CARUGATE
GIOVANE RAGAZZA TRAVOLGE UNA DONNA IN BICICLETTA, POI SCAPPA.

M.B. era ferma a cavallo della sulla sua bicicletta in Piazza Manzoni, pronta per immettersi in Via Garibaldi. Da Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, è sopraggiunta a velocità sostenuta una bicicletta guidata da una ragazza piuttosto giovane, che nella sua traiettoria non è riuscita a frenare e ad evitare l’impatto con la donna, travolgendola e procurandole la rottura in più punti di tibia e perone. La giovane non si è poi fermata a prestare soccorso, e probabilmente spaventata dal colpo, è risalita in sella andandosene nonostante i richiami della gente, numerosa, che ha assistito all’incidente.

E’ accaduto lunedì pomeriggio 25 maggio, e ora M.B. classe 1963, residente a Carugate con il marito e tre figli, è ricoverata all’ Ospedale Uboldo di Cernusco, dove è stata portata subito con priorità dal 118 allertato dai presenti. “Dovrà subire un’operazione di almeno due ore” stando a quanto riferito dal medico, nella giornata di venerdì. Fino ad allora è stata messa in trazione con delle viti nella gamba per predisporre l’arto all’intervento.

Siamo preoccupati per la mamma ora, e arrabbiati  -ha dichiarato la figlia della donna- perché un incidente può capitare, non è quello il problema, ma non si può non fermarsi, non prestare soccorso, non aiutare, non chiedere nemmeno cosa, non accertarsi di come sta la persona che si è travolto. Mia madre era ferma ed è stata travolta all’improvviso, il minimo che la ragazza avrebbe potuto fare anche se era così spaventata, e capisco che lo fosse, era tornare indietro dopo qualche minuto e accertarsi della situazione, o non so… insomma mostrarsi interessata e consapevole di ciò che aveva fatto”.

Ora gli Agenti della Polizia Locale stileranno verbale, e data l’entità del danno causato, i familiari della donna si aspettano di rintracciare la giovane ciclista, dato che per M.B. si prevedono mesi particolarmente complessi e un’operazione non da poco per la ricostruzione di fratture multiple alla gamba.

L’appello dei figli della donna rimasta ferita, è diretto alla giovane ovviamente, ma chiunque abbia visto qualcosa e possa riferirlo con certezza, può recarsi al Comando della Polizia Locale di Carugate. In ultima istanza, ma solo come ultima soluzione, chi avesse qualcosa da comunicare può farlo utilizzando la nostra mail: redazione@fuoridalcomune.it