A Pessano va in scena “La tragica storia di Norma Cossetto”

Appuntamento per sabato 15 febbraio presso la sala "Ex-Else"

Si è celebrato ieri, lunedì 10 febbraio, il Giorno del Ricordo, la ricorrenza istituita nel 2004 per non dimenticare la tragedia delle foibe, consumatasi nel secondo dopoguerra.

A Pessano con Bornago, l’Amministrazione Comunale e la Pro Loco hanno unito le forze per portare in paese La tragica storia di Norma Cossetto, una rappresentazione teatrale che andrà in scena sabato 15 febbraio alle ore 20.45 presso la sala “Ex-Else” di Piazza della Resistenza.

LA STORIA

La rappresentazione teatrale – di Emanuele Merlino – racconta la storia di Norma Cossetto, giovane studentessa istriana, che nel 1943 venne catturata e violentata ripetutamente da un gruppo di partigiani slavi, prima di essere gettata in una foiba.

Morta a soli 23 anni d’età, Norma Cossetto è diventata emblema della tragedia delle foibe, tanto da ricevere nel 2005 la medaglia d’oro al merito civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che la definì «luminosa testimonianza di coraggio e amor patrio».