La ASD Juventus Nova Melzo ottiene il terzo posto ai Nazionali di Ginnastica Artistica

A Siena uno storico risultato per le Allieve Gold

Ph: ASD Juventus Nova Melzo/Facebook

La seconda prova del Campionato Nazionale di Ginnastica Artistica Serie A1- A2-B, massima serie della disciplina femminile e maschile, che si è svolto a Siena dal 26 al 27 Marzo 2021, ha consacrato sul podio le ragazze della squadra femminile della Asd Juventus Nova Melzo.  La medaglia di bronzo, della serie A1, è andata a Chiara Vergani, Melissa Bignotti, Diana Barbanotti, Sofia Oggioni, Alessia Canali e Arianna Bellan, accompagnate in gara dai tecnici federali Paolo Vailati e Lara Battaglia.

Orgoglio nazionale

Il percorso per arrivare a questo risultato è iniziato ad Ancona il 6 Marzo dove si è disputata la prima tappa del Campionato di Ginnastica Artistica a squadre, serie A1. Le ragazze della Asd Juventus Nova Melzo si sono classificate al quarto posto dietro la Brixia di Brescia, la Ginnastica Civitavecchia e la Ginnica Giglio.

«Fantastica gara della squadra femminile che sfiora il terzo gradino del podio nella prima tappa di serie A1 – si legge in una nota della Asd Juventus Nova Melzo – Un risultato pazzesco che rende onore a delle ragazze che non smettono mai di stupirci. Grazie a loro e ai tecnici Paolo Vailati e Lara Battaglia».

A Siena la squadra femminile di ginnastica artistica si è classificata al terzo posto con 150,250 punti, dopo la Ginnica Giglio con 151,550 punti e la Ginnastica Civitavecchia con 153,950.

«Ragazze di bronzo – ha commentato la Asd Juventus Nova Melzo in una nota stampa – Storico risultato per la squadra femminile! Un’impresa costruita interamente tra le quattro mura della palestra di via Boves, giorno dopo giorno. Sei ragazze straordinarie, innamorate follemente di questo difficilissimo sport, a cui vanno tutti i nostri complimenti».

A Napoli si terranno la terza e ultima gara del Campionato Serie A1-A2-B il 9 e 10 Aprile e la Final Six in programma il 15 e il 16 Maggio.

Foto: ASD Juventus Nova Melzo/Facebook 

Augusta Brambilla