Segrate, contributi a fondo perduto per far ripartire le attività economiche

Le piccole e medie imprese del territorio avranno tempo fino a febbraio per presentare la domanda

Regione Lombardia e il Comune di Segrate uniscono le forze per dare una mano alle micro, piccole e medie imprese. Con il progetto “Distretti del commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana”, la regione ha stanziato un totale di 45mila euro per favorire la ripartenza delle attività economiche.

«Con la riapertura del bando del commercio – spiega l’assessore alle Attività Produttive Antonella Caretti –  vogliamo dare una nuova opportunità a chi non avesse fatto in tempo a presentare domanda quest’estate. Ci auguriamo che pur in questi momenti di incertezza siano molti i nostri commercianti ad approfittare di questa occasione».

Come funziona

Le domande per richiedere i fondi saranno valutate da una commissione che, entro 45 giorni, stilerà una graduatoria per l’assegnazione del contributo. Nella valutazione verranno presi in considerazione diversi criteri, fra cui il numero di giorni di chiusura, il livello degli interventi di miglioramento e il livello di innovazione degli investimenti effettuati. Il contributo previsto dal bando copre il 50% del costo degli interventi, sino a un massimo di 3000 euro.

Per partecipare occorre essere in possesso dei requisiti indicati nel bando e presentare la domanda attraverso l’apposito modulo. La documentazione dovrà essere trasmessa tramite PEC all’indirizzo segrate@postemailcertificata.it fra il 9 novembre 2020 e il 2 febbraio 2021. Per richiedere supporto alla compilazione dei documenti è possibile contattare l’associazione Confcommercio di Segrate o l’Unione Artigiani della provincia di Milano e Monza Brianza.