Brugherio, asili nido: c’è posto per diversi bambini in graduatoria

Il sindaco Troiano:«Grande lavoro fatto dagli uffici per organizzare la ripresa delle attività»

Le disposizioni di ministero e regione consentiranno agli asili nido di accogliere più bambini. A Brugherio si è arrivati ad una organizzazione quasi definitiva, illustrata dal sindaco Marco Troiano «Vorrei raccontarvi il grande lavoro fatto dagli uffici per organizzare la ripresa delle attività nei due nidi comunali» ha scritto il primo cittadino, sottolineando come l’organizzazione e la programmazione del servizio siano il frutto anche da un confronto con i genitori.

Più posti, restano le regole su ingressi e uscite scaglionate

Così, sia il nido Munari che il nido Andersen, potranno accogliere più bambini, dando risposta alle esigenze di altrettante famiglie «Questa nuova organizzazione  – ha sottolineato il sindaco – ci consentirà di accogliere altri bambini che erano in graduatoria e al momento erano rimasti in lista di attesa, e che ora potranno invece vivere questa bellissima esperienza del nido comunale». Restano in vigore le modalità di ingresso e uscita scaglionate, le disposizioni su igiene e sanificazioni e la sottoscrizione del patto di corresponsabilità con le famiglie.

L’organizzazione, nello specifico, prevede due sezioni da 21 bambini e 3 educatrici e una da 14 bambini e due educatrici al nido Andersen e, al nido Munari, una sezione con 18 bambini e 3 educatrici, una con 14 bambini e due educatrici e una con 21 bambini e 3 educatrici.