Pioltello, torna la Festa dello Sport, quest’anno con “passaporto”

Si svolgerà il 21 e 22 settembre l’edizione 2019 della Festa dello Sport a Pioltello, che per quest’anno prevede una curiosa novità, la distribuzione di un “passaporto” sul quale potranno essere segnate le prove effettuate di ogni disciplina.

FESTA DELLO SPORT: IL PROGRAMMA

Si partirà sabato 21 settembre dalle 10 fino alle 14 con lo storico torneo di calcio a sette “I quattro campanili”, presso il centro sportivo di via Piemonte.
Domenica 22 in piazza Don Milani, dalle ore 10.30 alle 18, sarà possibile provare ognuna delle discipline che le società sportive presenteranno e assistere, presso il Palazzetto dello Sport, alle ore 16, alla partita tra le vecchio glorie del basket e alle 17.30 alla finale di basket Memorial Katia Osti e alle premiazioni.
Alle 20.30, a chiusura della festa, si svolgerà il concerto del gruppo The Funky Machine. Non mancherà il cibo: durante l’intera giornata sarà infatti attivo un servizio di street food gestito dall’Asd Basket Pioltello.

BASKET, PALLAVOLO, TIRO CON L’ARCO, JUDO E… IL PASSAPORTO

«Due giorni di Sport, per far conoscere da vicino ai pioltellesi l’offerta della città, provando cimentarsi, anche per un momento, in ogni disciplina – ha affermato Jessica D’Adamo, assessore allo sport -. A tutti i partecipanti verrà infatti consegnato un “passaporto”, sul quale segnare la prova effettuata. E alla fine, a chi avrà fatto il percorso completo, sarà regalato un gadget, offerto dal Coni, che quest’anno sostiene la nostra festa e direttamente anche le associazioni che vi partecipano, in ragione di un bando che siamo riusciti a vincereLa nostra città ha la fortuna di avere una realtà sportiva varia, vivace e molto importante – ha continuato l’assessore –. Basket e pallavolo, tiro con l’arco e danza, calcio e lotta, judo, sci e tennis tavolo sono solo alcune delle discipline che saranno promosse dalle società pioltellesi, a cui va il ringraziamento di tutta l’Amministrazione per la loro presenza, ma soprattutto per l’insostituibile ruolo sociale che rivestono e per la funzione di “acceleratore di benessere” che svolgono ogni giorno sul nostro territorio».

SPORT E DIVERTIMENTO MA ANCHE IL RICORDO DI CHI È SCOMPARSO

«Le società di Pioltello anche quest’anno riescono a produrre un’offerta sportiva ampia e alto livello, anche grazie al lavoro della Consulta sportiva – ha aggiunto il sindaco Ivonne Cosciotti –. Sabato e domenica non mancherà nulla, insieme a tanto sport, ci sarà il ricordo di una persona, Katia Osti, che ci ha lasciato e che ha fatto tanto per la nostra città. E poi musica, buon cibo e amicizia, perché lo sport, lo sappiamo bene, è uno straordinario collante di relazioni».