A Pioltello hanno riaperto le case dell’acqua

Gli impianti sono stati igienizzati. Bottasini: «ora sta a noi rispettare regole e distanze»

A Pioltello un altro piccolo passo verso la normalità. Dopo mesi di chiusura a causa dell’emergenza Coronavirus, dalla giornata di ieri – lunedì 15 giugno – hanno riaperto le tre case dell’acqua presenti in città: Piazza del Mercato (Pioltello), via Lombardia (Limito) e via Don Amati (Seggiano).

I tre distributori di acqua sono tornati in funzione dopo essere stati sottoposti a una serie di verifiche tecniche e igieniche previste dalle normative vigenti. In particolare, si è proceduto alla sanificazione straordinaria delle strutture, l’igienizzazione degli impianti e l’analisi della qualità dell’acqua tramite prelievo di un campione.

Sanificazione e controlli

«La riapertura delle case dell’acqua è un altro piccolo segnale di ritorno alla normalità nella prudenza», ha commentato l’assessore all’ambiente del Comune di Pioltello Giuseppe Bottasini. «CAP ha sanificato gli impianti e verificate le condizioni igienico-sanitarie del servizio. Ora sta a noi cittadini rispettare le regole del distanziamento in prossimità delle case e del buon senso nell’uso dell’acqua, evitando assolutamente di toccare con la bocca o con le bottiglie gli ugelli da cui esce l’acqua, per la salute propria e degli altri».

Già dalle scorse settimane, il Gruppo CAP – che gestisce il servizio idrico di tutta la provincia di Milano e non solo – ha iniziato ad intervenire con opere di sanificazione e igienizzazione delle sue strutture, così da permettere ai cittadini di poter tornare ad usufruire di alcuni dei servizi offerti, prime fra tutti proprio le case dell’acqua.