Prevenire il diabete camminando: a Segrate si può

Prende il via il progetto per la promozione di uno stile di vita sano e per la prevenzione del diabete

Camminare migliora la salute: è il messaggio che il comune di Segrate vuole trasmettere aderendo all’iniziativa internazionale “Cities Changing Diabetes”.

UN INCONTRO PER PARLARE DI PREVENZIONE

Se ne parlerà martedi 6 novembre alle 11.30, quando al Centro Verdi di via XXV Aprile si terrà l’incontro di presentazione del progetto organizzato con l’ATS Città Metropolitana di Milano.
L’iniziativa è stata lanciata nel 2014 dall’azienda farmaceutica Novo Novordisk, che si propone di evidenziare il legame tra diabete e urbanizzazione e di promuovere iniziative di salute a carattere preventivo per migliorare gli stili di vita.
In tutto il mondo è già in atto un lavoro considerevole e molte città hanno adottato il “Manifesto della Salute in città”, decalogo che elenca dieci azioni da sviluppare nelle politiche locali, in un’ottica multisettoriale, per mettere al centro il benessere del cittadino.

Durante l’incontro, oltre ai 3 percorsi già presenti in città, verranno presentati 4 nuovi percorsi di 5 – 6,5 – 8 – 12 km.

DIABETE: L’INCIDENZA IN ITALIA

In Italia, le persone con diabete sono 3,27 milioni e il 52 per cento risiede nelle 14 Città metropolitane; le città più colpite sono Roma, con oltre 286.000 persone con diabete, e Napoli con più di 208.000; Milano detiene il  primato del Nord Italia con oltre 144.000 abitanti con diabete.

CAMMINARE PER FARSI DEL BENE

Camminare si è rivelato molto utile per contrastare questa patologia. Per la promozione del cammino quotidiano anche in città, il progetto prevede una scelta di percorsi, urbani ed extraurbani, da inserire sia nell’App gratuita Città per camminare e della salute, da scaricare sullo smartphone sia nel Passaporto della Salute, opuscolo cartaceo che dovrà essere pronto per la prossima primavera.
Il programma coinvolge i Gruppi di cammino segratesi di Redecesio, Segrate Centro e Rovagnasco.