Dopo mesi di stop, riparte anche Ecomuseo Martesana

Da questo weekend riprendono gli appuntamenti alla scoperta del territorio

La pandemia da Covid-19 ha costretto ad uno stop l’intero settore della cultura e degli eventi. Fra le realtà più attive nel nostro territorio c’è senz’altro Ecomuseo Martesana, un’associazione di valorizzazione culturale e turistica delle principali attrazioni dei territori ad Est di Milano. Dopo diversi mesi di interruzione, l’associazione ha fatto sapere di essere pronta a tornare in pista, con una serie di eventi volti come sempre a far scoprire i luoghi e le realtà più affascinanti della Martesana.

«Cari lettori e care lettrici – si legge nella nota diffusa da Ecomuseo -, sono stati mesi impegnativi da affrontare a causa degli eventi che tutti e tutte abbiamo purtroppo conosciuto. Non è stato facile e non sarà facile, tuttavia piano piano… si riparte!».

I primi eventi

Uno dei primi eventi estivi segnalati da Ecomuseo Martesana sono le visite guidate alle sorgenti della Muzzetta, a Rodano, che si terranno sabato 27 giugno, 11 e 25 luglio, 12 e 26 settembre. Ad ogni visita potranno partecipare massimo dieci persone. Per scoprire tutti i dettagli dell’iniziativa e le modalità di prenotazione, clicca qui.

Mercoledì 1 luglio nel Parco di Villa Cornaggia a Inzago arriva la rassegna Cinema sotto le stelle. Appuntamento alle 21.30 con il film Adorabile Nemica, diretto da Mark Pellington.

Fino al 15 dicembre 2020, inoltre, prosegue la campagna del FAI “I luoghi del cuore“, volta a mappare in modo spontaneo edifici e ambienti naturali poco conosciuti, ma che assumono un preciso significato per le comunità che li ospitano. Il censimento del FAI per il 2020 interessa diversi siti dell’area della Martesana, molti dei quali necessiterebbero di interventi conservativi. Tra quelli più conosciuti ci sono senz’altro la Cascina Bindellera di Cassina de’ Pecchi, il Molino Vecchio di Gorgonzola e la Chiesa (e Convento) di San Francesco, sita a Pozzuolo Martesana.