Parcheggi Milano 2, dimezzato il costo della sosta

Con la nuova gestione dei parcheggi, pagamenti ridotti del 50% e notti e festivi gratuiti

Buone notizie per i possessori di veicoli a motore: con l’avvio della nuova gestione dei parcheggi a pagamento nel quartiere segratese Milano 2 – iniziata l’1 dicembre 2018 – i costi delle soste sono stati dimezzati.

LE ZONE

La gestione ora è in mano a APCOA PARKING ITALIA S.p.A., operatore leader dei servizi di parcheggio in Italia e in Europa. Si tratta delle aree sosta P1 in via Vigorelli – Fronte pronto soccorso dell’Ospedale San Raffaele (parcheggio a barriere di 130 posti auto); P2 in via Fratelli Cervi – Fronte ingresso sud dell’Ospedale San Raffaele (sosta su strada a parcometro di 62 posti auto); P3A e P3B in via Fratelli Cervi – Fronte residenze Cedri e Parco (parcheggio a barriere di 187 posti auto).

DIMEZZAMENTO COSTI E GRATUITÀ

Per decisione dell’Amministrazione Comunale, le tariffe orarie sono state ridotte del 50% ed è stata prevista la sosta gratuita durante le ore notturne e nei giorni festivi (oltre al sabato nei parcheggi P3A e P3B).

LE NUOVE TARIFFE

Per la sosta a rotazione (P1,P2,P3A e P3B) è previsto 1 euro all’ora – con ore successive e frazioni sempre a 1 euro – fino ad arrivare ai 10 euro del giornaliero, che copre le soste oltre le 10 ore.
Per quanto riguarda gli abbonamenti si passa dal mensile a 60 euro all’annuale a 600.

GLI ORARI

Parcheggio P1: dalle ore 6,00 alle ore 24,00 di ogni giorno della settimana esclusi domenica e festivi.

Parcheggio P2: dalle ore 7,00 alle ore 19,00 di ogni giorno della settimana esclusi domenica e festivi.

Parcheggi P3A e P3B: dalle ore 7,00 alle ore 19,00 di ogni giorno feriale, esclusi sabato, domenica e festivi.

AGEVOLAZIONI AI SEGRATESI

«Sei di Segrate? Parcheggi gratis»: è in fase di definizione con l’Amministrazione Comunale l’agevolazione per consentire la gratuità della sosta dei residenti del Comune di Segrate presso l’area P3B in via Fratelli Cervi. Sarà possibile usufruirne con un’apposita “tessera residente”, richiedibile tramite la compilazione e sottoscrizione di un modulo di autodichiarazione scaricabile dai siti del concessionario e del comune di Segrate o presso gli uffici APCOA in loco (area di parcheggio P1 di via Vigorelli) nei giorni e orari di apertura al pubblico.

«Abbiamo deciso con le nuove concessioni di abbassare i prezzi dei biglietti e di rendere più efficiente il servizio – ha spiegato il sindaco di Segrate Paolo Micheli -. Parcheggiare nelle aree sosta limitrofe all’ospedale San Raffaele e a Milano 2 oggi costa la metà e i pagamenti possono essere effettuati agevolmente con diverse modalità. Inoltre stiamo concludendo l’accordo che permetterà ai segratesi di parcheggiare gratuitamente nell’area sosta di via Fratelli Cervi di fronte alla Residenza Cedri, un’opportunità in più per chi deve recarsi nel quartiere o in ospedale».

BANCONOTE, CARTE E TELEPASS: PAGAMENTI FACILITATI

I parcheggi sono stati attrezzati con impianti gestionali di ultima generazione, sia per quanto riguarda le aree di sosta governate con sistema a barriere (P1 e P3), che l’area P2 gestita a parcometri.
I parcometri e le casse automatiche non mettono in difficoltà gli utenti: il pagamento, infatti, oltre che con i contanti (monete e banconote), può essere eseguito anche con carte di credito e debito.
Gli impianti per il pagamento, inoltre, sono forniti di rendi resto.

Dal 9 gennaio 2019 è possibile accedere ai parcheggi P1 e P3A anche tramite Telepass. I clienti Telepass possono parcheggiare e pagare la sosta con lo stesso trasponder e le stesse modalità offerte dal Telepass autostradale. All’ingresso del varco, l’apparato viene riconosciuto senza alcuna particolare attivazione e senza ticket consentendo, senza costi aggiuntivi, l’ingresso, l’uscita e il pagamento della sosta direttamente in via posticipata sul proprio conto Telepass.

Saranno inoltre implementate, indicativamente entro la fine di febbraio 2019, altre due nuove tecnologie a servizio degli utenti.

PRENOTAZIONI

Sarà presto attiva la possibilità di prenotare un posto auto presso i parcheggi P1 e P3B tramite il servizio Pre-booking APCOA, una piattaforma web fornita e di proprietà di APCOA, già utilizzata proficuamente presso parcheggi aeroportuali (es. Aeroporto di Bari) e parcheggi cittadini (es. parcheggio Verona Cittadella). L’utente che desidera prenotare il parcheggio ha la possibilità di effettuare la prenotazione attraverso la piattaforma, che permette di selezionare la data e l’ora di ingresso e la data e l’ora di uscita.

PAGAMENTI IN APP: APCOA FLOW

Sarà inoltre introdotta per gli utenti la possibilità di pagare la sosta nelle aree a parcometro via App, con l’entrata in funzione anche nella Città di Segrate di APCOA FLOW, che aiuterà l’utente a trovare il parcheggio più vicino alla propria posizione nel momento in cui inizia la ricerca tramite geolocalizzazione, senza la necessità di recarsi al parcometro per stampare il biglietto. Il pagamento del parcheggio avviene direttamente sulla carta di credito registrata. È inclusa la funzione di estensione del pagamento nel caso in cui la sosta si dovesse protrarre per evitare di incorrere in sanzioni.
Per usare l’APP non è richiesto un esborso iniziale per attivare un borsellino elettronico, ma è sufficiente abbinare una carta di credito in fase di registrazione; il pagamento tramite carta di credito avviene in via posticipata e non sono applicate commissioni per il pagamento tramite APP.

«APCOA ha da sempre grande interesse nello sviluppo delle tecnologie a supporto dell’esperienza di sosta del consumatore e nell’area milanese ha sin dall’inizio introdotto con largo anticipo le novità proposte dall’innovazione digitale – ha affermato Arturo Benigna, amministratore delegato di APCOA Parking Italia S.p.A – L’occasione di questa nuova gestione nella Città di Segrate ci permette di presentare tutti i prodotti offerti negli ultimi anni, quali il Telepass, ma anche di implementare la nuova piattaforma APCOA FLOW, che presenta novità in grado di migliorare e facilitare, oltre al pagamento della sosta, anche l’intera “mobility experience” degli utenti. Verrà data inoltre la possibilità di utilizzare progressivamente la piattaforma di APCOA FLOW in tutta la rete APCOA in Italia e in Europa».