Sport senza barriere: a Cernusco il nuovo Stadio Scirea sarà accessibile a tutti

La riapertura dell'impianto sportivo è prevista per il prossimo autunno

A Cernusco sul Naviglio proseguono i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche negli impianti sportivi. Nella giornata di giovedì 16 luglio il Sindaco Ermanno Zacchetti ha incontrato Andrea Ferretti – Presidente di PEBA Onlus – e Giulia Capocci – campionessa italiana di wheelchair tennis -, insieme ai quali ha effettuato un sopralluogo dello Stadio Gaetano Scirea, attualmente sotto ristrutturazione.

Entro il mese di novembre, l’impianto sportivo cernuschese riaprirà le porte al pubblico sotto una nuova veste e, fra le novità più importanti, una riguarda proprio il tema dell’accessibilità, dato che il nuovo impianto sportivo sarà privo di barriere architettoniche e accessibile da ogni atleta e ogni spettatore.

Il Sindaco Zacchetti si è detto entusiasta dell’incontro e ha affermato che la ristrutturazione dello Stadio Scirea «servirà a consolidare l’offerta sportiva “vera, leale e di tutti”» della città di Cernusco.

Soddisfazione e grande entusiasmo anche da parte di Andrea Ferretti, Presidente di PEBA Onlus, un’associazione che lavora al fianco delle pubbliche amministrazioni proprio per contribuire all’abbattimento delle barriere architettoniche.

«Lo Stadio Gaetano Scirea da novembre sarà accessibile a tutti!», ha esultato PEBA sui propri canali social. «A Cernusco proseguono i lavori di ammodernamento dell’impianto intitolato al grande campione Della Juventus e della Nazionale, e grazie al lavoro di Giorgia Carenzi, delegata al Peba, e del Sindaco Ermanno Zacchetti lo stadio sarà interamente accessibile a tutti».