Cernusco sul Naviglio, Arriva la fibra ultraveloce di Open Fiber

Un servizio in grado di velocizzare le connessioni di studenti, famiglie, imprese del territorio, potenziando quelle che il Sindaco Zacchetti ha definito «autostrade digitali»

La rete a banda ultra larga della società Open Fiber è arrivata a Cernusco sul Naviglio. I lavori, che inizieranno entro la prossima estate, consentiranno di collegare fino a 11mila unità immobiliari. Una volta installata, chiunque voglia attivarla potrà scegliere il proprio operatore.

FTTH, la “fibra fino a casa”

Verrà installata una centrale (POP, cioè Point of Presence) che permetterà di accendere la rete in tutta Cernusco. I lavori dureranno all’incirca 18 mesi e si sfrutteranno per la maggior parte cavidotti e reti sotterranee già esistenti, attraverso modalità a basso impatto ambientale. I cittadini potranno poi collegarsi sul sito della società per richiedere l’attivazione della fibra, verificare la copertura della propria abitazione e in seguito scegliere l’operatore e il rispettivo piano tariffario per poter usufruire della linea.

«Autostrade digitali capaci di rendere più veloci connessioni e collegamenti»: la soluzione per studenti, famiglie e imprese cernuschesi

Il Sindaco di Cernusco Ermanno Zacchetti ha spiegato che il servizio verrà esteso per immobili, scuole e sedi comunali, così da garantire una navigazione veloce, che nell’ultimo anno si è rivelata più indispensabile che mai. «Autostrade digitali capaci di rendere più veloci connessioni e collegamenti per famiglie, studenti e imprese- ha dichiarato il Sindaco-: è la risposta alla domanda di evoluzione digitale che insieme al processo di transizione ambientale e ad una rinnovata voglia di qualità sociale, rappresenta il nostro sguardo di fiducia verso il futuro e rafforza l’immagine di Cernusco sul Naviglio come città attrattiva e dinamica».
 
«Questo progetto di infrastruttura in fibra ottica – ha sottolineato Antonio Chiesa, Regional Manager di Open Fiber permetterà ai cittadini di Cernusco un cambio di passo importante grazie a una rete a prova di futuro. Ci troviamo in un importante territorio dell’hinterland milanese dove la banda ultra larga di Open Fiber abiliterà servizi oramai indispensabili come lo smart working, la didattica a distanza, ma anche il cloud computing, lo streaming online e in 4K, esponenzialmente cresciuti in questi mesi di emergenza Covid-19, garantendo una connessione sicura, ultraveloce e a bassa latenza».