CERNUSCO – Bilancio partecipato: i cittadini vogliono nuovi parcheggi in via Boccaccio. Resi noti i dati del “sondaggio” in cui si chiedeva ai cittadini di scegliere fra cinque interventi pubblici

Hanno avuto a disposizione 85mila euro e cinque possibilità tra cui scegliere per migliorare la propria città. E i cernuschesi hanno scelto: vogliono la realizzazione di nuovi parcheggi lungo via Boccaccio. Durante la seduta del Consiglio Comunale di martedì 21 dicembre (seduta che ha approvato il Bilancio di Previsione 2011), il consigliere delegato al Bilancio partecipato Ermes Severgnini ha presentato ai consiglieri i risultati del primo esperimento di bilancio partecipato svolto nella città di Cernusco.

Con l’uscita autunnale del periodico comunale i cittadini cernuschesi hanno ricevuto una scheda che chiedeva di indicare la preferenza tra alcune opere pubbliche: i cernuschesi, insomma, avevano a disposizione una parte, seppur piccola, dei soldi stanziati nel bilancio comunale e hanno potuto scegliere come utilizzarli (leggi il servizio realizzato da Fuori dal Comune).

Sono pervenute 233 schede (la maggioranza consegnate a mano presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico), delle quali 216 valide. L’opera più votata è stata appunto la realizzazione di nuovi parcheggi lungo via Boccaccio (105 preferenze), seguita dalla nuova fontanella di piazza Matteotti (99 voti) e dalla realizzazione di nuovi giochi per bambini sull’ex campo da bocce di piazza Gavazzi (97 voti). Chiudono la classifica l’illuminazione a risparmio energetico di via Toti-via Filzi (76 preferenze) e la nuova pavimentazione in porfido del ponte sul Naviglio di via IV novembre (56 voti).

Una consultazione che riteniamo significativa, dato che i riscontri da parte dei cittadini sono in linea, in termini numerici, con quelli che si sono registrati in altri Comuni che hanno intrapreso questo genere di esperienza – ha commentat SevergniniCon questa consultazione poi sono emersi altri spunti e altre proposte che potranno servire da indicazione per il lavoro dell’Amministrazione, ma il valore più importante, al di là dei numeri, è quello di avere cominciato un percorso di tipo culturale verso la partecipazione come contributo alle scelte che l’Amministrazione deve compiere per la città. Una modalità di governo che non ha precedenti nella storia amministrativa di Cernusco”.

“Realizzeremo entro il 2011 tutte le opere alle quali i cittadini hanno voluto dare un ordine di priorità, rispettandolo quasi completamente – ha aggiunto poi l’assessore ai Lavori Pubblici e al Bilancio Maurizio Rosci soltanto la pavimentazione di via IV novembre dovrà essere anticipata ai primi mesi del 2011 perché nel corso dell’estate sono programmati lavori anche in piazza Risorgimento, che inevitabilmente coinvolgeranno da un punto di vista viabilistico anche il ponte di via Leonardo da Vinci; è quindi necessario che il ponte di viale Assunta rimanga percorribile.

Anche il Sindaco Eugenio Comincini è soddisfatto dell’esperimento partecipato: “Un risultato positivo che ci incoraggia a proseguire su questa strada”.