PIOLTELLO, RODANO, SEGRATE, VIMODRONE
ARRIVA IL BONUS “BENVENUTO AL MONDO”.

Avrete un bambino entro dicembre, o siete neogenitori con un bimbo nato nel 2014 ?
ebbene, l’amministrazione pioltelleseinsieme ai comuni del Distretto sociale Est Milano, ha stanziato il bonus “benvenuto al mondo”, un contributo di 250 euro per sostenere le famiglie che hanno avuto un figlio in quest’anno solare.

Centralità della persona significa tutela della vita in ogni sua fase. Vogliamo garantire un piccolo aiuto, per poter marcare con forza la nostra vicinanza a coloro che, nonostante le grandi difficoltà economiche del periodo che viviamo, decidono di avere un bambino. – Ha dichiarato l’assessore ai Servizi sociali Andrea GalimbertiSappiamo bene che oggi, purtroppo, in Italia, fare un figlio è quasi un lusso. Per questo motivo e per il valore che noi diamo alla vita, abbiamo pensato di destinare un contributo economico per dire ai nuovi nati e ai loro genitori ‘Benvenuto al mondo’.”

Il progetto è percorso in collaborazione con il Piano di Zona Distretto sociale Est Milano, di cui la città di Pioltello è capofila. Per tanto, anche i residenti delle altre città del distretto, Segrate, Rodano e Vimodrone, potranno usufruire del contributo economico di 250 euro a famiglia: “Siamo consapevoli che il nostro è un piccolo aiuto, la cifra può corrispondere ad esempio a sei mesi di pannolini o di latte, ricco però di un grande significato in un’ottica di una politica più ampia che intende ridare forza al concetto di vita –ha continuato Galimberti Il nostro è un piccolo aiuto ai cittadini di oggi per i cittadini del domani”.

Per beneficiare del contributo erogato dal comune, i cittadini dovranno presentare alcuni requisiti richiesti:
aver fissato la residenza del nucleo famigliare in uno dei Comuni del distretto (Pioltello, Segrate, Rodano e Vimodrone), avere la residenza di almeno uno dei due genitori nel territorio distrettuale da almeno 5 anni, avere un reddito familiare ISEE non superiore ai 25mila euro.

Le domande potranno essere presentate già ora sino al 30 gennaio 2015 e solamente nel comune di residenza della famiglia che richiederà il contributo.