Covid, anche l’Idroscalo in lockdown

Il parco resterà chiuso per i prossimi 15 giorni

Il mare di Milano, il parco dove anche molti cittadini della Martesana passano parte del loro tempo libero, entra in lockdown. Da oggi, Venerdì 6 novembre, il Parco Idroscalo chiude per i prossimi 15 giorni «nello spirito – ha fatto sapere Città metropolitana – delle nuove misure anti-contagio previste dalle ultime disposizioni nazionali e regionali».

Se i cittadini non potranno andare all’Idroscalo a fare sport, una passeggiata o molto altro, il parco non resterà deserto. Durante la chiusura, ha sottolineato l’ex provincia, «verrà intensificata l’attività di manutenzione già in corso per restituire ai cittadini, alla riapertura, un Parco ancora più bello e più fruibile».

Accesso garantito

Durante tutta la chiusura l’accesso al parco sarà in ogni caso garantito alle Giacche Verdi per l’accudimento degli animali presenti nei maneggi, alla Protezione Civile e ai concessionari per le attività di manutenzione. Resterà inoltre attivo, in quanto servizio pubblico essenziale, il Centro Ricerche del Gruppo CAP situato in Riviera Est.

Dopo il primo Lockdown

Non è  passato molto tempo da quando l’Idroscalo aveva riaperto le sue porte dopo il primo lockdown, il 7 maggio per l’esattezza. Inizialmente le regole di accesso e di fruizione erano molto stringenti, ma molte persone si erano riabituate in fretta a godere di quello che è definibile un vero e proprio patrimonio della nostra zona.

«L’obiettivo è consentire ai cittadini ormai chiusi in casa da molti giorni di trovare sollievo in questo parco pubblico, in massima sicurezza – aveva detto in quell’occasione il Presidente dell’Idroscalo Marco Francioso – La responsabilità individuale assunta da ogni frequentatore – ha sottolineato – è chiaramente l’indispensabile garanzia del successo di questa piano di riapertura che, se pur studiato nei dettagli, presenta i normali imprevisti di una situazione inedita».

Da qui, probabilmente, si partirà anche per la prossima riapertura.