Cologno, un marketplace digitale per aiutare i negozianti

Il Comune ha da poco avviato un'indagine di mercato fra i commercianti della città

Il commercio locale è stato senz’altro fra le categorie più colpite dall’emergenza economica di quest’anno. In molti casi, la disponibilità o meno dei prodotti online è stata lo spartiacque fra chi è stato costretto a cessare temporaneamente ogni attività e chi è riuscito invece a tenere botta. Per questo, a Cologno Monzese l’amministrazione comunale ha deciso di creare un servizio di marketplace, una piattaforma digitale che possa permettere a tutti gli esercenti della città di poter vendere online i propri servizi o prodotti.

No Banner to display

«In questo periodo molto delicato per il commercio – ha spiegato l’assessore Giuseppe Di Barisiamo disposti a tutto per dare una mano concreta a tutti gli esercenti colognesi. Quindi, in questi giorni, abbiamo deciso di sperimentare un nuovo servizio di marketplace. Questo sistema di promozione per la vendita online di prodotti e servizi proposti dagli esercenti attivi nel territorio cittadino speriamo possa servire a facilitare l’incontro tra domanda e offerta locale e a sostenere l’intero tessuto commerciale della Città».

Una piattaforma digitale per i negozianti

Attraverso la creazione del marketplace, dunque, il Comune di Cologno cercherà di stimolare il commercio locale, offrendo ai negozianti l’opportunità di trasferire parte della propria attività online.

«Un’idea assolutamente interessante e utile in questo periodo di crisi per il commercio locale – ha commentato il Sindaco Angelo Rocchiche, operando come le grandi piattaforme di commercio elettronico, potrà aiutare i nostri negozi e le attività commerciali della nostra Città supportandole per ripartire sfruttando quelle innovazioni tecnologiche che sono ormai di uso comune».

Prima di procedere alla sperimentazione del servizio, il Comune ha deciso di effettuare un’indagine di mercato per individuare tutti gli operatori economici disposti a offrire i propri servizi e prodotti online. Fino alle ore 12.00 del 7 gennaio 2021 i commercianti potranno inviare a mezzo PEC le proprie istanze,  seguendo le omdalità indicate nell’avviso pubblico pubblicato sul sito del Comune.

L’esperimento di Pioltello

Un servizio simile è stato proposto negli scorsi mesi anche a Pioltello, dove l’amministrazione comunale ha lanciato il progetto Pioltello District, una piattaforma digitale che permette ai clienti di visionare prodotti e prenotare appuntamenti e consegne a domicilio.