mercoledì, 12 Maggio 2021

Giro d’Italia Donne: quest’anno prevista una tappa a Carugate

Woman cycling in tropical forest
Woman cycling in tropical forest

In attesa di ulteriori novità per quest’anno, sono state presentate le più importanti tappe della competizione ciclistica italiana al femminile, che si svolgerà dal 2 all’11 luglio: il Giro d’Italia Donne, nuovo nome con cui si presenta quest’anno la competizione (abbandonando il vecchio Giro Rosa), prevede la partenza dal Piemonte: inizierà infatti con un cronosquadre da Fossano a Cuneo. Si sposterà poi verso il Veneto e il Friuli, concludendosi al Matajur, in provincia di Udine e al confine con la Slovenia. Tra le tappe previste c’è anche il Comune di Carugate.

La Martesana e il Giro d’Italia tutto al femminile

Negli anni la Martesana ha ospitato più volte la gara ciclistica: nel 2015 Pioltello rientrava tra le tappe del Giro, che aveva attraversato 18 comuni della Martesana. L’anno scorso per il giro d’Italia maschile era stato scelto il Comune di Cernusco . «E’ un onore per la nostra Città – si legge in una nota del Comune di Carugate – poter accogliere un evento tutto al femminile che speriamo possa essere segno di ripartenza».

Giada Felline

 

 

No Banner to display

Torna la Sagra della Rana, un piatto unico e introvabile altrove

No, non è una particolare iniziativa di un ristorante di cucina thai ma bensì uno degli appuntamenti tradizionali di primavera. A Cassignanica, per due weekend, è tempo della Sagra della Rana.

TRADIZIONE E CUCINA

Un evento ormai tradizionale, giunto alla sua 23° edizione, che richiama ogni anno molti appassionati per gustare piatti altrimenti difficili da trovare altrove. Rane fritte e in umido, frittata di rane e risotto con le rane sono alcune delle specialità che potrete trovare alla sagra nei due weekend dal 4 al 13 maggio nella piccola frazione di Rodano. Non solo cibo, ma anche musica, grazie alle band che accompagneranno i visitatori durante i sei giorni di sagra.

UN PIATTO ANTICO

Il consumo di rane era diffuso in tutto il nord Italia fino al secolo scorso, soprattutto in quelle zone di pianura di Piemonte, Lombardia e Veneto. Le rane sono tutte selvatiche visto che il suo allevamento è vietato per legge mentre la raccolta è permessa fino a 5kg a persona per scopi alimentari. Il gusto, a detta di chi è un assiduo frequentatore della sagra, è una via di mezzo tra pollo e nasello che si sposa benissimo con il risotto.

Siete incuriositi? Non vi resta che provare questa specialità alla Sagra della Rana.

No Banner to display

Fondi periferie e DL Milleproroghe: salvi i progetti per la riqualificazione delle stazioni MM2 in martesana

La notizia circolata sui social nelle scorse ore e ripresa da alcuni organi di stampa locali, secondo la quale nel rinvio al 2020 di 2.1 miliardi, stanziati dal governo Renzi per le periferie, contenuto nel DL Milleproroghe del governo, ci fosse anche l’intervento di riqualificazione previsto sull’asta MM2 Adda Martesana, non avrebbe nessun fondamento.

Ad escluderlo proprio Città Metropolitana che in un recente comunicato stampa ha voluto sottolineare come i 50 interventi previsti, tra cui anche il progetto “Welfare metropolitano e rigenerazione urbana”,  che ha visto i comuni di Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Bussero, Gorgonzola, Gessate e Vimodrone,  ottenere  un maxi finanziamento di oltre 7 milioni di euro, per riqualificare le stazioni della metropolitana, non sono contenute negli interventi che saranno oggetto del rinvio da parte del governo.

IL CHIARIMENTO DI CITTA’ METROPOLITANA

“Innanzitutto un po’ di chiarezza -si legge nel comunicato stampa diffuso da Città Metropolitana- le risorse sono state assegnate a Comuni e Città metropolitane in due blocchi: il primo di 24 beneficiari, tra cui Città metropolitana di Milano, con un Decreto della fine del 2016, e il secondo, dei restanti 96 con un successivo Decreto del maggio 2017. L’emendamento riguarda il differimento di due anni delle Convenzioni del secondo blocco e pertanto la Città metropolitana di Milano non è coinvolta”.

Il progetto che interessa la riqualificazione delle stazioni MM2 della Martesana sarebbe proprio inserito nel primo bocco e quindi nessun allarme, pericolo scampato.

Ciò nondimeno – si continua a leggere nel comunicato stampa di Città Metropolitana- non si può fare a meno di constatare che, l’atto compromette la tempestiva realizzazione di altri 96 beneficiari e rischia di archiviare la virtuosa strada imboccata per affrontare la questione delle periferie urbane attraverso un modello di intervento che ha dato prova di efficienza, tempestività e cooperazione tra i livelli centrali e locali, nella risposta a una questione sulla quale è necessario ancora grande impegno istituzionale. In tale prospettiva il nostro auspicio non può che essere che vi sia un ripensamento da parte del Governo rispetto alle decisioni assunte”.

LE REAZIONI A CALDO

I cittadini e gli amministratori quindi, possono dormire sonni tranquilli, nessun problema per riqualificazione stazioni e rimozione delle barriere architettoniche”.

Le reazioni del mondo politico non sono tardate alla diffusione della notizia tra cui anche quella del primo cittadino di Vimodrone Dario Veneroni che ieri sul suo profilo Facebook scriveva così: “Anche Vimodrone dovrà aspettare. Sembrava già fatto. Quattro progetti finanziati. Invece. Grazie al governo Lega e 5 Stelle. I Vimodronesi vi ringraziano. Queste sono le azioni incomprensibili ai più“.

QUI L’ELENCO DEI PROGETTI CHE SARANNO FINANZIATI E NON RIENTRANO NEL RINVIO DEL GOVERNO

No Banner to display

Cosa fare nel weekend? Dal 26 al 28 aprile

eventi weekend 20 settembre

Rientrate da un lungo ponte tra pasquetta e il 25 aprile e volete rilassarvi un po’? Oppure siete rimasti in città e cercate qualche evento per divertirvi? Ecco la nostra selezione degli appuntamenti in programma per il weekend.

E se volete segnale altri eventi scriveteci qui!

FESTE

ALTO ADIGE A TAVOLA

Quando? Dal 25 al 28 aprile
Dove? Piazza Castello – Cologno Monzese
Un gustoso appuntamento con l’enogastronomia altoatesina, passeggiando tra le bancarelle dei prodotti tipici del territorio.

FESTA PATRONALE DI LIMITO

Quando? Dal 25 al 28 aprile
Dove? Limito – Pioltello
Quattro giorni di divertimento con Street food, bancarelle di hobbisti e associazioni, giochi per bambini, spettacoli, mostre di fotografia, sfilate di auto storiche, presentazioni di libri, ballo liscio e funky, wellness e screening gratuiti.

EVENTI 

GIORNATA MONDIALE DEL TAI CHI 

Quando? Sabato 27 Aprile dalle 10.00 alle 12.00
Dove? Piazza del Linificio – Angolo via Milano – Vimercate
Dall’estremo oriente a Vimercate, una mattinata all’insegna del benessere psicofisico, dei movimenti lenti e circolari, per conoscere e scoprire l’antica disciplina cinese. Ad accogliere i partecipanti gli insegnanti dell’associazione “Le radici e le Ali”, dal 2007 leader nella diffusione del Tal Chi nella provincia di Milano e di Monza e Brianza. Tutte le info QUI

 

TEATRO&MUSICA

FREEDOM 2045

Quando? Venerdì 26 aprile ore 21.00
Dove? Teatro TECA – Viale Europa, Cassano d’Adda
In occasione del 74° anniversario della Liberazione, a Cassano va in scena uno spettacolo di grande impatto sui temi della libertà e della democrazia.

ESSERE LEONARDO DA VINCI

Quando? Sabato 27 aprile ore 21.00
Dove? Teatro TECA – Viale Europa, Cassano d’Adda
In occasione dei 500 anni dalla morte dell’inventore toscano, questo sabato va in scena al Teatro Cassanese la proiezione del film Essere Leonardo da Vinci. Un’intervista impossibile.

APERITIVI MUSICALI

Quando? Domenica 28 aprile alle ore 11.00
Dove? Biblioteca Comunale R. Camerani- Via Trieste 3, Cassina de’ Pecchi
Il secondo appuntamento degli aperitivi musicali è con Raffaele Romano al contrabbasso.

INCONTRI

PUNTO D’ASCOLTO – CARABINIERI IN COMUNE

Quando? Sabato 27 aprile dalle 10.00 alle 11.00
Dove? Sala del Consiglio Comunale – Cassina de’ Pecchi
Anche questo mese i Carabinieri ripropongono in Comune il Punto di ascolto per avvicinare i cittadini alle Forze dell’Ordine. Allo sportello si potrà accedere senza appuntamento anche solo per chiedere consigli.

APERITIVO CON L’AUTORE

Quando? Sabato 27 aprile ore 17.00
Dove? Circolo Matteotti – Via Garibaldi 26, Carugate
Prosegue la serie di incontri Quattro aperitivi + 1. Questo sabato l’ospite sarà Francesco Barilli, che presenterà il suo fumetto Il delitto Matteotti.

ACQUAMASSIMA

Quando? Sabato 27 aprile ore 21.00
Dove? Biblioteca Comunale di Bussero
Questo sabato l’associazione Caravan De Vie e il Comune di Bussero presentano un incontro per parlare dei vantaggi dell’acqua del rubinetto.

45ª MARCIA ACLI PODISTICA OSG

Quando? Domenica 28 aprile ore 7.30
Dove? Piazza San Matteo 13, Cologno Monzese
Una manifestazione ludico-motoria a passo libero aperta a tutti. Per tutte le informazioni sugli orari e sulle modalità di iscrizione, clicca qui.

MOSTRE

M.ARTE MARTESANA

Quando? Fino al 28 aprile
Dove? AtrionCafè Buena Vista SocialBar – Via Santa Caterina, Carugate
C’è tempo fino a domenica per vistare la mostra dei lavori dell’associazione M.Arte Martesana.

PER I PIU’ PICCOLI

FACCIAMO ECODESIGN

Quando? Sabato 27 aprile dalle 10.00 alle 12.00
Dove? La casa del riuso – Via dell’Artigianato, Cassina de’ Pecchi
Tornano gli appuntamenti alla Casa del Riuso. Questa volta l’Eco Laboratorio propone la creazione di nuovi oggetti di design sostenibili.

BIDIBI BODIBI BU!

Quando? Sabato 27 aprile alle 16.30
Dove? Centro Atrion – via San Francesco d’Assisi 2, Carugate
Letture a voce alta di fiabe, storie e filastrocche per bambini da 3 a 6 anni.

AQUILONATA

Quando? Domenica 28 aprile ore 14.30
Dove? Parchetto di via Di Vittorio – Bussero
Un pomeriggio in compagnia per festeggiare la primavera, costruire aquiloni e fare merenda insieme. È richiesto un contributo di 5 euro per i materiali.

a cura di Gianluca Brambilla e Sara Brunelli

No Banner to display

Facebook, Whatsapp e Instagram down in Europa e negli Usa

A poco più di tre mesi dall’ultimo caso di malfunzionamento, Facebook, Whatsapp e Instagram sono tornati in “down”. A partire dalle 16 di oggi, mercoledì 3 luglio, molti utenti hanno iniziato a lamentare malfunzionamenti e disservizi sulle tre applicazioni.

Secondo il sito DownDetector, che raccoglie in tempo reale le segnalazioni degli utenti di tutto il mondo, le aree più colpite sembrano essere il Nord Europa e gli Stati Uniti.

I PROBLEMI RISCONTRATI

Per quanto riguarda Whatsapp, i disservizi più comuni sembrano essere il caricamento di foto, video e messaggi vocali. Al momento non si registrano disservizi con i messaggi di solo testo.

Diversa la situazione per Facebook e Instagram, su cui gli utenti hanno avuto non poche difficoltà con il caricamento di post e storie.

Nel frattempo, come sempre, gli utenti hanno riversato la propria rabbia su Twitter, dove gli hashtag #facebookdown e #instagramdown sono subito entrati tra i trending topics.

POSSIBILI CAUSE

All’inizio del 2019, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg aveva lanciato il progetto di sincronizzazione delle app che fanno capo al gruppo Facebook Inc., sul quale gli sviluppatori sono ancora al lavoro. Si ipotizza che i disservizi possano essere causati proprio da questi lavori.

No Banner to display

Famiglie in vetta: l’Alpe Prabello e le leggende di Pizzo Scalino

rifugio cristina valmalenco

Tra i pascoli e gli alpeggi della Valmalenco sorge il rifugio Cristina, meta dell’ultimo appuntamento della rubrica dedicata alle gite in montagna. Il rifugio si raggiunge attraverso un sentiero che può essere percorso con bambini dai 4 anni in su, come ci suggerisce il CAI di Cernusco sul Naviglio.

Il rifugio Cristina si trova all’altezza di 2287 metri in uno degli angoli più bucolici delle Alpi Valtellinesi: l’Alpe Prabello. Scavata e modellata dall’antico ghiacciato Bernina-Scalino, l’alpe è chiamata localmente “prabèl”, un nome che richiama la bellezza dei suoi prati, ed è costituita da un gruppo di baite, una chiesetta e il rifugio Cristina.

Costruito nel 1924 da Ersilio Bricalli, che lo dedicò alla moglie Cristina, il rifugio offre possibilità di pernottamento per chi vuole organizzare una gita di due giorni e trascorrere qui la notte.

Vi ricordiamo di effettuare l’escursione con abbigliamento comodo da media montagna, pile, scarpe da trekking, k-way, cappello, acqua. E portare anche un binocolo per ammirare il panorama e un pallone per giocare sui prati attorno al rifugio.

IL PERCORSO

Da Milano si sale da Sondrio in Valmalenco, passando per Lanzada e arrivando fino a Campo Moro (1990 m), dove si può parcheggiare su un ampio spiazzo.

Da qui si percorre un tratto di strada sterrata nel bosco fino all’area del pascolo dell’Alpe Campascio (2068 m), dove si lascia la strada per imboccare il sentiero che porta all’alpe Prabello.

rifugio cristina valmalenco caiArrivati al rifugio si può giocare sui bei prati dell’Alpe, esplorare i dintorni (con i bambini sempre accompagnati dagli adulti) e approfittarne per raccontare ai più piccoli le leggende di Pizzo Scalino.

Al ritorno vale la pena fare una sosta per visitare l’alpeggio di Campagneda (2130 m), dove è possibile acquistare i buonissimi formaggi d’alpe.

LE LEGGENDE DEL PIZZO SCALINO

Dalla piana dell’Alpe Prabello si vede l’imponente Pizzo Scalino, che chiude il paesaggio verso est con i suoi 3323 metri di quota. Ciò che distingue il Pizzo Salino non è solo l’altezza: con la forma inconfondibile di piramide slanciata, in Valtellina è considerato un “monte magico”.

Su Pizzo Scalino si narrano tante leggende, ispirate dalla sua forma piramidale che ricorda un castello dai bastioni imprendibili. La credenza popolare vuole che l’interno del massiccio sia cavo e strutturato come una fortezza, che ospita cortigiani, cavalieri ed esseri magici.

Secondo una leggenda, all’interno del castello vivono due forze avversarie, quella bianca del giorno e quella nera delle tenebre, che si scontrano quotidianamente in una lotta senza fine: all’alba vincono i cavalieri bianchi, al tramonto i cavalieri neri.

I cavalieri sono protagonisti di un’altra affascinante versione della leggenda, secondo la quale, a mezzanotte, suona una misteriosa campana nascosta sulla vetta. Al rintocco la montagna si trasforma in un castello, da cui escono fantastici cavalieri che galoppano sul ghiacciaio fino al tramonto della luna.

Chiacchierando con gli abitanti dell’Alpe Prabello potrete scoprire le loro versioni preferite del mito che circonda Pizzo Scalino.

INDICAZIONI PRATICHE

Arrivo in auto: Campo Moro (SO)
Dislivello: 300 m
Difficoltà: T (Turistico)
Tempo di percorrenza (a/r): circa 2 ore

Per saperne di più potete consultare il sito dedicato ai paesi della Valtellina.

Negli appuntamenti precedenti vi abbiamo portato sul Sentiero delle Espressioni, sull’Alpe Ventina e sul Monte Bolettone.

Per scoprire tutte le proposte del CAI di Cernusco di Naviglio e le numerose attività organizzate durante l’anno potete consultare il sito e la pagina Facebook.

No Banner to display

Halloween in martesana: gli eventi per la festa più spaventosa dell’anno

halloween 2019

E’ in arrivo la notte più terrificante, ma anche più divertente, dell’anno: la notte di Halloween. La festa ha conquistato grandi e piccoli e per molti è diventata una tradizione travestirsi da streghe e personaggi horror. Immancabili per i più piccoli le incursioni a caccia di caramelle con “Dolcetto o scherzetto” .

EVENTI IN MARTESANA

Se volete trascorrere la serata in compagnia e in modo originale, ecco gli appuntamenti in martesana.

A Bellinzago Lombardo i ragazzi dalla prima media alla prima superiore sono invitati all’Halloween Party organizzato nell’ambito del progetto KMZERO. Giovedì 31 ottobre dalle 18.30 alle 20 ci sarà un “Nascondino da paura” e a seguire la Festa di Halloween con musica spaventosa.

Il Parco di Villa Fiorita (con ingresso da piazza Roma) a Brugherio si trasformerà nel Luna Park degli spiriti. A partire dalle 20.30 di giovedì 31 ottobre laboratori, giochi, letture, spettacoli e percorsi paurosi organizzati dall’IncontraGiovani (IG) in collaborazione con il Comune di Brugherio.

La Filanda di Cernusco sul Naviglio aspetta bambini e genitori per risolvere enigmi e misteri in salsa cernuschese con il gioco a squadre “Intrappolato nel filo”. Due i turni in programma per giovedì 31 ottobre, uno a partire dalle 20.15, l’altro dalle 21.15. Qui tutte le informazioni per partecipare.

A Gorgonzola, presso il Centro di Aggregazione Giovanile #GATE 23, mercoledì 30 ottobre 2019 dalle 17.30 alle 20.30 una grande festa di Halloween a tema La Stanza della Paura per ragazze e ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Per informazioni è possibile scrivere una mail all’indirizzo gate23r.gorgonzola@gmail.com.

La Casa della cultura (Via Bianchi 18) giovedì 31 ottobre dalle 16 alle 19 ospita Melzo da paura, con truccabimbi e un laboratorio per ragazzi fino a 12 anni. L’ingresso è libero e al termine dell’attività bambini e ragazzi potranno partecipare all’iniziativa “Dolcetto o scherzetto” presso alcuni esercizi commerciali della città.

La biblioteca comunale di Pioltello invita ragazze e ragazzi dai 6 agli 8 anni a prepari alla notte più mostruosa dell’anno con un laboratorio artistico, divertente e goloso. L’attività è gratuita, ma è richiesta la prenotazione contattando la biblioteca al numero 0292366340-1.

Il centro storico di Segrate ospita un pomeriggio di giochi e merende… mostruose. A partire dalle 16 di giovedì 31 ottobre truccabimbi, a a cura del Bar Centrale e di Punto a Capo, e alle 17 la caccia al tesoro a tema con zucche e fantasmi proposta dall’associazione Arciallegri. Durante il pomeriggio i ragazzi potranno divertirsi con “dolcetto o scherzetto” con i commercianti che aderiscono all’iniziativa e la merenda mostruosa a cura di Alis Focacceria.

No Banner to display

Taglio dei parlamentari: Domenica 29 marzo il Referendum

Voto - Martesana

Domenica 29 marzo, dalle 7.00 alle 23.00, si svolgerà il Referendum confermativo – il 4° nella storia della Repubblica – sul taglio dei parlamentari. A differenza dei Referendum abrogativi, per questa tipologia referendaria non è previsto quorum, ovvero un numero minimo di votanti. Le operazioni di scrutinio inizieranno appena dopo la chiusura dei seggi.

Taglio dei Parlamentari

Il Referendum è confermativo della Legge Costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari, che da 900 scenderebbero a 600. Nello specifico, il numero di Senatori passerebbe da 315 a 200, mentre quello dei Deputati da 630 a 400.

Gli elettori che si receranno alle urne Domenica 29 marzo troveranno sulla scheda il seguente quesito: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56,57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n° 240 del 12 ottobre 2019?».

Perché un referendum confermativo

Quella sul taglio del numero dei parlamentari appartiene alla famiglia delle Leggi di rango Costituzionale che, secondo quanto previsto dall’articolo 138 della Costituzione, sono «sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei Membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali».

La legge sul taglio dei parlamentari, nello specifico, affronterà il Referendum perché richiesto da 71 Senatori.

 

No Banner to display

Azzolina esclude la riapertura delle scuole a maggio: «non cancelliamo gli sforzi fatti»

È ancora presto per la riapertura delle scuole. Ad annunciarlo è la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, che in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha specificato che «il governo a giorni prenderà una decisione, ma con l’attuale situazione sanitaria ogni giorno che passa allontana la possibilità di riaprire a maggio».

«Non vanifichiamo gli sforzi fatti sinora»

Negli scorsi giorni il Ministero dell’Istruzione ha istituito una Commissione, guidata dall’ex assessore alla scuola dell’Emilia Romagna Patrizio Bianchi, che si occuperà della ripartenza del settore scolastico una volta terminata la fase di emergenza.

Nel frattempo, tuttavia, Lucia Azzolina ha escluso una possibile riapertura delle scuole nel mese di maggio.

«Scegliere di seguire un principio di cautela – ha dichiarato la Ministra al Corriere -, come consigliato dalla comunità scientifica, è una decisione molto politica. E non affatto scontata. Solo ieri ci sono stati altri 525 morti. Non cancelliamo gli sforzi fatti finora».

Pagelle e calendari

Azzolina ha anche escluso un allungamento del calendario didattico in estate, dal momento che «la scuola ha chiuso ma non si è mai fermata. Significherebbe non riconoscere il lavoro di queste settimane».

Per quanto riguarda la questione delle pagelle, la Ministra ha confermato che tutti gli studenti saranno promossi, come scritto nel Decreto Scuola. Alla fine dell’anno scolastico, tuttavia, sulla pagella compariranno anche i voti insufficienti, che andranno recuperati «il prossimo anno con attività individualizzate».

La Ministra ha poi fornito qualche anticipazione in merito ai concorsi e al calendario del prossimo anno scolastico. Per avere tutti i dettagli definitivi, però, occorrerà attendere la decisione ufficiale del Governo, che dovrebbe arrivare a giorni.

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 29 giugno

Dati del 29 giugno

Bellinzago Lombardo Non sono disponibili dati più recenti*
Aggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
Brugherio Aggiornato il 29/6
25 casi attivi
196 (+7) guariti
9 in sorveglianza attiva
2 (=) decesso
19 (=) decessi a Villa Paradiso
Bussero  Non sono disponibili dati più recenti*
Aggiornato il 5/6
11 (-7) in casa
2 (=) in ospedale
4 (-2) in isolamento precauzionale
13 (=) deceduti
Cambiago Aggiornato il 19/6
30 (+1) casi totali
4 (-2) attualmente positivi
14 (=) guariti
1 (=) decesso
Carugate Aggiornato il 28/6
123 (+3) casi positivi di cui
1 ricoverato
15 (=) deceduti
Cassano d’Adda  Non sono disponibili dati più recenti*
Aggiornato il 21/5
161 (+24) casi totali
11 (-3) persone ricoverate
33 (+2) decedute
Cassina De’ Pecchi Aggiornato il 17/6
4 (-1) positive di cui
0 (-1) ricoverate in RSA non di Cassina
10 decessi

Aggiornato il 18/6
0 contagi all’RSA Melograno

Cernusco sul Naviglio  Non sono disponibili dati più recenti*
Aggiornato il 15/5
128 (+14) positivi
14 (-12) ricoverati
106 (+22) in isolamento a domicilio
39 (+7) decessi
95 (+23) dimessi
Cologno Monzese Aggiornato il 29/6
37 (- 5) attualmente positivi
3 (=) ricoverati
34 (-5) in quarantena a casa
105 (=) deceduti
Gessate Aggiornato il 22/6
6 (-1) attualmente positivi
13 (=) deceduti
44 (+2) guariti
Gorgonzola Aggiornato il 13/6
5 (-2) ricoverati
58 (+2) dimessi
84 (+2) al proprio domicilio
Inzago Aggiornato il 26/6
4 (-4) casi positivi
0 (-1) in ospedale
4 (-3) in quarantena domiciliare
Melzo Aggiornato il 12/6
139 (+5) positivi di cui
0 (-4) in ospedale
5 (-22) in quarantena domiciliare
26 (=) decessi
Pessano Con Bornago Aggiornato il 27/6
4 (-4) persone positive, di cui
3 presso RSA (don Gnocchi e altre)
1 (-3) segnalate dai medici di base
18 (=) deceduti
64 (+5) guariti
Pioltello  Non sono disponibili dati più recenti*
Aggiornato il 26/4
242 (+20) contagi
550 (dato non aggiornato) in quarantena
36 (+3) deceduti
8 (dato non aggiornato) guariti
Pozzuolo Martesana Aggiornato l’8/6
7 (-8) positivi di cui
3 (=) decessi
Segrate Aggiornato il 27/6
36 (-10)  casi attivi
2 ricoverati
34 (=) deceduti

Aggiornato il 29/6, RSA san Rocco
0 casi
4 ospiti sotto osservazione

Vignate Aggiornato il 22/4
64 casi totali
73 contatti totali
19 al domicilio
37 dimessi
0 ricoverati
0 in quarantena
73 fine quarantena
8 deceduti
Vimodrone Aggiornato il 30/6
109 (=) contatti totali
149 (=) casi totali
66 (=) al domicilio
0 (-3) in quarantena
109 (+3) fine quarantena
50 (=) dimessi
3 (=) ricoverati
30 (=) deceduti

*Ogni settimana fuoridalcomune.it riporta i dati estratti dalle comunicazioni ufficiali delle Amministrazioni sui siti comunali o sulle pagine Facebook. Con l’attenuarsi dell’emergenza alcuni comuni non condividono più i dati con la stessa frequenza, se non nel caso di significative variazioni.

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 29 giugno alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia:+126 nuovi contagi, per un totale dei casi di 240.436. Le persone attualmente positive sono 16.469 (-185), di cui 15.280 (-143) si trovano in isolamento domiciliare, 1.120 (-40) sono ricoverati con sintomi e 96 (-2) si trovano in terapia intensiva. Sono 34.744 (+6) i deceduti e 189.196 (+305) i guariti. Il numero totale dei tamponi effettuati è di +27.218.

In Lombardia la situazione alle 17.30 del 29 giugno era la seguente: +78 nuovi positivi (28 debolmente positivi) e di cui 21 a seguito di test sierologici, mentre le persone che si trovano in terapia intensiva sono 43 (=) e sono 321 (-2)ricoverati. Sono 66.376 (+201) i guariti/dimessi. Il numero dei decessi è di 16.640 (+1). Nella zona di Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano +36 casi, a Milano città invece si contano +18 casi. Il numero totale di tamponi effettuati nella regione è di 1.030.431 (+7.991).

No Banner to display

No Banner to display