilevare, grazie al collegamento satellitare, le distanze realmente percorse. Se interessati è possibile aderire al sistema da ottobre tramite un’ applicazione specifica.

E I VEICOLI COMMERCIALI?

Il bando, per piccole e medie imprese, che prevede incentivi per la demolizione di veicoli commerciali (ad oggi diesel fino ad Euro 4 e benzina fino ad Euro 1) sarà prorogato, con un aggiornamento dei criteri di accesso, fino al 2020.

AREA B

Sempre da domani, Martedì 1° ottobre, all’interno dell’Area B di Milano non potranno circolare i veicoli diesel Euro 4 senza FAP. I proprietari di questi veicoli disporranno comunque di un “pacchetto” di 50 ingressi in deroga (qui maggiori informazioni).

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display