La Martesana è arcobaleno: nuova famiglia riconosciuta a Bussero

Il sindaco Curzio Rusnati ha riconosciuto la nuova famiglia. Già mamme di due figli e un terzo è in arrivo

Anche Chiara e Sara ora sono ufficialmente una famiglia. A Bussero, nella sala consigliare del Comune, il sindaco Curzio Rusnati ha infatti incontrato le due donne per ratificare l’atto.

Le mamme hanno già una figlia e un figlio, mentre una terza è in arrivo a breve come testimoniato dal pancione di una delle due. Le famiglie di questo tipo vengono chiamate famiglie “arcobaleno”, ovvero coppie o single omosessuali che hanno il loro desiderio di essere genitori.

Parole importanti sono state spese soprattutto dal sindaco Rusnati che ha voluto esprimere il suo pensiero sulle famiglie arcobaleno: “L’amore è amore in tutte le sue forme, io penso che tornare all’essenza della vita delle persone non possa che far bene a una politica che perde spesso di vista la realtà.”

In Martesana è il terzo caso registrato di famiglie arcobaleno riconosciute: dopo quelle riconosciute a Vimodrone e a Cassina, ora è toccato a Bussero. Tutte amministrazioni di sinistra più inclini a favorire questo tipo di riconoscimenti, vista anche la posizione contraria del ministro leghista per la Famiglia, Lorenzo Fontana.