PIOLTELLO – L’Amministrazione riammette in servizio il comandante della Polizia locale Lorenzo Mastrangelo, sospeso in seguito alla condanna di peculato. La Corte d’Appello ha riqualificato il reato in abuso di ufficio

Il sindaco di Pioltello Antonello Concas

Il Sindaco di Pioltello Antonello Concas ha comunicato che riammetterà a breve in servizio Lorenzo Mastrangelo, comandante della Polizia Locale, che era stato sospeso in seguito alla condanna per peculato inflittagli in primo grado un anno fa dal Tribunale di Brescia. La sentenza della Corte d’Appello ha infatti riqualificato il reato (contestato a Mastrangelo per il periodo in cui era in servizio alla Polizia Provinciale di Brescia, e quindi prima della sua assunzione a Pioltello nel 2007) in semplice abuso d’ufficio, il che fa cadere i presupposti giuridici per la sospensione obbligatoria in presenza di una sentenza ancora non definitiva. Mastrangelo ha infatti annunciato il ricorso per Cassazione.

No Banner to display

Abbiamo sempre avuto fiducia in una soluzione positiva della sua vicenda – ha dichiarato il Sindaco Antonello Concas – i nostri tecnici stanno valutando gli aspetti amministrativi e contrattuali per riammettere Mastrangelo in servizio.Ritengo che la professionalità e la dedizione al lavoro del comandante della Polizia locale in questi anni siano state indiscutibili e sottolineo che i fatti in questione si riferiscono al periodo di lavoro svolto presso la provincia di Brescia come responsabile del Nucleo Stradale della Polizia Provinciale”.