Giocare: al mare o in montagna grazie ai consigli di Enjoy School

Qualche spunto per giocare, imparare e crescere durante le vacanze, rivolto ai bambini di età compresa tra i 3 e 6 anni e ai loro genitori

Non è ancora il momento di dichiarare ufficialmente chiusa stagione estiva. C’è ancora tempo per qualche gioco, magari in compagnia di mamma e papà al mare o in montagna per i più fortunati, o anche  in città per chi è già tornato a casa.

E quale occasione migliore per prepararsi al rientro  se non quella di sperimentare alcune della attività che accompagneranno i più piccoli nel loro anno scolastico?

Ancora una volta le maestre di Enjoy School ci danno qualche consiglio per imparare divertendosi e giocando, ma questa volta rivolto ai genitori dei bambini di età compresa tra 3 e 6 anni.

PER CHI E’ AL MARE

Percorso sulla sabbia: create un percorso che preveda buche, montagnette da scalare, Tuffo in acqua, slalom tra bastoncini, salti in forme disegnate sulla sabbia. Fate fare il percorso ai vostri bimbi e poi fatelo con loro per mano sarà divertente.

Sculture con la sabbia: mettersi in gioco con i vostri bambini nella creazione di sculture di sabbia, animali, mezzi di trasporto, o piste per le biglie potrebbe essere un’attività stimolante e sicuramente creativa.

Staffetta d’acqua in famiglia: dividete la famiglia in due, prendete due spugne e due secchielli, la linea di partenza sarà il mare la linea di arrivo stabilitela voi e poi posizionate il secchiello. Al via riempite in mare la spugna d’acqua e andate a strizzarla nel secchiello, poi fate cambio con gli altri concorrenti. Vince chi riempie il secchiello per primo.

Disegnare con la sabbia: prendete un foglio, un pennello e la colla vinilica. Con il pennello , dopo averlo intinto nel barattolo di colla, fate un disegno sul foglio di carta, ricoprite il foglio si sabbia e poi scuotetelo. Apparirà il vostro capolavoro in sabbia e con lui lo stupore sul volto dei vostri bambini.

PER CHI E’ IN MONTAGNA

Passeggiate: fate delle belle passeggiate stimolando i bambini a guardarsi attorno, saltare e correre nei prati, mettere i piedi nell’acqua dei torrenti. La scoperta della natura è sempre un’attività carica di magia.

Costruire delle barchette: con legnetti e foglie costruite delle originali barchette da far “navigare” nei torrenti facendo scoprire così ai bambini la corrente dell’acqua

Raccolta fiori: raccogliete vari tipi di fiori, farli seccare all’interno di un libro per 3-4 giorni e poi create con i bambini dei bei bigliettini con i fiori secchi. Sarà un ottimo biglietto per scrivere le loro dediche

 

AL MARE, IN MONTACAMPAGNA, IN CITTA

Fate raccogliere ai bambini in vari recipienti materiali diversi (foglie, sassolini, rametti, sabbia, erba, conchiglie, tappi, ecce ecc).

Aggiungendo un po’ di colla vinilica, questi materiali si potranno poi usare per far volare la fantasia dei vostri figlii con un disegno o creare dei simpaticissimi animaletti

Potete anche usarli per “far finta” di essere al mercato o al ristorante stimolando così il gioco simbolico dei bambini facendoli trasformare in commesse o camerieri

Tutti i giochi con racchette, palloni, bocce, aquiloni, vanno bene per stimolali dal punto di vista motorio e della coordinazione oculo-manuale

Album dei ricordi

Regalate ai bambini un quadernetto carino e aiutate i più piccoli a decorare il proprio album dei ricordi. Sarà un ricordo bellissimo dell’estate: foto, cartoline, disegni, ma anche francobolli, figurine, fiori, conchiglie.

Un modo simpatico per dare sfogo alla propria fantasia e divertirsi insieme ai bimbi.

Questo album dei ricordi potrà essere poi portato a scuola per aiutare i bambini a raccontare le proprie vacanze, magari

 

A fornire suggerimenti su giochi e attività per i bambini durante l’estate sono le insegnanti Enjoy School servizi per l’infanzia 30 mesi 6 anni.

Giorgia 34 anni, diplomata magistrale e laureata in scienze motorie, da sempre coltiva la sua forte passione per la pallavolo e la predilezione per il mondo dell’infanzia, fa parte dello staff di Enjoy fin dall’apertura.

Noemi 34 anni, diplomata magistrale socio psico pedagogico, con una consolidata esperienza nel mondo dell’educazioe e dell’infanzia, è la mamma orgogliosa del piccolo Matteo e nutre da sempre un amore sfrenato per il mare.

L’importante per ogni bimbo è divertirsi, stare all’aria aperta, quindi per le vostre vacanze e attività fatevi guidare dalla fantasia e dell’immaginazione dei bambini e sopratutto seguite i loro ritmi… in fondo sono vacanze anche per loro!”