Cernusco, una mozione per valorizzare l’osservatorio ‘G. Barletta’

Già nel 2018 erano state rese note in giunta le condizioni dell'osservatorio

Durante il Consiglio comunale di lunedì 1° marzo il consigliere Daniele Mandrini (PD) ima presentato una mozione per valorizzare l’osservatorio astronomico “Gabriele Barletta” di Cernusco, gestito dall’Associazione Cernuschese Astrofili (attiva dal 1988), che ha sempre valorizzato il valore culturale dell’osservatorio, organizzando eventi e stabilendo collaborazioni (l’ultima con la Facoltà di Fisica dell’Università degli Studi di Milano). L’osservatorio, che si trova nel parco pubblico del Naviglio della Martesana, è circondato da alberi che già nel 2018 avevano creato un’ostruzione alla specola pari a 68 gradi su 90.

No Banner to display

Nessun disboscamento, ma si cerca un compromesso

La Proposta della mozione verte quindi su una revisione e aggiornamenti degli strumenti urbanistici e una valutazione in merito alla miglior ubicazione possibile dell’osservatorio che possa «migliorare il servizio alla cittadinanza e risolvere la situazione conflittuale tra l’area bosco e quella culturale». Il consigliere Daniele Mandrini ha specificato che «l’obiettivo non è disboscare, quanto creare una convivenza possibile, nel migliore dei modi possibili».

La richiesta cela qualche «nota stonata»

Sono stati diversi gli interventi a seguito della presentazione della mozione, tra cui quello della consigliera Paola Malcangio (che aveva già segnalato il problema nel 2018). I consiglieri si sono concentrati su un’unica necessità, quella cioè di stabilire un momento in cui ascoltare anche le richieste degli astrofili, col fine di creare con loro un percorso condiviso e decidere, solo in seguito, se cambiare posto all’osservatorio o proseguire con dei lavori di ristrutturazione dello spazio boschivo interessato. La mozione è stata  accettata all’unanimità.

Giada Felline