Come procede il PEBA a Cernusco?

Zacchetti: «la pandemia ha interrotto il nostro percorso, ma i lavori proseguono»

Foto di repertorio

L’11 ottobre scorso il consigliere di Cernusco Civica Claudio Gargantini aveva presentato un’interrogazione all’amministrazione comunale per chiedere informazioni sullo stato di avanzamento dei lavori per il PEBA, il Piano di Abbattimento delle Barriere Architettoniche. Oggi, a un mese esatto di distanza, è arrivata la risposta del Sindaco Ermanno Zacchetti, che durante l’ultima seduta del consiglio comunale ha fornito aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori.

Cos’è il PEBA?

Il problema delle barriere architettoniche – ossia di quegli ostacoli fisici che limitano la circolazione a chiunque abbia una capacità motoria ridotta – è stato oggetto di crescente attenzione negli ultimi anni. A Cernusco, l’attuale amministrazione comunale è stata la prima in città ad occuparsi del PEBA. Pur riconoscendo gli sforzi compiuti sinora, il consigliere Gargantini ha evidenziato come al momento ci sia ancora molto da fare per raggiungere il traguardo del completo abbattimento delle barriere architettoniche.

Nella sua interrogazione, il consigliere di Cernusco Civica ha chiesto al Sindaco Zacchetti e alla consigliera Carenzi – incaricata dalla maggioranza per la realizzazione del PEBA – aggiornamenti sugli interventi effettuati sinora e su quelli in programma per il futuro.

Il punto della situazione

La risposta alle domande del consigliere Gargantini è arrivata direttamente dal Sindaco Ermanno Zacchetti, che, ringraziando «per le ripetute segnalazioni su un tema molto caro all’amministrazione», ha offerto delucidazioni sullo stato di avanzamento dei lavori.

«Consapevoli della vastità del lavoro da fare – ha spiegato il Sindaco di Cernusco -, insieme alla consigliera Carenzi abbiamo deciso di focalizzarci in primis sugli impianti sportivi, con la volontà di lasciare strutture fruibili in vista degli eventi di Cernusco Città Europea dello Sport 2020».

Nel corso dell’ultimo anno, l’amministrazione cernuschese si è avvalsa anche del supporto di alcune associazioni, come PEBA Onlus e gli istituti scolastici, che, ha spiegato il Sindaco, «attraverso l’alternanza scuola-lavoro avrebbero dovuto essere fondamentali nel censimento degli interventi da realizzare».

«Purtroppo la pandemia ha interrotto bruscamente il percorso – ha aggiunto Zacchetti -, rendendo impossibile proseguire con tutto ciò a cui si era pensato. Così come si è interrotto il percorso con i medici di base nel censire gli accessi agli studi medici. Nonostante questo inatteso stop, abbiamo comunque provveduto ad intervenire sulle segnalazioni ricevute, come l’eliminazione dei tornelli in prossimità delle scuole e l’adeguamento dell’accesso al bosco del legionario».

Il Sindaco ha poi rassicurato il consiglio comunale sul fatto che il PEBA «rimane un tema di fondamentale importanza per questa amministrazione e sarà nostra cura, una volta sarà possibile, riprendere in mano la situazione e proseguire sul percorso iniziato».