MARTESANA MALTEMPO AGGIORNAMENTI
ALLERTA LAMBRO. STRADE CHIUSE. BLACKOUT IN DIVERSE CITTA’. CERNUSCO ALLAGATA.

ORE 01.00 (giovedi 13 Novembre)

No Banner to display

!! LAMBRO: RIENTRATO IL LIVELLO, MA SITUAZIONE ANCORA IN FASE DI MONITORAGGIO. PAURA PER IL MOLGORA. ANCHE IL NAVIGLIO MARTESANA E’ SOTTO OSSERVAZIONE !!

Si prospetta una notte lunga per il Sindaco e gli assessori e i dipendenti del Comune di Brugherio, ancora impegnati insieme alla protezione Civile e all’Associazione Nazionale Carabinieri nel continuo monitoraggio del livello del fiume Lambro, che dagli ultimi rilievi pare essere tornato sotto il ponte.

In questi minuti operai e addetti ai lavori sono impegnati a far defluire l’acqua da Via San Maurizio.

La Croce rossa ha fatto sapere che i 70 posti  letto per l’eventuale accoglimento di evacuati di Brugherio e Cologno al momento sono  ancora inutilizzati.

Strade ancora chiuse a Bussero, ma livelli dell’acqua in sensibile miglioramento: In particolare le vie più critiche rimangono il provinciale verso da Pessano con ingresso nella via della Chiesa e la strada che collega Bussero a Cernusco passando per Ronco.

Corrente ancora ad intermittenza in alcune zone di Cassina de’ Pecchi in località San’Agata, Via Triste, via Napoli e Via Sirio.

Osservato speciale anche il Naviglio Martesana nel tratto tra Vimodrone, Cologno e Cascina Gobba.

Mentre da Vimodrone invece, fanno sapere che potrebbero chiudere il sottopasso perché la piena del Naviglio non garantisce lo sversamento delle acque, quelle raccolte in tutto il quartiere martesana.

Nel frattempo le precipitazioni stanno diminuendo su tutta l’area ma rimane l’allerta sopratutto nelle zone più critiche di Cologno e Brugherio.

Anche il livello del Molgora pare si stia abbassando ma continuano i disagi a Melzo soprattutto nelle strade della zona industriale e nella strada Cavaione – Lavagna ancora chiusa al traffico. Transenne anche in Via Colombo, allagamenti in via Galilei, e paura per i residenti di Via Leonardo Da Vinci che vedono l’acqua del molgora sbattere contro un muro a pochi metri di distanza dalle abitazioni.

 

ORE 22.30

 

!! ANCHE IL MOLGORA HA ROTTO GLI ARGINI !!

Anche il fiume Molgora ha rotto gli argini e sta uscendo in direzione Lavagna a Melzo creando non pochi problemi a traffico e viabilità.

In particolare sembrano esserci pesanti disagi in prossimità del sottopasso di via Roma, mentre la situazione sembra essere più s tranquilla per quello di via Casanova

A Brugherio scuole aperte regolarmente domani mattina e servizio mensa garantito. Attivato anche un numero di telefono per informazioni: 039/878261

La situazione sembra essere rientrata a Cernusco e Carugate, mentre strada per Ronco che collega Bussero a Cernusco ancora chiusa.

Diversa e più grave la condizione di Cologno con Via Santa Maria, Viale Spagna e Viale Lombardia completamente chiuse al traffico. Bloccata la rotonda che porta a Sesto San Giovanni

ORE 21.00


!! LAMBRO: IL FIUME HA ROTTO GLI ARGINI !!
Il Fiume ha rotto gli argini a Monza la situazione è a rischio.
La guardia Medica di Monza resterà chiusa per prudenza e tutta l’utenza si riverserà su Brugherio in caso di necessità. In città CRI è pronta per l’accoglienza degli evacuati con pasti caldi, sebbene al momento le famiglie abbiano trovato ospitalità da amici e parenti.

A Cologno il traffico è completamente in tilt da Cologno Centro in direzione Via Milano, e da lì fino a Cascina Gobba e Via Palmanova. La situazione a Cologno è davvero critica.

Traffico anche da Milano verso Cernusco, dove le strade sono per lo più sbarrate e per raggiungere la città viene veicolato il traffico verso Cassina De’ Pecchi.

A Cassina De’ Pecchi, in zona Sant’Agata Via Torrente Molgora, pare che le centraline dell’ENEL abbiamo avuto qualche problema e che alcune abitazioni siano rimaste senza corrente sin dal pomeriggio, ma entro la serata dovrebbero risolvere.

All’ UCI Cinema Pioltello ad ora si sa che un blackout starebbe costringendo ad una sospensione della programmazione. Tutto è in corso di verifica però e le cose potrebbero cambiare.

Stessa sorte a Carugate, dove ad ora in Via Don Minzoni ci sono ancora alcuni appartamenti senza corrente.

Per gli altri paesi nominati nei precedenti aggiornamenti, valgono le stesse notizie.

ORE 20.00

!! LAMBRO: a Brugherio si prepara il centro di accoglienza per la notte presso la sede della Croce Rossa !!
Il Sindaco di Brugherio e l’amministrazione tutta, sono impegnati nel contattare tutte le famiglie interessate dall’allarme. Con oggi probabilità, le persone evacuate che non possono essere accolte da parenti o amici, verranno ospitate nella sede della Croce Rossa e in alternativa al Centro Sportivo Cremonesi di Via XXV Aprile. Al momento sono stati già ordinati i pasti.

Il Lambro al momento è uscito e ha ricoperto il ponte, ma dalle parole del Primo Cittadino brugherese Marco Troiano, si apprende che “i campi e i terreni limitrofi stanno assorbendo bene l’acqua al momento”.

A Cologno è alta emergenza ed è possibile scaricare un documento con i numeri da chiamare e i comportamenti da tenere in caso di necessità (scarica qui)

A Pioltello, nella zona di Limito, anche qui alcune strade chiuse al traffico dalla Protezione Civile a causa degli allagamenti. Come ci ha segnalato un lettore ed ex delegato della Protezione Civile, transenne e macchine del Nucleo Operativo di Pioltello stanno sbarrando Via Dante angolo Via Rossini.

A Bussero la Molgora è uscita, Piazza Cavour sembra una delle più colpite e permane lo stato di criticità in tutta la città.

A Melzo sale intanto la paura per il Molgora, che in Via Galilei si fa sempre più minaccioso arrivando a lambire gli argini, mentre sulla strada c’è già parecchia acqua.

Per gli altri paesi nominati nei precedenti aggiornamenti, valgono le stesse notizie.

 

ORE 19.00
!! LAMBRO: Il Fiume è esondato. Il comune di Cologno comunica lo stato di emergenza. Brugherio prepara evacuazione  !! 
Il Fiume nei pressi di Via Barcellona e Viale Spagna è uscito. Il Comune ha comunicato ufficialmente lo stato di allerta, e ha predisposto un elenco di vie a rischio che sono invitate a dotarsi di barriere di autoproduzione per completare l’intervento della Protezione Civile (qui l’elenco delle vie).

A Brugherio vista l’alto livello di allarme e di pericolo, è attivo il numero per le emergenze:  039.878261.
L’ assessore Marco Magni
avvisa dell’imminente evacuazione: “i residenti più limitrofi al fiume si preparano per evacuare. In Comune convocata l’unità di crisi. La guardia medica di Monza è chiusa per precauzione, ci si appoggia sulla guardia medica di Brugherio”. Le vie interessate sono: le vie interessate dall’allerta sono: Via San Maurizio Al Lambro i numeri 242, 244, 234, 260, 292. Via della Mornera n° 53,57,63. Via Occhiate n° 151.

A Bussero la situazione sembra peggiorare. Nel pomeriggio la scuola materna è stata evacuata, la zona vicina al cimitero è quasi impraticabile e l’acqua ha raggiunto il mezzo metro tendendo ad aumentare. Vicino alla Posta invece strada chiusa. Come vi abbiamo riportato nel primo aggiornamento e nel video di copertina, sono molte le zone allagate, come Via Milano e Via Kennedy, con i tombini divelti. 

A Gorgonzola è impossibile accedere alla stazione della metro di Villa Pompea. Oltre mezzo metro di acqua ristagna nel parcheggio e è complesso l’accesso sia in arrivo che in uscita dalla stazione. Il Livello del Molgora intanto tende ad aumentare spaventando anche il Comune di Melzo.

Per gli altri paesi nominati nei precedenti aggiornamenti, valgono le stesse notizie.

ORE 18.00

!! LAMBRO: A Brugherio  è in corso tutt’ora una riunione di Unità Di Crisi locale !!
L’allarme principale resta in zona San Maurizio al Lambro, tra Cologno e Brugherio, dove è iniziato il giro per avvisare le famiglie della situazione di particolare allerta, consigliando di preparare l’occorrente nel caso si rendesse necessario trascorrere la notte fuori per sicurezza. Nel frattempo sono sul posto anche i nuclei operativi della Protezione Civile di Cinisello e Sesto, a dar man forte ai già presenti reparti delle due città interessate. Nella zona si sono visti anche i due sindaci: Troiano di Brugherio e Soldano di Cologno.

La strada che collega Agrate a Melzo è stata chiusa al traffico, e proprio a Melzo si teme per la Molgora in Via Galilei e si tiene monitorata Via Verdi. Nel frattempo il sottopasso di Via Roma è stato chiuso per allagamento e il traffico cittadino ne ha risentito.

A Cassina Via Roma è stata particolarmente colpita dalla bomba d’acqua, che sta allagando al strada senza al momento gravi danni se non i soliti rallentamenti alla circolazione. A causa del maltempo infiltrazioni dai tetti sono tate riscontrato in alcune scuole. A  Sant’Agata alcune abitazioni sono in blackout con corrente a intermittenza.

A Carugate la situazione migliora e il blackout è terminato in quasi ogni zona del paese, restano alcuni condomini senza luce ma per questioni di gestione interna dello stabile. Il primo tratto di Via Fidelina rimane chiusa, mentre Via Guido Rossa è stata riaperta.

 

ORE 17.01

Fortunatamente nelle nostre zone non ci sono sciagure come quelle avvenute in Liguria e Toscana,
ma il disagio che si vive in queste ore in Martesana non è poco, e ha già creato parecchi problemi in diverse città.

Cercheremo di darvi aggiornamenti sulle principali situazioni critiche della zona.

SAN MAURIZIO – BRUGHERIO:
Il Lambro fa paura, la mente torna al passato e all’alluvione del novembre 2002.
Ora è stata attivata la procedura di emergenza di secondo livello, le strade per tanto sono sbarrate e l’accesso è impedito.
Sul posto poche ore fa la Protezione Civile, che già da giorni guardava con attenzione gli argini del fiume. L‘assessore all’ambiente di Brugherio Marco Magni, è accorso sul posto per capire se alzare il livello di allerta o no, ma è possibile che si debba ricorrere a soluzioni più importanti.

CARUGATE: BLACKOUT AL CENTRO CAROSELLO. ALLAGATA VIA BERTARINI.
CHIUSE VIA GUIDO ROSSA E VIA FIDELINA

Il mal tempo manda in tilt il sistema d’illuminazione del Carosello, che intorno alle 15.30 e alle 16.30 resta con le soli luci di emergenza nei negozi. Centro commerciale al buio quindi e clienti rimandati a casa.

Via Bertarini è sotto lo scacco dell’acqua, e per questo l’amministrazione ha fatto staccare la corrente. Molte le strade prive di luce e corrente in paese, e altrettante quelle allagate come Via Guido Rossa e Via Fidelina, al momento chiuse e con Polizia e Tecnici di Amiacque in azione, come conferma il Primo Cittadino Gravina.

CERNUSCO, BUSSERO, PESSANO, GESSATE, VIMODRONE:
A Cernusco non si riesce a raggiungere la Metropolitana.  Via San Rocco, Via Don Sturzo, Viale Assunta (video del ponte qui) sono piene d’acqua e il traffico è difficoltosa un po’ in tutta la città, dove in certi punti l’acqua raggiunge il mezzo metro d’altezza.
Il Sindaco Comincini dalla sua pagina Facebook spiega come si sta muovendo l’apparato comunale: “si sono registrate infiltrazioni d’acqua dal tetto di alcune strutture pubbliche; i Vigili del Fuoco sono intervenuti in via Varese per un allagamento alla Cascina Olearia.Sono mobilitati per i necessari interventi una decina di uomini della Protezione Civile, il Corpo della Polizia Locale, la squadra degli operai comunali, i tecnici comunali, dieci operai di Cernusco Verde”.

Tra Pessano e Bussero si contano decine di allagamenti a box e cantine e il traffico in zona Via Legnani, a Bussero nei pressi della Provinciale, è difficoltoso proprio a causa dell’acqua alta (vedi video copertina).

Anche a Gessate è attualmente impossibile raggiungere con semplicità la metropolitana a causa dell’acqua alta.

A Vimodrone regge bene il sottopasso risistemato negli ultimi mesi, che per ora non mostra segni che possano far temere un allagamento.

Per adesso nessun problema di grossa entità pare esserci negli altri paesi, colpiti dal maltempo ma senza enormi disagi se non quelli dovuto al traffico intenso e ai rallentamenti.