Concorso “Liberi di scrivere”: più di 500 racconti dedicati al tema del Tempo

La settima edizione del concorso letterario ha superato ogni record: quasi 600 aspiranti scrittori da tutta Italia, dai 18 agli 88 anni

liberi di scrivere

Sono davvero tanti gli aspiranti scrittori, o semplici appassionati di scrittura, che hanno accolto l’invito di “Liberi di scrivere”. La settima edizione del concorso letterario promosso dalla Biblioteca di Carugate ha infatti stabilito un nuovo record di partecipazione: la Biblioteca ha ricevuto 591 racconti, che provengono da tutta Italia e anche dall’estero.

Alla Giuria, composta da esperti del mondo letterario, spetta ora l’arduo compito di scegliere i migliori racconti, valutati in base a creatività, stile narrativo e sviluppo del tema proposto. I vincitori saranno annunciati alla cerimonia di premiazione, che si svolgerà l’11 gennaio 2020.

Guidata dal giornalista e scrittore Alberto Figliolia in veste di Presidente, la Giuria comprende la giornalista Silvia Calvi, lo scrittore Lello Gurrado, le scrittrici Elisabetta Bucciarelli e Mirfet Piccolo, vincitrice di una delle edizioni del concorso, Danilo Lamberti del Gruppo Teatro Tempo e Valentina Vogliolo, libraia delle Librerie Coop, partner dell’edizione 2019.

IL CONCORSO

Aperto a tutti i cittadini italiani maggiorenni, il concorso Liberi di scrivere fu lanciato nel 2007 dall’Amministrazione e dalla Biblioteca di Carugate. Grazie al successo ricevuto è stato riproposto negli anni successivi, a cadenza biennale, e ogni edizione ha visto un numero sempre maggiore di partecipanti. Basti pensare che nella sesta edizione del 2017 i racconti ricevuti furono 345, più del doppio dell’edizione precedente.

Un successo dovuto alla crescente visibilità dell’iniziativa, ma anche ai temi sempre più coinvolgenti scelti dall’apposita Commissione. Per l’edizione 2019, la settima, il tema è “Il tempo. Fugge e sfugge, manca e scorre: il tempo misura le nostre esistenze e, con il suo trascorrere, le cambia senza che ce rendiamo conto”.

«Fin dalla prima edizione, nel 2007, il concorso ha riscosso un grande successo. Con la nostra Amministrazione abbiamo raccolto l’eredità di questa iniziativa e abbiamo puntato ancora più in alto scegliendo temi ampi, astratti e accattivanti, con l’idea di coinvolgere molte persone», ci ha spiegato Gianluigi Maino, Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Carugate. «All’inizio avevamo qualche dubbio…ma il tema del ‘Silenzio’, scelto per l’edizione 2017, e quello del ‘Tempo’, di questa edizione, sono stati accolti con entusiasmo da molti scrittori esordienti o amatoriali. Tanto che entrambe le edizioni hanno registrato record di partecipazione».

I NUMERI DELL’EDIZIONE 2019

I racconti ricevuti dalla Biblioteca sono in tutto 591, ma due sono stati scritti a 4 mani, quindi i partecipanti effettivi sono 593. Tra gli esordienti scrittori c’è una leggera prevalenza femminile: 311 donne rispetto a 282 uomini.

Il partecipante più giovane è una ragazza di 18 anni, l’età minima per partecipare, e insieme a lei ci sono stati in tutto dieci diciottenni. Ma la passione per la scrittura non ha età, e tra gli scrittori esordienti c’è anche una signora di 88 anni.

La maggioranza dei racconti (221) provengono dalla Lombardia, seguita dall’Emilia Romagna con 55 racconti, ma in questa settima edizione del concorso sono rappresentate tutte le regioni d’Italia. All’iniziativa ha partecipato anche il carcere di Milano-Opera, che ha inviato quattro racconti scritti da detenuti che hanno partecipato al laboratorio di scrittura creativa proposto dalla casa di reclusione.

E la fama del concorso è giunta anche all’estero, da dove sono arrivati cinque racconti: due dalla Germania e tre rispettivamente da Belgio, Francia e Repubblica Ceca.

LE SELEZIONI E LE VOTAZIONI ONLINE

Dopo aver letto tutti i racconti, nelle prossime settimane la Giuria si riunirà per scegliere i venti finalisti tra i quali saranno selezionati i vincitori. I primi tre classificati riceveranno un premio in denaro e i primi dieci racconti classificati saranno pubblicati in un libro.

Ma non è finita qui: anche il pubblico potrà leggere i venti racconti finalisti e scegliere il proprio preferito. I venti racconti selezionati dalla Giuria verranno pubblicati sul sito di fuoridalcomune.it, che anche quest’anno è media partner dell’iniziativa.

I nostri lettori potranno così leggere e votare online i racconti. Quello che riceverà il numero maggiore di preferenze si aggiudicherà il premio della giuria popolare. Il vincitore sarà annunciato il prossimo gennaio alla cerimonia di premiazione.

Nelle prossime settimane troverete quindi sul nostro sito i venti racconti finalisti: preparatevi a leggere e votare!