CARUGATE
FESTA DEL PAESE: VIAGGIO GASTRONOMICO, ARTISTICO E CULTURALE

In occasione della Festa del Patrono di Carugate, l’amministrazione comunale ha colto l’occasione per regalare ai cittadini una lunga serie di eventi che partiranno già domani 16 settembre per concludersi il 1 di ottobre. Spetterà alla Scuola Civica Arti e Cultura aprire e chiudere i battenti, con alcuni dei numerosissimi open day di canto, musica e danza, disseminati per tutto il calendario della rassegna.

Ma i piatti forti di questa edizione 2015, saranno tutti concentrati durante questo fine settimana, in un percorso artistico, culturale, gastronomico e musicale, che non lascerà nessuno insoddisfatto. Il programma completo della manifestazione è disponibile scaricando al locandina (qui), ma alcune piccole chicche della Festa ve le vogliamo svelare, così come verrà svelato ai cittadini l’impianto che illuminerà la restaurata Torre dell’ Acquedotto, e forse al contempo, anche “la Maritata“, nuova opera installata all’ingresso di Via XX Settembre.

Riflettori puntati sulla serata pugliese di sabato 19 settembre, momento che segue quello dello scorso anno dedicato alla cucina milanese. Il viaggio nella gastronomia italiana continua quindi, e si avvale della collaborazione con l’oratorio, che ospiterà la cena e il seguente concerto di tarante e pizziche salentine, e del Forum Giovani che collaborerà attivamente nell’organizzazione. In questa occasione, oltre alle delizie per il palato, sarà interessante vedere dal vivo l’esibizione dei “Etnomusicantes“, gruppo tradizionale pugliese già sotto l’ala del Ministero dei Beni Culturali e con una fama che lo precede a livello nazionale.

La fiera vera e propria partirà venerdì sera 18 settembre con il centro storico ad appannaggio di associazioni, artisti e bancarelle a cornice di uno show live condotto dalla Scuola Civica delle Arti e della Cultura con il coinvolgimento del CIAI, CIF e Forum Giovani. Il centro sarà animato anche nella serata di sabato sino alla gran giornata di domenica.

La tradizione di un tempo e la terra sono le protagoniste del 20 settembre: scultori intenti a creare arte dal legno (Piazzetta del Monumento), il mercato sostenibile di Agrilandia e dell’Orto Comune carugatese (Via Roma), e ancora il laboratorio che insegnerà a preparare  la “torta nera” come un tempo, organizzato dall’ Associazione Commercianti locale (In Piazza Manzoni dal pomeriggio). E per non farsi mancare nulla in un’atmosfera già di per sé avvolgente, alle 14.30 sino alle 17.30 nel cortile delle scuole di Via Roma, si svolgerà un atteso raduno bandistico lombardo, con le formazioni Bandalarga di Mozzate, Santa Cecilia di Cabiate, San Marco di Origgio, e Santa Marcellina di Carugate a fare gli onori di casa.  Propio il corpo musicale cittadino accompagnerà l’attesa per i fuochi d’artificio al Centro Sportivo nella tarda serata.

“E’ un programma ricco e variegato -ha spiegato l’Assessore alla Cultura Michele Bocalecon l’intento di valorizzare le differenze, consapevoli che la conoscenza e il confronto producono valori comuni, condizione necessaria per una crescita armoniosa”.