Buoni spesa a Carugate: a chi spettano e come ottenerli

Una misura di sostegno rivolta ai cittadini senza reddito, che potranno fare domanda per richiedere i buoni spesa

Dei 400 milioni di euro stanziati dalla Protezione Civile, 82 mila sono finiti nelle casse del Comune di Carugate, che a partire dalla prossima settimana attiverà il servizio di solidarietà alimentare. La misura di sostegno, che consisterà in buoni spesa, sarà rivolta ai cittadini che si trovano in un momento di difficoltà economica.

A chi spettano

Al servizio potranno accedere tutti i cittadini senza reddito, anche a seguito dell’emergenza Covid-19. I buoni spesa verranno destinati prioritariamente a chi non beneficia di altri fondi di sostegno. Tuttavia, chi ricevesse già reddito di cittadinanza, NASPI, CIGD o simili potrà comunque fare domanda ed eventualmente beneficiare della misura di sostegno, pur senza godere della priorità.

Come funzionano

I buoni spesa erogati dal Comune di Carugate saranno dell’importo base di 40 euro settimanali e saranno parametrati in base al numero di componenti del nucleo familiare. I buoni potranno essere utilizzati esclusivamente per acquisti alimentari o prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati di Carugate. Il Comune ha fatto sapere che nei prossimi giorni verrà reso pubblico l’elenco dei punti vendita che aderiscono all’iniziativa.

Come fare domanda

A breve il Comune di Carugate fornirà anche ulteriori dettagli circa le modalità di presentazione della domanda per i buoni spesa. Nel frattempo, per ogni informazione, è possibile contattare l’ufficio servizi sociali del Comune scrivendo una mail a sociale@comune.carugate.mi.it oppure chiamando lo 02-92158224 durante gli orari di apertura (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00).