CONCORSO LETTERARIO
RITORNA “LIBERI DI SCRIVERE”: ASPIRANTI SCRITTORI INVITATI A PARTECIPARE

“Davvero siamo quello che mangiamo?” recita la locandina di “Liberi di scrivere”, il concorso letterario biennale organizzato dalla biblioteca Civica di Carugate, giunto alla sua quinta edizione.

Quest’anno il titolo, in linea con il tema dell’Esposizione Universale milanese, sarà “Mangiare e bere, uomini e donne”, al centro ci sarà quindi il rapporto fra uomo e cibo, in tutte le sfumature che può assumere nel corso della vita di un individuo.

Possono partecipare al concorso tutti i maggiorenni da ogni parte d’Italia, che dovranno consegnare il loro racconti di massimo 15mila battute entro il 30 settembre. I racconti pervenuti saranno valutati e inseriti in una graduatoria, gli autori dei primi tre classificati riceveranno un riconoscimento in denaro, che per il primo classificato corrisponde a 500 euro, mentre saranno 300 e 200 euro rispettivamente per il secondo e il terzo. Il Presidente della Commissione di valutazione sarà Valerio Massimo Visitin, giornalista e critico gastronomico del Corriere della Sera.

I racconti dovranno essere inviati entro la data di scadenza all’indirizzo liberidiscrivere@atrion.it, insieme ad una dichiarazione di presa visione del bando, una copia del documento di identità valido e ad un altro file contenente nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, email dell’autore e titolo del racconto.

Qui potrete trovare il manifesto e il regolamento del concorso, insieme alla dichiarazione di presa visione da compilare e inviare insieme agli altri documenti. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito e la pagina Facebook della biblioteca di Carugate.