A Gorgonzola arriva un bando dedicato alle piccole imprese del territorio

Chi ha un'impresa a Gorgonzola potrà ottenere l'erogazione di contributi per la riqualificazione degli spazi commerciali

Da fine marzo al 6 novembre 2018 sarà attivo il Bando per l’erogazione di contributi per azioni di riqualificazione degli immobili e degli spazi destinati al commercio, per un importo di 15.000,00 euro che l’amministrazione di Gorgonzola ha messo in campo, quale sostegno alle strutture del commercio, del turismo e dei servizi, escluse le medie e grandi imprese e gli studi professionali.

No Banner to display

I REQUISITI
I requisiti essenziali per fare domanda sono: avere la propria sede operativa a Gorgonzola e risultare iscritti nel Registro delle Imprese.

Grazie della vostra presenza qui a tutti voi che dimostrate attenzione e sensibilità verso un tema importante per l’amministrazione comunale, la Confcommercio e le attività commerciali del territorio – ha esordito il sindaco di Gorgonzola Angelo Stucchi durante la conferenza stampa del 13 marzo scorso –  Le micro e piccole imprese commerciali locali sono tutti quei negozi di vicinato che costruiscono la comunità e la sua identità sociale tessendo relazioni importanti e sostengono anche le famiglie all’interno della città”.

COME FUNZIONA
Le spese dovranno essere effettuate nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 30 ottobre 2018 per un massimo di 3.000,00 euro Iva esclusa per ciascuna impresa e rendicontate entro le ore 12 del 6 novembre 2018, termine di presentazione delle domande tramite PEC o Ufficio Protocollo comunali. La somma stanziata vuole essere erogata completamente e se le domande presentate non raggiungeranno i 15 mila euro quello che resta sarà ripartito in percentuale tra i progetti ammissibili; se invece i contributi dovessero eccedere, saranno ridotti percentualmente in modo che nessuno resti escluso.

La Confcommercio che rappresento è molto soddisfatta e desidera ringraziare l’amministrazione per il lavoro svolto nella logica della semplificazione,chiarezza di intenti e modus operandi.- ha dichiarato Nicolas Rigamonti Presidente di Associazione Territoriale di Gorgonzola ConfcommercioInsieme ci siamo confrontati e abbiamo condiviso un percorso, abbiamo riconosciuto il ruolo sociale del piccolo commercio e  auspichiamo che Gorgonzola comune capofila sia  buona pratica per i comuni mutuabili”.

Gli investimenti riguardano le spese per aumentare la sicurezza e la prevenzione dei rischi nei locali in cui opera l’impresa, le spese per migliorare il decoro urbano e le facciate esterne fronte-strada e i locali in cui l’impresa esercita la propria attività, le spese per migliorare l’efficienza energetica, le spese per migliorare l’accessibilità per i disabili e le spese per la digitalizzazione e informatizzazione. Queste due ultime voci hanno una premialità aggiuntiva pari al 10% dell’importo di spesa stanziata per adempiere a questa finalità.

E’ un bando realizzato con la massima semplicità e basterà presentare insieme alla domanda un’autodichiarazione e le fatture giustificative delle spese. Sono esclusi gli interventi come le tinteggiature o l’acquisto di arredamento, attrezzature di uso corrente o pubblicità– ha spiegato l’ing. Salvatore Comi dirigente del Settore Pianificazione, Gestione e Sviluppo del Territorio- Si è pensato, lavorando congiuntamente con la sezione locale di Confcommercio di evitare qualsiasi impedimento e snellire il più possibile la pratica e desidero ringraziare sindaco e amministrazione comunale”.

Flavio Riboli Segretario dell’Associazione Territoriale di Gorgonzola Confcommercio ha aggiunto “gli uffici della Associazione Territoriale di Gorgonzola sono a disposizione per eventuali chiarimenti e per coloro i quali avessero necessità di essere supportato e consigliati”.

Questo bando parte dalle fondamenta proponendo la riqualificazione degli spazi per renderli più fruibili e attrattivi, come la possibilità di effettuare tramite pagamento elettronico l’acquisto di prodotti o servizi. – ha concluso il sindacoNon so se sia o meno sufficiente, ma esprime la volontà di innescare un processo condiviso a sostegno del commercio locale attraverso una compartecipazione perché il Comune di fatto cofinanzierà, entro la fine del 2018, tutti i progetti di riqualificazione giudicati ammissibili rimodulando gli importi secondo i limiti stabiliti”.

L’ufficio commercio ha stimato che i probabili partecipanti al bando sono nell’ordine di circa 250 operatori.

 

Augusta Brambilla