Segrate: nuova turnazione per gli orti comunali; la concessione durerà 7 anni

L'assessore Guido Bellatorre: «Si dà la possibilità a più persone di avere un orto e di attivare quei meccanismi di inclusione e di aggregazione sociale che stanno alla base di questo servizio»

Guido Bellatorre, assessore alle Politiche Sociali, Terza Età, Politiche abitative, Scuola e Ricerca e Politiche giovanili

A Segrate è stato introdotto un nuovo regolamento per l’assegnazione degli orti comunali, che prevede una  turnazione più veloce; si permette così al maggior numero di interessati di poter ricevere il proprio orto.

La concessione dell’orto avrà una durata di 7 anni

Gli orti comunali dati in gestione a Segrate sono 100: 60 a Redecesio, 30 a Segrate centro e 10 nuovi a Novegro, nel parco di via Foscolo, che verranno assegnati con il nuovo regolamento.
«Dopo diversi anni insieme al Consiglio comunale abbiamo rivisto il Regolamento di assegnazione degli orti -ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali e alla Terza Età Guido Bellatorre -. La principale novità riguarda la durata della concessione che non è più a vita ma di sette anni eventualmente rinnovabile. Aumenta così la turnazione e si dà la possibilità a più persone di avere un orto e di attivare quei meccanismi di inclusione e di aggregazione sociale che stanno alla base di questo servizio. Tra zucchine, finocchi, insalate di tutti i tipi, pomodori, fagiolini, bellissime piante di ciliegie e fichi, si creano legami d’amicizia e si fa una costante attività fisica, salutare e indispensabile per stare bene».

Chi può fare richiesta: over 65, pensionati, disabili, associazioni ed enti del terzo settore

Il Comune ha spiegato con un elenco chi può richiedere un orto comunale. Non basta infatti essere residenti a Segrate. Potrà fare domanda chi ha un’età uguale o superiore a 65 anni, oppure i pensionati o disabili con sufficienti e comprovate capacità motorie. Anche associazioni ed enti del terzo settore del territorio possono richiedere uno spazio, a patto che organizzino progetti sociali che rilancino la cura del verde come un mezzo educativo, aggregativo o culturale.

Vuoi fare richiesta? 

Cliccando su questo link si è reindirizzati direttamente alla pagina del Comune di Segrate che raccoglie il nuovo regolamento e tutti i moduli necessari per poter richiedere il proprio orto.