SEGRATE- 34° edizione dell’Hobby Model Expo

Riproduzioni su scala ridotta di macchine, carri armati, velieri, biciclette, persino interi transiti ferroviari e molto altro hanno animato nel weekend appena trascorso le sale del Parco di Esposizione di Novegro, che per l’occasione ha inaugurato un nuovo padiglione. All’apertura, venerdì mattina, le persone erano già in coda per cominciare la visita della 34° edizione dell’Hobby Model Expo. Già poche ore dopo l’apertura, i variegati stand erano pieni di curiosi e appassionati che chiedevano, guardavano e toccavano con mano le nuove frontiere del modellismo italiano. Le numerose esposizioni regalavano un vero spettacolo di forme e colori, che attiravano l’attenzione di un pubblico di tutte le età; dai più navigati modellisti, giunti qui da tutta Italia per l’appuntamento più importante del settore, ai più giovani, che si avvicinavano a quella che, a fronte della moltitudine di raffinatezze viste nelle tre giornate, ha dato tutta l’impressione di essere ormai più un’arte che un semplice passatempo.

 Verso le undici di venerdì mattina, l’architetto Gabriele Pagliuzzi, amministratore del parco, ha inaugurato insieme all’assessore di Segrate Giovanni De Nicola e a Marco Fraschini, consigliere comunale e modellista professionista, Il nuovo padiglione del parco. L’architetto ha ringraziato sia le imprese di costruzione per i lavori in tempi record, sia tutti gli espositori presenti, “Nelle aree intorno a Milano c’è un gran bisogno di eventi culturali che coinvolgano i cittadini”, “manifestazioni come questa sono il segno di una cultura rivolta al sociale”. Marco Fraschini, ha preso la parola dopo di lui, invitando tutti al nuovo museo sulla storia di Segrate, dove sono esposti diversi modelli degli attrezzi usati nel passato agreste della città. L’assessore De Nicola ha poi concluso il giro di interventi: “Mi complimento con l’architetto Pagliuzzi, il cui operato è un perfetto esempio di imprenditoria sana che giova al territorio in cui opera “. Dopo Il taglio del nastro, la mattinata è continuata con le premiazioni per i migliori standisti, e con gli auguri all’associazione Arca di Torino che ha compiuto 35 anni. L’agenda degli appuntamenti del fine settimana è stata particolarmente serrata, e i visitatori hanno potuto partecipare ad una moltitudine di eventi, tra spettacoli, esibizione e gare di mini auto sportive, insomma tre giorni per riscoprire una passione sempre giovane.