L’ospedale Uboldo di Cernusco sulle colonne del The New York Times

Il giornale statunitense ha raccontato come i pazienti dell'Uboldo possano finalmente tornare a dare e ricevere "baci virtuali" da amici e parenti, grazie ai tablet ricevuti in dono da cittadini aziende e Comune

I tablet consegnati all'Uboldo

Ha fatto il giro del mondo l’iniziativa di solidarietà che ha coinvolto l’Ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio dove sono stati regalati 5 tablet per permettere ai pazienti ricoverati e lontani da amici e parenti di potersi vedere, anche se in video e solo per pochi minuti. Il generoso gesto ha infatti trovato spazio tra le pagine del The New York Times, in un articolo che racconta le commoventi chiamate tra pazienti ricoverati e parenti costretti a casa.

Il giornale americano ha così raccontato come l’Uboldo sia diventato il presidio di resistenza cernuschese dove circa il 90% dei pazienti è al momento ricoverato a causa del coronavirus e in cui il personale medico ha fatto un grande sforzo per triplicare i propri posti letto in brevissimo tempo. Un sforzo che viene in parte ricompensato dai sorrisi dei pazienti che possono finalmente rivedere i propri parenti grazie alle videochiamate rese oggi possibili dai tablet.