A Inzago tutto pronto per la “Festa dal Paes”

Al via la 217°edizione della Sagra di Inzago

Ph: pinterest

L’Amministrazione comunale e la cittadinanza di Inzago si preparano a vivere la 217° edizione della “Festa dal Paes” che, quest’anno per l’emergenza Coronavirus, ha il sapore della ripartenza e della speranza. Un ricco programma di intrattenimento nel solco della tradizione contadina e della storia locale e religiosa con manifestazioni, eventi, concorsi, laboratori, fiere e mercati che si terrà dal 9 al 17 ottobre lungo le vie e le piazze e nei luoghi del ritrovo cittadino.

Al centro l’identità di una comunità

«Questa 217ª edizione porta con sé il sapore della scommessa, ma non della avventatezza – ha commentato il sindaco Andrea Fumagalli – Avremmo potuto scegliere di non fare nulla, ma sarebbe stata la resa definitiva di una Amministrazione che non avrei sentito mia. Per questo motivo, non una Amministrazione Comunale, ma una intera comunità, si è adoperata ad organizzare nel miglior modo possibile la festa patronale, magari più simbolica che partecipativa, ma che ci ricorda che la nostra identità va sempre e comunque celebrata.Tutto è stato pensato secondo i criteri di massima attenzione – ha sottolineato – perché vengano rispettati i canoni di sicurezza fondamentali soprattutto in un periodo come questo».

La manifestazione prenderà il via Venerdì 9 ottobre alle 19 in piazza Maggiore con la Cena Paesana con i piatti tipici della tradizione inzaghese e alle 21.00 presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta il convegno “Alla scoperta del misterioso autore della statua cinquecentesca della Madonna del Rosario”.

Nelle giornate di Sabato 10, Domenica 11, Lunedì 12 e Sabato 17 ottobre sono tanti gli appuntamenti proposti: solo per citarne alcuni, l’inaugurazione della Biblioteca Civica e l’apertura della Mostra dell’illustratore bolognese Andrea Antinori, i laboratori per adulti e bambini, le visite guidate gratuite a numero chiuso, il concerto bandistico che omaggia Ennio Morricone, l’inaugurazione dell’opera d’arte pubblica dei Bonora Brothers, la premiazione del concorso “Giocati la Biblioteca” e le passeggiate sonore.

Immancabile l’appuntamento con la Fiera del Bestiame e delle Macchine Agricole che si aprirà con l’arrivo della Transumanza dalla Cascina Vitalunga in piazza Maggiore. Saranno presenti il mercato dei produttori agricoli a km zero, gli stand promozionali e le mostre delle associazioni e “Indovina il peso del Bue”. 

«Oltre a ringraziare la Parrocchia, le Associazioni inzaghesi, la Pro loco e l’Assessorato alla cultura, vorrei rivolgere un grazie speciale a coloro, che insieme a me, avranno un ruolo ed una responsabilità importante, ossia la Protezione civile e la Polizia locale – ha concluso il primo cittadino – A tutti voi, oltre ad augurarvi una buona Festa del paese, chiedo di utilizzare la massima prudenza, perché il comportamento responsabile nostro e dei nostri figli mai come in questo periodo, è indispensabile».

Per tutta la durata della manifestazione e in ottemperanza alle normative anti Covid-19, è obbligatorio indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto.

Augusta Brambilla