Cologno, villa Casati apre le sue porte al pubblico

In occasione della Festa di Cologno la possibilità di una visita guidata poetica e storica

Storia, arte, intrattenimento e cultura si mescolano nella Festa di Cologno che si terrà domenica 18 ottobre lungo le vie e le piazze della città. La Pro Loco cittadina, proprio in occasione della manifestazione e con il patrocinio del Comune, ha organizzato per Sabato 17 ottobre una visita guidata alla scoperta di Villa Casati attualmente sede dell’Amministrazione comunale.

Villa Casati 

Edificata sul basamento di una antica casa-forte facente parte dell’incastellamento dell’antico borgo, con il trasferimento di proprietà dai nobili Besozzi ai nobili Casati, avvenuto ai primi del 1800, l’edificio assunse le attuali forme di palazzo ottocentesco, adibito ad abitazione di villeggiatura. All’interno vi è un elegante scalone cinquecentesco che porta al piano superiore. Le pitture che decorano le varie stanze sia inferiori che superiori, sono datate 1678, mentre le decorazioni pittoriche delle ante, delle porte, dei soffitti e dei cassettoni sono di gusto settecentesco. Gli stemmi dei Casati e i fregi che incorniciano le porte si presume risalgano, in gran parte, all’800. Dietro al Palazzo, si estendeva un grandioso parco ricco di maestosi alberi ultrasecolari, piante esotiche e superbi cedri del Libano visibili a grande distanza. Da questo parco, all’inizio dell’ultima guerra, fu tolto un colossale noce di circa 20 tonnellate che alla base misurava 16 metri di diametro; esso fu oggetto di ammirazione alla Fiera Campionaria di Milano del 1940 esposto allo stand del mobile. 

Un incrocio tra poesia e storia

L’appuntamento è fissato per le 16.00 in piazza Mentana, con partenza dalla Torre Colombaia. La visita guidata sarà di natura poetica con le letture di alcune poesie tratte dall’”Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto e di poesie locali a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca, con la voce narrante di Vittorio Ferrari. La visita guidata di natura storica, con la voce narrante di Silvia Mele,  comprenderà la possibilità di ammirare il putto Cinquecentesco restaurato da Banca Intesa.

L’ingresso è libero con un massimo di 40 persone. Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare gli uffici della Pro Loco, chiamando i numeri telefonici 02.2532990 oppure 338448867 da Lunedì a Sabato dalle 16 alle 19 o scrivere una email a colognoproloco@tiscali.it.

Augusta Brambilla