SEGRATE – Caschetti e tute da lavoro: il dono del sindaco Alessandrini alla Protezione Civile

Hanno prestato un preziosissimo supporto al Comune nella gestione dell’emergenza Rom e sono stati vicini a Segrate anche in occasione dell’arrivo dei dodici profughi libici accolti in città.

Sono i volontari della Protezione Civile del gruppo a2a, attivi da trentacinque anni sul territorio nazionale, dal 1976 nel mondo, sul campo nelle situazioni di criticità, dal terremoto del Friuli ad Haiti.

Attualmente l’associazione è costituita da oltre 100 volontari con diverse professionalità, tra amarragisti, elettricisti, idraulici, meccanici, autisti di mezzi pesanti e personale con varie specializzazioni (ingegneri, informatici, formatori, amministrativi, sanitari, cuochi ecc) che consentono al team di operare in completa autonomia.

Una collaborazione che il sindaco di Segrate Adriano Alessandrini ha voluto premiare esprimendo in modo concreto al presidente Luigi Bossi, al vice Alessandro Caretti e ai suoi uomini la riconoscenza dell’Amministrazione per il generoso aiuto offerto. Il primo cittadino ha donato ai volontari materiale altamente specializzato che servirà per i loro interventi: cento caschetti di protezione, tute da lavoro, materiale e prodotti di uso professionale concessi da 3 M Italia al Comune in virtù di una convenzione siglata con l’azienda.