Cassina, si accorcia l’attesa in Comune per fare la carta d’identità elettronica

Per richiedere il documento è necessario prenotarsi online dal portale del Ministero

Le carte d’identità elettroniche rilasciate settimanalmente dal Comune di Cassina de’ Pecchi passeranno da 12 a 34. Ad annunciarlo è la pagina Facebook del Comune, che a partire da oggi ha aumentato l’operatività del servizio svolto dall’ufficio anagrafe.

Ridotti i tempi di attesa

La decisione di implementare il servizio è stata maturata in seguito all’aumento delle richieste di nuove carte d’identità elettroniche, che ha convinto l’amministrazione comunale a ristabilire i livelli di operatività pre-Covid, quando venivano emesse 31 CIE a settimana.

«Ancora una volta e con piacere mi sento in dovere di fare un plauso al personale dei Servizi Demografici del nostro Comune – ha dichiarato l’Assessore al Personale Gianluigi De Sanctis. I colleghi non solo hanno consentito al nostro Comune di ottenere dalla Prefettura l’autorizzazione allo spostamento dei seggi nelle palestre in occasione delle ultime consultazioni elettorali, facoltà concessa solo a 6 comuni su 134 dell’area Metropolitana di Milano, ma hanno reso il nostro Comune uno dei punti di riferimento per le altre Amministrazioni comunali che, su invito della Prefettura, stanno programmando tale intervento per il futuro. Ora – ha aggiunto l’assessore -, in totale controtendenza, incrementano l’operatività al fine di ridurre i tempi di attesa della Carta di Identità Elettronica per i nostri concittadini. Una lodevole iniziativa che si inserisce nel progetto di riorganizzazione dei Servizi Demografici finalizzato a far evolvere il rapporto con i cittadini, sfruttando le nuove tecnologie».

Come prendere appuntamento

Vista la complessità della procedura (che ha una durata di circa 20/30 minuti per persona), per rinnovare la propria carta d’identità è necessario prendere appuntamento attraverso il portale Agenda Digitale. Per smaltire le numerose richieste giunte in Comune, l’amministrazione di Cassina de’ Pecchi ha deciso di interrompere l’emissione di CIE a tutti i cittadini non residenti fino al termine dello stato di emergenza. L’emissione del documento verrà comunque concessa ai richiedenti asilo domiciliati nel Comune di Cassina o a tutti coloro che non possono recarsi nel proprio Comune di residenza.