FOOTBALL AMERICANO – Il “Big Rival Game” lo vince Milano ma i Deamons si battono con impegno, grinta e cuore

Le partite non si vincono con il solo risultato”  E’ stata questa l’affermazione di  un giocatore della prima squadra dei Daemons dopo la partita di domenica.

E’ vero, i ragazzi della Under 18 hanno perso. Ma hanno giocato con il cuore una partita che sapevano difficile fin da subito.

Difficile, ma non impossibile. Infatti alla prima azione i Daemons under 18 di Coach Ventura erano già in vantaggio 6-0 grazie a una palla persa  da Rigamonti, quest’ultimo grande figura in partita, e sfruttata da Ferrarese.

Poi la rimonta (6-6) ed il vantaggio che ha portato i Seamen Milano di Coach Guido Cavallini in vantaggio sul 6-12.

Da qui, nonostante una prestazione davvero egregia della difesa Demone, che si è impegnata allo stremo delle forze, è iniziato il distacco della formazione milanese che, nonostante la segnatura di Loglisci verso la fine, sanciva la fine della partita con il tabellone che riportava il punteggio di 12-34.

Quattro touchdown contro due.

Oltre alla prestazione di Rigamonti (che in partita ha dovuto coprire doppio ruolo, giocando sia in attacco che in difesa) particolarmente brillante la gara di  Benedetti, autore di un’azione molto bella purtroppo non riuscita su un calcio di trasformazione, e dei fratelli Ciamarra.

Ora, i ragazzi di Coach Ventura avranno una settimana di pausa per rivedere schemi e tattiche di gioco oltre, ovviamente, a far riprendere le forze a qualche giocatore acciaccato, in attesa di ospitare, il 28 ottobre i Giants Bolzano già affrontati  la scorsa settimana, mentre il il 4 novembre  i cernuschesi dovranno vedersela con i  Vipers, squadra nata dall’unione delle giovanili di Blue Storm Gorla Minore  e Skorpions Varese.

Il divertimento è assicurato, il calcio d’inizio (kick off) è previsto per le 14.00/14.30.

GO DEAMONS!

Mattia Chiarella

Foto di Stefano Schwetz