CITTA’ METROPOLITANA
COMINCINI VICESINDACO: POSITIVE ANCHE LE OPPOSIZIONI E I GOVERNI DEL CENTRODESTRA

La notizia partita dai social network ha fatto presto il giro della Martesana: Mercoledì 29 Ottobre Eugenio Comincini, Sindaco di Cernusco sul Naviglio, è diventato Vicesindaco della Città Metropolitana, l’ente che dal 2015 andrà a sostituire la Provincia di Milano.

Siamo stati tra i primi a riportarvi le parole del neo vicesindaco, e quelle della politica locale di area PD e affini, entusiasta della sua elezione (clicca qui).

Anche sul versante politico dell’ opposizione, sono giunti auguri e dichiarazioni per il primo cittadino cernuschese.

A Eugenio Comencini auguro buon lavoro per il suo incarico di vicesindaco della Città metropolitana – ha commentato il sindaco di Pioltello Cristina Carrer (centro destra)Parliamo di un ente di nuova generazione che va riempito di contenuti, perché sia all’altezza delle aspettative, a partire dalla stesura dello Statuto. L’abolizione delle Province ha senso solo nell’ottica di una vera razionalizzazione e un miglioramento dei servizi. La nomina di Comincini, inoltre, ripone al centro la questione dei Comuni dell’hinterland, perché la Città metropolitana abbia un’aspirazione territoriale da vera Grande Milano.”.

Arrivano parole di esortazione anche da parte di Gianluigi Frigerio (Pdl), vicepresidente del consiglio comunale di Cernusco sul Naviglio: “Quale utilità potrà avere il nuovo Ente, alla luce delle riforme a mio giudizio necessarie,  per rendere più efficienti e trasparenti i rapporti tra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni? Non vorrei che la Città Metropolitana prendesse il posto della Provincia senza apportare un sostanziale miglioramento per i nostri territori. A mio avviso il vero punto di attenzione si porrà su compiti e responsabilità che la Regione trasferirà alla città Metropolitana. Mi auguro che il nostro Sindaco rappresenterà nel migliore dei modi Cernusco, la Martesana e quanti tra amministratori e cittadini, gli hanno dato fiducia”.

Anche Mauro Aimi,  capogruppo del Movimento 5 Stelle di Cernusco, ha parole di augurio di buon lavoro per il Sindaco Comincini. “Nonostante noi come gruppo non condividiamo il concetto di Città Metropolitana, in quanto ente non eletto in modo democratico dai cittadini, sul piano consiliare riteniamo positiva la sua nomina a vice di Pisapia, perché potrà essere un collegamento diretto con questa nuova struttura sovraccomunale– ha commentato– Ci desta preoccupazione però la questione che questo impegno possa portare via del tempo al primo cittadino del nostro paese, in quanto certamente Cernusco merita un Sindaco presente”.

Anche le opposizioni hanno preso quindi coscienza dell’importanza del ruolo del neo vicesindaco all’interno della Città Metropolitana, pronte ad sollecitare il lavoro di questo nuovo organo perché sia realmente utile per i cittadini della Martesana e dell’area metropolitana tutta.