CASSINA DE’ PECCHI
    IL GIORNO DEL RICORDO DEDICATO ALLE VITTIME DELLE FOIBE

    Il 10 febbraio è decretato con la legge 92 del 30/03/2004 il Giorno del Ricordo per non dimenticare le vittime dei massacri nella Venezia Giulia e nella Dalmazia avvenuti fra il 1943 e il 1947.

    Cassina de’ Pecchi parteciperà alla commemorazione nazionale con una conferenza in programma giovedì 9 febbraio presso la Biblioteca “Roberto Camerani” alle ore 21.00: il professor Michele Mannarini, storico e redattore della rivista online www.e-storia.it, ripercorrerà la triste vicenda in cui furono trucidati un numero indefinito di italiani compreso, secondo recenti studi, fra 5.000 e 11.000 individui. I corpi senza vita venivano gettati nelle cosiddette foibe, dei veri e propri inghiottitoi in cui l’attività dell’acqua ha permesso alla superficie di sprofondare nel sottosuolo.

    Il 10 febbraio 1947 i Trattati di pace di Parigi stabilivano che l’Italia dovesse definitivamente cedere alla Jugoslavia i confini orientali sul Mediterraneo: la firma del Trattato pone l’obbligo di ricordare il massacro da parte delle istituzioni locali e nazionali, oltre che nelle scuole e nelle associazioni.