Commercio locale: a Pioltello si riparte da investimenti e tecnologia

AI commercianti sono stati presentati i bandi comunali e regionali. Presto i pioltellesi potranno farsi arrivare i prodotti a casa

credit: comune di Pioltello

Una delle categorie che più hanno subito il lockdown – attuato in seguito all’emergenza sanitaria da covid-19 – sotto il profilo economico è sicuramente quella dei commercianti. Settimane di chiusura si sono fatte sentire sui negozi, in un quadro che in alcuni casi presentava già delle difficoltà. Per questo motivo, molte Amministrazioni comunali della Martesana stanno cercando di capire come aiutare i titolari e fare quanto possibile per evitare che una parte del tessuto economico del territorio naufraghi.

A Pioltello, in un incontro tra commercianti, Amministrazione comunale, uffici e Confcommercio Melzo, rappresentata da Giovanni Del Sorbo, sono state illustrate alcune misure, regionali e comunali, predisposte per la ripartenza. Da una parte 100.000 euro previsti dal bando di Regione Lombardia per i distretti del commercio, dall’altro 300.000 euro del comune per il sostegno del commercio locale.

Pioltello District

Ma è già dall’inizio della fase due che a Pioltello si ragiona, si cercano e si creano opportunità per rilanciare il commercio locale. Un accordo fissato dall’Amministrazione comunale e Confcommercio prevede infatti la possibilità di consulenze gratuite sulle modalità di accesso ai bandi per gli esercenti. A fine giugno, inoltre, è stato lanciato il progetto Pioltello District, che attraverso una piattaforma digitale permetterà ai clienti di visionare prodotti e prenotare appuntamenti e merce. Ma il plus di questa iniziativa sarà il servizio di delivery che consentirà ai cittadini di vedersi recapitare la merce a casa e offrirà un’opportunità di lavoro ai giovani cittadini di Pioltello «Si tratta di un progetto molto innovativo – aveva detto in quell’occasione l’assessore al Commercio Paola Ghiringhelli – che unisce tecnologia digitale e strategie di marketing territoriale per rilanciare il commercio locale attraverso la realizzazione di una vetrina virtuale, collegata al sito del Comune, per promuovere la propria attività».