La società U.S. Melzo 1908 rinnova la dirigenza

Qualità, professionalità e per la prima volta in Lombardia la tecnica MV Body Food Brain

da destra a sinistra Paolo Lamberti, Massimo Milazzo, Angelo Mastropasqua e Virgilio Lamberti

Aria di novità per la US MELZO 1908, storica società di calcio melzese. L’emergenza Coronavirus ha fermato gli allenamenti ma non le tante proposte della sua nuova dirigenza. Paolo Lamberti è il presidente, Massimo Milazzo il Mister della prima squadra e Dirigente Generale che arriva direttamente dalla Pergolettese, rinomata società di Lega Pro, Angelo Mastropasqua il direttore tecnico per i giocatori in movimento, ex tecnico di serie C e istruttore Inter Campus e Davide Falcioni, ex Juventus e vincitore di una Coppa Intercontinentale, il coordinatore per la crescita di tutti i portieri.

Un programma quinquennale che punta alla qualità

«Una nuova realtà che nasce quest’anno con un programma quinquennale che si pone l’obiettivo di far crescere gli atleti di tutte le categorie con uno staff altamente qualificato –ha dichiarato Massimo Milazzo – L’intento è di portare il maggior numero di giocatori della US MELZO dai primi calci fino alla prima squadra, puntando sulla crescita del singolo giocatore. La priorità sono la metodologia comportamentale e di insegnamento che i ragazzi riceveranno perché vorremmo dare un’impronta professionista in un contesto dilettantistico. Il nostro fiore all’occhiello – ha sottolineato – sono i piccolini, i primi calci, i pulcini, gli esordienti e il primo anno dei giovanissimi. Il settore giovanile è fondamentale per portare più giovani possibili all’interno della prima squadra che vorremmo vederla arrivare a una promozione di eccellenza». 

Un progetto motorio innovativo

La società di calcio melzese ha adottato, per la prima volta in Lombardia, il metodo MV Body Food Brain «Questo è un progetto motorio innovativo per i ragazzi dai 12 anni in su –  ha spiegato Virgilio Lamberti, tesoriere e assistente del direttore generale – L’obiettivo è di migliorare la prestazione motoria e raggiungere l’apice delle loro caratteristiche genetiche. Noi curiamo l’atleta a 360° gradi come se fosse un professionista sotto l’aspetto vitale, fisico, nutrizionale e tecnico tattico».
Metodo che sarà adottato anche dal direttore tecnico Angelo Mastropasqua «Il mio ruolo sarà curare i ragazzi nel movimento del gioco e nel gesto tecnico che è molto importante – ha detto – e, naturalmente, collaborare con gli allenatori e portare la mia esperienza nella società melzese».
Paolo Lamberti, presidente, ha sottolineato «Garantire le risorse per poi sviluppare il progetto e lavorare sulla prima squadra cercando di portarla in una categoria adeguata e rispettando la storia della società melzese».

Augusta Brambilla