Covid, stop alle visite nelle Rsa lombarde

Oggi il confronto tra Regione, Sindaci dei capoluoghi e partiti

Il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha prorogato l’Ordinanza in scadenza ieri, Giovedì 15 ottobre, fino a Lunedì 19. Nella proroga è stato anche specificato che «l’accesso alle strutture delle unità di offerta residenziali della rete territoriale da parte di familiari/caregiver e conoscenti degli utenti ivi presenti è vietato, salvo autorizzazione del responsabile medico, ovvero del Referente Covid 19 della struttura stessa (esempio: situazioni di fine vita) e, comunque, previa rilevazione della temperatura corporea all’entrata e l’adozione di tutte le misure necessarie ad impedire il contagio».

Convocati i rappresentati istituzionali e politici

Per la giornata di oggi, Venerdì 16 ottobre, sono stati convocati i sindaci dei capoluoghi di provincia e i capigruppo dei partiti rappresentati in Consiglio regionale per fare il punto sull’evoluzione della diffusione del virus.

«Insieme ai sindaci lombardi – ha dichiarato il Presidente Fontana – verificheremo se con queste regole e il rispetto dei comportamenti raccomandati – distanza interpersonale, mascherine e lavaggio frequente delle mani – potremo già dirci soddisfatti senza dover attuare ulteriori interventi restrittivi».

Qui il testo completo dell’ordinanza