Emergenza Coronavirus, al via la distribuzione nei Comuni di beni alimentari per soggetti fragili

Un servizio per i comuni della Città metropolitana di Milnano, Pane Quotidiano e Lions Club Milano Nord 92

Con le restrizioni ingiunte dal Governo per limitare la diffusione del contagio, molti soggetti fragili come anziani, persone sole e non autosufficienti si sono trovate a dover gestire le proprie difficoltà in tempo di emergenza. Sono già molti gli aiuti che i comuni della Martesana hanno messo in campo per andare incontro alle esigenze delle fasce più deboli, come il servizio di spesa e farmaci a domicilio.

Anche la Città metropolitana di Milano, in collaborazione con Pane Quotidiano e il sostegno di Lions Club Milano Nord 92, ha dato inizio alla distribuzione di beni alimentari di prima necessità per soggetti fragili, in coordinamento con i volontari della Protezione civile dei 133 comuni dell’area metropolitana.

Sostegno a chi ne ha più bisogno

«Sono orgogliosa che la città metropolitana sia al fianco dei suoi 133 sindaci nel sostegno delle persone fragili in questa fase di emergenza – ha dichiarato con soddisfazione la vice sindaca di Milano, Arianna Censi -. In un solo giorno abbiamo rifornito i primi comuni che hanno fatto richiesta e nei prossimi giorni allargheremo ulteriormente il nostro intervento. Questa iniziativa, a cui si aggiunge l’importante e determinante stanziamento del Governoai Comuni, permette di dare una prima risposta ai bisogni del territorio».