La Lombardia passa in fascia arancione rafforzato: chiuse le scuole

Rimangono aperti nidi e micronidi. Misure valide dal 5 al 14 marzo

Tutta la Lombardia in fascia arancione rafforzato per contrastare la diffusione del covid-19 e della più contagiosa variante inglese. Lo prevede un’ordinanza del presidente di Regione  Attilio Fontana valida da domani, venerdì 5 marzo, fino al 14 dello stesso mese.

Scuole

In fascia arancione rafforzato restano chiuse le scuole di ogni ordine e grado, tranne i nidi e i micronidi. Vengono garantite in presenza le attività di laboratorio, oltre a quelle didattiche per alunni con disabilità o bisogni educativi speciali.

Spostamenti 

Non sarà possibile recarsi presso le seconde case in Regione, tranne per gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità. Vietati anche gli spostamenti verso altre abitazioni private, salvo gravi situazioni di necessità.

Il presidente Fontana:«Contenere l’aumento dei contagi»

«La Commissione indicatori Covid-19 Regione Lombardia – ha dichiarato il presidente Fontana – a seguito dell’analisi dei dati effettuata, ha condiviso la necessità di superare la differenziazione tra aree assumendo interventi di mitigazione rinforzati per tutto il territorio regionale con l’obiettivo, oltre che di contenere l’incremento di contagi, di preservare le aree non ancora interessate da una elevata incidenza».