SEGRATE
TRA FUMO E ROCK & ROLL, GLI STUDENTI SCELGONO LA MUSICA

Il messaggio è chiaro: “Se vuoi qualcosa di forte, è meglio il rock&roll”.
Gli studenti di Segrate con un videoclip musicale dicono “NO” alle dipendenze del mondo giovanile, e lo fanno cantando: “Birra e tequila non hanno il tritolo che esplode se senti due accordi e un assolo -e suonando- non sei più figo se hai in mano un bicchiere, dai pompa la cassa e salta ch’è meglio”.

Oggi 31 maggio, in occasione della giornata mondiale contro il fumo, con chitarre e bassi che suonavano i Beatles, concessi dal collezionista segratese Alberto Venturini, i giovani nel videoclip “E’ meglio il rock & roll”, si scatenano suonando e cantando a gran voce  che è nella musica “Lo sballo che vuoi”.

L’iniziativa che ha coinvolto gli studenti segratesi –spiega il sindaco Adriano Alessandrini- rientra nel più ampio progetto: sull’uso e l’abuso di fumo, alcol, droghe e gioco d’azzardo. Su questo ultimo punto in particolare -precisa il sindaco- il Comune ha siglato con Asl un protocollo d’Intesa per contrastare le ludopatie, che prevede una serie di interventi educativi e preventivi rivolti alla cittadinanza, in primis ai giovani”.

I protagonisti del videoclip sono stati reclutati nei tre istituti comprensivi cittadini, primi per eccellenza in provincia di Milano, secondi in Lombardia. Intonano: “Chi vende a poco un bel viaggio e ne ha un sacco, poi brucia col fuoco ragione e tabacco -ed incalzano con un sound che cattura, coinvolge e trascina- chi nell’azzardo ci punta il futuro, ma il gioco è bastardo e lui vince sicuro”.

“Gli studenti –aggiunge il Vicesindaco Mario Grionisaranno coinvolti anche in una campagna di spot contro il gioco d’azzardo, che li vedrà autori e produttori con il supporto dell’associazione APES, vincitrice del bando comunale per le associazioni no profit, incentrato sulla lotta al gioco d’azzardo patologico”.

GLI ALTRI PROGETTI SULLE DIPENDENZE
Mentre sono previste anche iniziative di sensibilizzazione rivolte agli anziani e alla cittadinanza in generale, nel frattempo da oggi girano anche i tre spot (video 1, video 2, video 3) realizzati dal Comune contro la dipendenza da bingo e slot machine. Nel corso dell’anno saranno realizzati progetti specifici che riguarderanno ambiti diversi. Uno dei primi passi è stata l’operazione di mappatura e di censimento di tutti gli esercizi commerciali che posseggono apparecchi per il gioco.

Anche su questo tema i ragazzi cantano e si esaltano: “Non serve un tiro per esser più sveglio, scommetti su te e dopo balla è meglio”. La canzone (scarica il testo completo qui) facilmente orecchiabile prosegue, e non ci resta che ballare e augurare buon lavoro a tutti, facendo i complimenti agli studenti per il grande risultato.

GABRIELE ROSSI